Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +
Main Event
Giorni

EPT Barcellona day 1a: Joentausta in testa, ottimo Veldhuis. Estrellas: bovediroma in trionfo!

[user88826] • Livello 8: 300-600, 75 ante

E' l'evento più atteso di questa estate, l'evento che tutti attendevano anche per la curiosità di capire se la diminuzione del numero delle tappe in programma per la nona stagione del PokerStars European Poker Tour, avrebbe permesso un'affluenza maggiore a questo tipo di eventi, ed il risultato è straordinario.

Un numero di iscritti al di sopra di ogni più rosea previsione ha dato ancor più lustro a un evento già di per se prestigioso.
In 403 si sono presentati al Casinò di Barcellona per prendere parte alla prima tappa dell'EPT in terra catalana, un successo in termini di presenze che ha posto un serio problema di spazi all'interno del Casinò, storicamente uno dei più importanti se facciamo riferimento al circuito di PokerStars.

La cronaca: pronti via ed era Arnaud Mattern il primo "scalpo dorato" dell'EPT di Barcellona; ecco la mano direttamente dal nostro blog:

Muhlocker 3betta a 1,600 da big blind l'apertura di Mattern da bottone che chiama.
Flop {4-Spades} {5-Clubs} {10-Diamonds}, Muhlocker c-betta per 1,850. Mattern considera troppo bassa la puntata e sale a 4,500; Muhlocker calla.
L'austriaco checka sul {J-Spades} al turn e Mattern ne mette 8,500. Muhlocker ci pensa su ma alla fine chiama.
River{10-Spades} e Mattern pusha per 14,400. Muhlocker ci pensa su un'infinità e alla fine si fa chiamare anche il tempo, ma opta per il call. 'Good call', dichiara Mattern che mostra {6-Diamonds} {7-Diamonds} in bluff. Muhlocker gira {Q-Hearts} {Q-Spades} eliminando Mattern dal torneo.

Fuori nel frattempo alcuni nomi importanti del panorama pokeristico italiano: Pasquale Braco, Massimo Di Cicco e soprattutto il "November Nine" Filippo Candio.

Bene invece il Pro di PokerStars Lex Veldhuis che chiude a fine giornata con 148.800 chips. Di rilievo soprattutto un "uno-due" a metà giornata, che vi riportiamo direttamente dal nostro blog:

Con questo flop {10-Spades}{7-Diamonds}{4-Spades}, Emilio Lopez punta 2.500 dal bb, Fayad Ghassan chiama prima che il Team PokerStars Pro Lex Veldhuis rilanci a 7.200. Achille Voltolina chiama dal bottone, Lopez folda mentre anche Ghassan opta per il call.

Il turn è un {A-Diamonds}: Ghassan checka, Veldhuis ne mette 15.000, e Voltolina va all-in. Fold di Ghassan e call di Veldhuis.

Voltolina: {K-Spades}{7-Spades}
Veldhuis: {4-Clubs}{4-Hearts}

Il river {3-Clubs} non cambia le sorti della mano e Veldhuis raddoppia a circa 80.000.

Ma non è finita per il pro di Stars, il quale proprio la mano successiva, apre e poi forbetta da UTG. L'oppo chiama e gira {A-Clubs}{J-Diamonds} contro {K-Spades}{K-Diamonds} di Veldhuis. Flop {J-Clubs}{6-Clubs}{3-Spades}, turn {2-Spades} e river {7-Spades} mantegono il vantaggio dei K e Veldhuis sale a più di 100.000.

Il torneo continua poi senza particolari sussulti e dopo la pausa cena, dal gruppone cominciano ad emergere quelli che poi saranno i due chipleader di giornata: il finlandese Aku Joentausta che chiude a 236.200, Guy Thomas che imbusta 211.100 ed il rumeno Emanoil Savin (curioso il fatto che durante il gioco Savin si allontani per lunghi periodi dal tavolo per giocare alla roulette) che tornerà martedì per il day 2 con 190.600 gettoni. Dietro di loro bene anche Zimnan Ziyard ed il già citato Veldhuis.

La truppa italiana viene nel contempo dimezzata dalle eliminazioni di Marco Della Tommasina, Marco Fabbrini e [Removed:40], tutti fuori dai giochi dopo la pausa cena. Insieme a loro sono tanti i nomi noti del panorama internazionale a dover abbandonare la contesa: escono infatti, tra gli altri, la bella Team Pokerstars Pro Liv Boeree, Sorel Mizzi, Andrey Pateychuk, Michael Tureniec, Vladimir Geshkenbein, Andrew "luckychewy" Lichtenberger e lo specialista lituano degli High Roller Kristijonas Andrulis.

Il Team PokerStars Pro porta al day 2 tanti suoi rappresentanti: Marcin Horecki (14,200), Juan Manuel Pastor (72,400), Pius Hienz (72,400), Matthias De Meulder (29,900), Sebastian Ruthenberg (95,700) ed Henrique Pinho (77,800). Escono invece oltre alla già citata Liv Boeree, il francese Arnaud Mattern ed il ceco Martin Hruby.

Bene anche i due campioni degli ultimi 2 EPT Barcellona, Martin Schleich e Kent Lunmark, che chiudono rispettivamente a 81,000 e 76,300 chips.

Concludiamo da Barcellona con una grande notizia per il poker nostrano: Lorenzo "bovediroma" Sabato ha conquistato il titolo del Grand Final dell'Estrellas Poker Tour avendo la meglio su un field di 1036 iscritti e portando a casa la prima moneta da 200.000€.