Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

WSOP-C New Orleans, Day 2: Josh Arieh Parte in Testa al Final Table

WSOP-C New Orleans, Day 2: Josh Arieh Parte in Testa al Final Table 0001

Il Day 2 del World Series of Poker Circuit - New Orleans Main Event è finito com'era iniziato – con Josh Arieh in testa alla classifica. Il giovane due volte vincitore di bracciale ha trascorso tutto il giorno con l'etichetta di chipleader, superando indenne un gruppo di 50 giocatori ridotto, a fine giornata, al solo tavolo finale. Arieh, il campione uscente Lou Esposito, e sette altri giocatori sono riusciti a superare la seconda giornata di gara accedendo al tavolo finale che affronteranno oggi nella speranza di ottenere la fetta più grande di un montepremi da $765'000.

Mentre Arieh ha cominciato la giornata con una montagna di chips, Brandon Cantu ha subito messo sul piatto quel poco che gli restava venedo eliminato per primo. Cantu è stato seguito a breve distanza da Ciaran O'Leary già vincitore di bracciale WSOP 2007, che non è mai riuscito a sviluppare il proprio gioco in questo evento.

Con l'avvicinarsi della pausa per la cena, David Kopacz ha perso un coin flip con {q-Diamonds}{q-Hearts} diventando il "bubble boy" che ha aperto la zona premi. Leonard Puzansky ha visto l'all-in di Kopacz con {a-Hearts}{k-Hearts} chudendo un colore al river grazie ad una board con {j-Hearts}{2-Hearts}{3-Diamonds}{2-Clubs}{8-Hearts} ed eliminando Kopacz al 19° posto. Esplosa la bolla, il gioco si è fatto più vivace offrendo in successione le eliminazioni di Chris Stull (18°), Rodney Shows (17°) e Tim Debenport (16°). Tutti tre hanno ricevuto $9'800.

Dopo la pausa per la cena, il ritmo di gioco ha subito un'ulteriore accelerazione con le eliminazioni dei giocatori dal 15° al 10° posto in meno di un'ora per definire il tavolo fianle. Larry Satterwhite è stato il primo a cadere quando si è giocato tutto su un flop con 3-3-2 e in mano {8-Hearts}{2-Hearts}. Ted McCollom Ha chiamato con K-9 trovando un nove al river per eliminare Satterwhite al 15° posto ($10'710). Will 'The Thrill' Failla è stato il successivo quando è andato all-in rilanciando Arieh con Q-10 su una board cghe dava Q-J-9-J. Arieh ha visto con {k-Hearts}{j-Clubs} e quando il river ha dato un sette, Failla veniva eliminato 14° ($10'710).

Arieh ha continuato a comandare eliminando Kenny Milam al 13° posto ($10'710). Tutto il denaro è finito sul piatto pre-flop e Arieh ha scoperto {k-Clubs}{k-Diamonds} contro Milam con {a-Spades}{k-Hearts}. Sul tavolo sono state date {j-Clubs}{q-Clubs}{8-Spades}{q-Spades}{3-Diamonds} e Milam era fuori. Joel Font lo ha seguito quando è andato all-in con K-10 venendo chiamato da Dave Fox con A-Q. Sul tavolo J-6-5-7-Q che non hanno aiutato Font uscito 12° ($12'240).

La storia più interessante del Day 2 riguarda la bella prestazione di Ted e Clinton J. McCollom. Il duo padre-figlio arrivati entrambi molto vicini al tavolo finale anche se la favola si è conclusa con un infelice finale quando Dave Fox ha eliminato Clinton J. McCollom all'11° posto ($12'240). Con la ridistribuzione dei posti per li ultimi dieci giocatori si è arrivati subito allo scontro tra Leonard Pruzansky e Carl Johnson per un grosso piatto giocato full contro full. Johnson ha chiuso il proprio full al turn e Pruzansky ha chiuso al river un full superiore eliminando l'avversario al 10° posto ($12'240) decidendo il tavolo finale.

Come detto in precedenza, il campione uscente Lou Esposito èè arrivato al tavolo finale così come Andy Philachack e Philip Sparta Jr., che ha vinto l'Evento #2 alla tappa di New Orleans due volte quest'anno. Ecco il chip count alla fine del Day 2:

Josh Arieh – 510,000

David Fox – 324,000

Ted McCollom – 252,500

Leonard Pruzansky – 174,000

Bruce MacGregor – 123,500

Philip Sparta – 85,500

Nic Gellepis – 65,000

Andy Philachack – 35,000

Lou Esposito – 20,500

Ndr: scarica Poker 770 per ricevere un bonus di benvenuto da e giocare nei freerolls per l'Aussie Millions

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli