Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Secondo Istrian Poker Open – La finale

Secondo Istrian Poker Open – La finale 0001

Domenica 6 maggio ore 15.30, inizia la grande finale del Secondo Istrian Poker Open. Alle 20.30, dopo grandi giocate e molte sorprese il torneo si conclude con questi risultati:

Classifica finale
1 Dovzmenko Alexander Rus 13'000€
2 Guido Crapanzano Ita 10'000€
3 Marco Falacchi Ita 9'000€
4 Giorgio Bernasoni Ita 7'000€
5 Young Itzk Isr 3'870€
6 Paolo della Penna Ita 3'320€
7 Tundrea Bogdan Rom 2'770€
8 Igor Basara Svi 2'210€
9 Mocnik Igor Slo 1'660€

Un po' di azione si vede dal quattordicesimo livello di gioco: ante a 400, bui 2000-4000. Arriva a questo punto il primo all-in di giornata tra Alex ed Igor Mocnik. I due preflop mostrano AQ e 33 rispettivamente, al flop AA5, al turn 10 ed un Q al river che danno il full ad Alex e mandano a casa lo sloveno che chiude al nono posto con 1660 euro di consolazione.

Grosso piatto quello giocato poco più tardi quando Basara va all-in per 60'000. Vedono sia Crapanzano sia Alexander. Al flop 2 9 J. Tutti fanno cip. Al turn un 5 che induce Crapanzano a puntare 15'000. Alexander passa senza indugio ed i due giocatori restanti, Crapanzano e Basara mostrano rispettivamente QQ e 10 10. Carta ininfluente al river e Basara chiude all'ottavo posto con poco più di 2'000 euro.

Secondo Istrian Poker Open – La finale 101

A questo punto il rumeno Bogdan si trova short e opta per l'allin da 10'000. Crapanzano vede. I giocatori mostrano rispettivamente J3 e 44, Sul tavolo appaiono in successione A 2 J Q 2. Bogdan si rimette in corsa mentre Crapanzano, forte del suo stack da circa 250'000 entra spesso in gioco.

Non passa troppo tempo prima di vedere il secondo all-in di Bogdan. Puntata da 14'600 vista solo da Bernasoni che mostra una coppia di 5 che si trova contro il 9 10 del rumeno. Sul tavolo 4 7 A Q Q che da la doppia coppia all'italiano. Bogdan settimo con 2'770 euro.

Secondo Istrian Poker Open – La finale 102

Della Penna intanto prova all-in a ripetizione tutti senza grandi risultati se non quelli di rubarequalche buio. Nessuno infatti osa vedere le sue puntate. E' poi lui a dover rispondere all'allin di Alexander e decide di farlo spingendo tutto il suo stack sul piatto con in mano KQ. Purtroppo per lui il suo avversario ha in mano due razzi, AA, che tengono sino alla fine su una board che mostra 8 6 9 2 3. Della Penna Sesto con 3'320.

Falacchi intanto mostra di essere stato baciato dalla fortuna quando vede in all'in la puntata dell'israeliano Itzk. Questi mostra una coppia di 9 contro {a-Spades} {k-Diamonds}. Dopo il flop che da {5-Spades}{3-Spades}{6-Diamonds} l'italiano è ancora dietro ma con in riserva un progetto di colore. Progetto che sembra avvicinarsi quando al turn viene dato {q-Spades}. Colore runner runner chiuso al river grazie ad un miracoloso {4-Spades}. Sfortunato quinto posto di Young Itzk.

A questo punto è Crapanzano a guidare il gruppetto dei giocatori ancora in corsa per il titolo. Le sue 250'000 chips sono più del doppio di quelle degli immediati inseguitori – Falacchi, Bernasoni e Alexander – che si aggirano sulle 100'000.

E' Falacchi a provare il primo all'in trai quatro rimanenti. Bernasoni risponde spinegendo tutto quello che ha in mezzo al tavolo. Purtroppo per Falacchi, il suo K8 non trova il sostegno del tavolo e perde contro l'AA dell'avversario.

Secondo Istrian Poker Open – La finale 103

Da questo punto Falacchi continua a ripetere all-in dimostrandosi estremamente aggressivo. Al contrario, Crapanzano che si trovava al comando gioca in modo troppo passivo e non osa vedere alcuno di questi all-in perdendo numerosi bui che nel complesso gli costeranno cari. Il solo All-in nel quale si è fatto coinvolgere si è risolto in uno split pot con entrambi i giocatori con in mano AJ.

Ante 2000 8000-16000. Classifica provvisoria:

Crapanzano guida con 260000 chips

Alexander con 190000

Falacchi 120000

Altra mano estremamente fortunata di Falacchi che prova come sempre un all-in con K 10 visto da Crapanzano che volta A4. K89 nel flop tranquillizza Falacchi. A nel flop lo terrorizza. K al river lo salva dalla eliminazione del torneo con un tris di K.

La fortuna si prende per una pausa e Falacchi viene eliminato al terzo posto al livello 19. Alexander fa ceck su un flop con 3 K 8; Marco fa lo stesso. Turn 2 Marco punta 40'000 ed è all-in, puntata subito vista da Alexander che volta K7, mano sufficiente a superare la coppia di Q servita in mano a Falacchi.

Falacchi, 37 anni, al suo secondo torneo si ritiene molto soddisfatto della posizione raggiunta.Giocatore online da 6 mesi ha intrapeso questa nuova avventura del live.

Non ama il cash, e il suo scopo è il puro divertimento. Diventerà presto un ottimo giocatore.

Alexander Dovzmenko arriva da Samprietoburgo ed alla fine conferma le voci che lo davano come possibile vincitore. Secondo posto a Guido Crapanzano. Mano imprevedibile quella che ha chiuso il torneo: {2-Clubs}{k-Spades}{6-Hearts} al flop entrambi fanno cip. Al turn {8-Diamonds}nuovamente entrambi cip. Al river {k-Diamonds}ed all-in di Guido ormai short. Dopo un lungo periodo di riflessione Alex decide di vedere con {q-Diamonds}{7-Spades}… nulla in mano.

La sorpresa sta però nel bluff di Crapanzano che con {4-Diamonds}{5-Diamonds}aveva cercato di chiudere un progetto di scala. Torneo che si conclude per lui al secondo posto.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli