Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Poker Team Pro: Nuove Realtà Italiane

Poker Team Pro: Nuove Realtà Italiane 0001

Il poker che dilaga sul web e nelle sale di tutta Italia, rende le nostre poker room delle valide concorrenti sul mercato mondiale del texas hold'em. Come spesso è accaduto per i grandi competitori internazionali, anche in Italia si stanno formando nuovi team di giocatori, legati alle sale da gioco.

Da poco, infatti, Max Pescatori, uno tra i più forti giocatori di poker italiano, due volte campione del mondo, fa parte del gruppo di Gioco Digitale. Il Pirata, icona del poker italiano all'estero, ha deciso di tornare in Italia con una sponsorizzazione e non solo. La sua collaborazione sarà estesa ad una serie di iniziative per la promozione e la valorizzazione del poker sportivo. Pescatori ha dichiarato in un'intervista: "Sono rimasto da subito colpito dalla professionalità e capacità d'innovazione di Gioco Digitale, tanto da convincermi a tornare in Italia, dove il movimento del poker sportivo è in forte e continua espansione. Sono orgoglioso di tornare nel mio paese portando la mia esperienza internazionale, per contribuire, non solo con le mie vittorie, a rendere sempre più importante il poker italiano in un contesto di piena legalità".

Gioco Digitale non è il solo ad avere creato il proprio team pro, anche People's Poker, il network con quasi 1.600.000 euro di buy-in e con oltre 33.500 utenti che si sono affrontati negli innumerevoli sit&go e nei tornei, molti dei quali a montepremi minimo garantito, ha fatto altrettanto.

Microgame ha annunciato pochi giorni fa la nascita del Team PRO del People's Poker Network. I rappresentanti del Team sono 4 giocatori dai buoni risultati in ambito nazionale e internazionale. Come rappresentante della Campania abbiamo Salvatore "totore" Pengue, 36° nella classifica money list italiana di tutti i tempi. Per il Lazio, Germano Martucci, poker manager del People's Poker Network nonché coordinatore del Team e Massimiliano Lupi direttore di Cardplayer.

Una donna ligure chiude il gruppo: il suo nome è Veronica Montali, finalista nel primo reality show sul poker ambientato ad Ibiza. Cospicua la rappresentanza della squadra a Sanremo. Oltre ai quattro assi, partecipano all'evento i migliori giocatori del People's Poker Team, selezionati nei tornei come il People's Challenge. Il titolo è valido fino alla fine dell'anno. In questa data tutto il Team si sfiderà in un torneo chiamato The Ultimate People's Challenge, che unirà i professionisti con i migliori giocatori dilettanti. L'impegno continuo di questo network ha creato una base per circa 16 nuovi possibili campioni non professionisti.

Pare che questo nuovo fenomeno di affiliazione conduca alla creazione di un'identità più definita. Similmente agli sport di squadra, forse tra non molto, sceglieremo di appoggiare e parteggiare non per il singolo campione, ma per il gruppo di appartenenza alla poker room.

Ci auguriamo che la dimensione del team possa essere una grande possibilità per i giocatori bravi, non ancora professionisti, che in questo modo possono trovare dei referenti preparati nei coordinatori dei vari team. Nella giungla pokeristica serve avere dei punti di riferimento per muoversi e conoscere questo mondo in fermento e in continua espansione.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli