Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Poker live – I Casinò Francesi si Preparano a Introdurre il Poker Hold'em

Poker live – I Casinò Francesi si Preparano a Introdurre il Poker Hold'em 0001

Il poker nei casinò è autorizzato ufficialmente in Francia dal dicembre 2006 in seguito ad un decreto. Restava ai casinò il compito di prendere conoscenza delle condizioni esatte di preparazione dei tavoli di poker. Anche quest'ultimo aspetto doveva infatti essere regolato da un decreto. Ed ormai è cosa fatta.

Il 17 maggio 2007, le autorità pubbliche francesi hanno pubblicato nella Gazzetta ufficiale un testo molto preciso che permette ai 200 casinò in Francia di organizzare e offrire tornei e tavoli cash game di Texas Hold'em. Redatto con i casinotiers, il decreto espone nei dettagli come il gioco deve essere proposto dai locali.

L'arrivo del poker hold'em nei casinò non sarà tuttavia immediato: ogni casinò dovrà inoltre ottenere un'autorizzazione per l'apertura dei tavoli presso lo Stato francese, procedere all'acquisto dei tavoli e all'assunzione di personale qualificato. Occorrerà dunque ai giocatori attendere alcuni mesi prima di vedere la diffusione in Francia di tavoli di poker hold'em nei casinò.

Attualmente, nessun casinotier interrogato annuncia un calendario di poker nella sua sala. Il gruppo Barrière, con 31 casinò in Francia, dichiara di "studiare il decreto" e di non volere ancora comunicare niente. Questo gruppo è stato il precursore dell'introduzione del poker nei casinò in Francia con l'organizzazione in passato a Deauville della tappa francese del Pokerstars European Poker Tour.

I gruppi Moliflor (21 casinò) e Tranchant (16 casinò) si dichiarano interessati ma finora non hanno annunciato nulla di ufficiale. Pascal de Varine, responsabile dello sviluppo del poker nei casinò Tranchant, spiega che "il gruppo prevede una progressiva apertura nei suoi casinò più importanti (Dunkerque, Amnéville, Pau, Pougues-les-eaux, Grau-du-Roi), dovendo definire soprattutto la questione del numero dei tavoli ." "I tornei rappresentano secondo me una buona logica di gioco, con una finalità per il giocatore" e aggiunge "dunque organizzeremo i piccoli tornei intorno a un tavolo, ed eccezionalmente grandi tornei. In quest'ottica è probabile che si faccia un torneo nazionale." Senza avere la bolla di cristallo, prevedo che tra due anni tutti i casinò saranno adeguatamente attrezzati se l'introduzione del poker funziona in Francia " ha concluso. Sui 16 casinò del gruppo affilato, 14 sarebbero favorevoli al lancio dei tavoli di poker hold'em.

Partouche: 50 poker rooms

"iI poker, è una priorità" dichiara Maxime Masquelier, incaricato dello sviluppo del poker nei casinò Partouche in Francia. "Vogliamo 50 poker rooms nei 50 casinò del gruppo partouche." Per il momento, non è ancora possibile stabilire un calendario. Tutti i casinò devono fare una domanda per la pratica del gioco, e tutto dipende dalla risposta delle autorità " aggiunge. Secondo il sig. Masquelier, il gruppo Partouche intende organizzare tornei nei più grandi casinò del gruppo. Il "Partouche Poker Tour" dovrebbe tenersi in una decina di casinò, e riunire per ogni torneo 600 giocatori per una qualificazione finale al casinò Palm Beach a Cannes. Il sito del Partouche Poker Tour è fin d'ora in linea: http://www.partouchepokertour.fr

Dal 4 agosto 2006, alcuni tavoli di Texas hold'em sono stati sperimentati in tre casinò, quelli di Deauville (gruppo Barrière), di Divonne-les-Bains e di Aix in Provenza (Groupe Partouche). Questa fase di prova era stata lanciata dopo la firma nel gennaio 2006 di un "protocollo del gioco " tra il ministero dell'interno ed i casinotiers. Questo protocollo doveva permettere ai casinò di proporre nuovi giochi e un accesso gratuito alle loro sale in cambio di un controllo più accurato all'ingresso dei minori e dei giocatori interdetti, con, inoltre, il controllo d'identità. È sulla base di queste sperimentazioni che è stato redatto il decreto del 14 maggio 2007 che permette in pratica ai casinò di proporre tavoli di Texas hold'em.

Fino all'estate 2006, il poker poteva essere praticato legalmente soltanto nei circoli di gioco in Francia, cioè in sale specificamente dedicate ai "giochi commerciali" che permettono alle persone di giocare le loro chances con altri giocatori e non con il casinò. I circoli di gioco si trovano soprattutto a Parigi dove i casinò sono vietati, ma anche a Toulouse (Il Cercle des Pyrénées), a Reims (Il Multicolore), e a Lione (il Cercle de l'Union).

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli