Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

PokerStars.com EPT Monte Carlo: Vince Glen Chorny

PokerStars.com EPT Monte Carlo: Vince Glen Chorny 0001

Il canadese Glen Chorny ha iniziato e finito da chip leader il tavolo finale del PokerStars.com European Poker Tour Grand Final di Monte Carlo. Chorny ha vinto la bellezza di $3,198,500 dopo aver eliminato Denes Kalo all'heads-up.

Il Day 5 è iniziato due ore prima rispetto al Day 4 in quanto la sera prima non si è riusciti a raggiungere gli ultimi otto giocatori per il tavolo finale in un tempo ragionevole. Il chip count all'inizio dell'ultimo giorno era il seguente:

Glen Chorny, Canada - 3,370,000

Isaac Baron, USA - 2,365,000

Michael Martin, USA - 1,579,000

Maxime Villemure, Canada - 1,220,000

Denes Kalo, Hungary - 957,000

Antonio Esfandiari, USA - 735,000

Luca Pagano, Italy -

Full Tilt Poker

705,000

Valeriy Ilikyan, Russia - 650,000

Stig Top Rasmussen, Denmark - 590,000

Henrik Gwinner, Denmark - 466,000

Nell'arco dei primi 20 minuti di gioco, è stato Stig Top Rasmussen il primo ad essere eliminato in decima posizione e in seguito a delle circostanze davvero inusuali. Tutti i giocatori fanno fold fino a Michael Martin che dal bottone rilancia a 70,000. Valeriy Ilikyan dallo small blind deve ancora parlare quando Rasmussen, in posizione di big blind, dichiara l'all-in. Viene quindi chiamato il direttore del torneo che decide che l'azione di Rasmussen ormai è obbligata e che Ilikyan ha ancora l'opzione di giocare. Ilikyan decide di chiamare l'all-in di Rasmussen mentre Martin abbandona la mano. Rasmussen gira 10-10 mentre Ilikyan mostra J-J. Il board non porta nessun tipo di aiuto e Rasmussen si consola con $199,533.

In seguito, lo short-stack Henrik Gwinner è andato all-in dal bottone e Isaac Baron dal big blind gli ha chiesto il conteggio. Baron alla fine decide di chiamare con {a-Spades}{10-Hearts} dominando Gwinner con {a-Diamonds}{9-Spades}. Sul board scende un asso ma con nient'altro che possa aiutare Gwinner. Gwinner porta a casa $199,533 per il suo nono posto. Questa eliminazione determina gli ultimi otto giocatori per il televisivo tavolo finale, con i seguenti posti e chip counts:

Seat 1: Denes Kalo 1,119,000

Seat 2: Michael Martin 1,320,000

Seat 3: Luca Pagano 688,000

Seat 4: Valeriy Ilikyan 1,396,000

Seat 5: Antonio Esfandiari 501,000

Seat 6: Maxime Villemure 1,206,000

Seat 7: Glen Chorny 3,613,000

Seat 8: Isaac Baron 2,853,000

Arrivato il momento del tavolo finale, c'erano molte speculazioni sul se un americano avrebbe vinto l'EPT Grand Final per la quarta volta di seguito. Erano tre gli americani nella contesa, ma la prima eliminazione li ha fatti subito scendere a due. Antonio Esfandiari ha controrilanciato all-in il raise di Luca Pagano dal bottone. Pagano ha quindi chiamato con {a-Spades}{j-Clubs} e Esfandiari ha mostrato un A-8 dominato. Si è messa solo perggio per Esfandiari dopo che il flop ha subito chiuso la scala di Pagano. Esfandiari non trovando il jack per lo split è stato eliminato all'ottavo posto, vincendo $266,004.

Un pre-flop frenetico che alla fine ha coinvolto tutte le chips in mezzo al tavolo, ha visto Valeriy Ilikyan con {a-Clubs}{q-Clubs} scontrarsi contro Michael Martin con {a-Diamonds}{k-Diamonds}. Ilikyan, un russo padre di tre bambini, non è stato capace di migliorare la sua mando concludendo in settima posizione con $400,590. Luca Pagano è stato poi il 6° giocatore ad essere eliminato dopo che i suoi {a-Hearts}{j-Spades} non sono migliorati contro la coppia di donne di Denes Kalo. Questi $533,601 per Pagano rappresentano il suo nono è più grande incasso in un evento EPT.

Lo scorso anno Michael Martin aveva concluso a soli due posti dai premi in questo evento. Quest'anno porta a casa $666,606 con il suo quinto posto. Tutte le chips sono finite nel mezzo dopo il flop {10-Hearts}{7-Clubs}{6-Hearts} e Martin mostrava {q-Clubs}{10-Diamonds}. Sfortunatamente per lui, la coppia di jack di Chorny ha retto sia al turn che al river. La serie vincente americana all'EPT Grand Final è ufficialmente giunta alla fine quando Isaac "westmenloAA" Baron con {a-Spades}{q-Diamonds} si è scontrato contro la coppia d'assi di Glen Chorny, finendo con un premio di $932,692, molto di più di quello che l'ex giornalista avrebbe ricevuto per scrivere la cronaca dell'evento.

Maxime Villemure è uscito al terzo posto vittima dello slow play di Chorny con la scala chiusa al turn. Villemure è stato abbastanza sfortunato da chiudere una scala più piccola al river. Villemure ha dovuto fare i conti con l'influenza per gran parte dell'evento, ma un premio da $1,132,107 potrebbe giusto avere avuto il potere curativo adatto per il giovane canadese.

Raggiunto l'heads-up finale Chorny aveva uno scoraggiante vantaggio in chips di 10-a-1 rispetto all'avversario Denes Kalo. Senza sorprese, l'heads-up è durato appena due mani. Kalo è andato all-in con {k-Hearts}{q-Diamonds} contro Chorny con {a-Hearts}{5-Hearts}. Sul board sono scesi {a-Spades}{q-Spades}{6-Spades}{6-Diamonds}{10-Diamonds} e Kalo ha concluso al secondo posto vincendo $1,866,790.

Il canadese Chorny, qualificatosi all'EPT Grand Final grazie ai Satelliti Step di PokerStars con $700, ha trasformato la sua qualificazione in un primo premio di $3,198,500, poco più di 2 milioni di euro.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli