Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Tells - Prima Parte

Tells - Prima Parte 0001

La maggior parte di noi ha conosciuto il Texas Hold'em attraverso la TV e successivamente ha deciso di provare online, scoprendo un nuovo mondo. La nostra generazione è quindi partita dal gioco virtuale prima di approdare alle esperienze dal vivo.

Nonostante questo nulla può sostituire una partita "vera", faccia a faccia con altri giocatori.

Grazie a intraprendenti realtà come la Federazione Italiana Gioco Poker e Italian Rounders, tutti hanno potuto confrontarsi dal vivo. Prima in modo approssimativo, ora con tavoli professionali e dealer ormai ovunque. Una volta approdati al gioco live occorrono pero' competenze che nel gioco online non sono necessarie. Diventa fondamentale osservare e capire gli avversari per compiere le mosse migliori .

Un grande studioso della materia è un giocatore professionista di nome Mike Caro, soprannominato "The mad genius of poker". E' suo il testo fondamentale "Caro's book of poker tells", scritto negli anni '70. Con "tells" si intendono quei comportamenti e azioni che il nostro avversario compie che ci possono far capire il valore della sua mano e altre utili informazioni. L'idea generale di Caro è che se un avversario mostra forza in realtà ha una mano debole, se invece si atteggia a debole ha una mano forte.

Illustreremo perciò alcune "tells" che speriamo possano aiutarvi nella vostra prossima esperienza live.

Com'è seduto il vostro avversario?

Si possono capire alcune cose osservando com'è seduto al tavolo. Se è in una posizione molto rilassata appoggiato allo schienale, o con le braccia incrociate, quasi da sembrare non interessato al gioco, molto probabilmente sta giocando molto chiuso aspettando la mano buona. Potete sfruttare la situazione giocando e rilanciando con mani piu' deboli di quelle con cui normalmente lo fareste.

Disposizione delle chips

Osservare come il vostro avversario dispone le proprie chips vi potrà dare alcune indicazioni immediate sul suo atteggiamento al tavolo. Se vedete per esempio ad un cash game che il vostro avversario ha le chips molto ordinate, disposte in pile uguali, con la vincita disposta a parte, bè state certi che non vorrà scontrarsi troppo per preservare il suo attivo . Contro questi avversari si puo' osare di piu'. Se invece vedete le sue chips molto disordinate, senza una disposizione precisa, probabilmente il vostro avversario giocherà molto loose, sara coinvolto in molti piatti. Occorre regolare il proprio gioco di conseguenza.

Il vostro avversario fa una puntata al river e la sua mano trema

La mano che trema mentre si buttano nel piatto le chips è la maggior parte delle volte non sintomo di paura, ma di un incontrollabile rilascio di tensione. Quindi attenzione perché spesso vi troverete di fronte a un punto molto forte. Chiamate solo se siete sicuri .

Se notate che cerca di trattenere il tremore, bè…non sta bluffando.

Il vostro avversario mostra le carte ad un'amico mentre sta giocando una mano

Di solito questo è un tell che indica una buona mano. Far vedere le carte è come giustificare l'investimento che si sta facendo nel piatto. Meglio non rischiare bluff azzardati quando ci si trova davanti a questa situazione.

Ndr: ti piace fare le capriole ed esultare come gli attaccanti del Camerun quando hai una coppia di assi? Meglio dedicarti al gioco online! Soprattutto se puoi avere un bonus sul primo deposito del 150% come quello che avrai scaricando Poker Stars adesso!

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli