Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Il Team Europe Vince l’Inaugurale Caesars Cup

Caesars Cup

Le World Series of Poker Europe hanno offerto di recente la prima edizione della Caesars Cup, un nuovo format di poker che ha visto scontrarsi giocatori del Nord America e dell’Europa. Il Team Europe si è aggiudicato la vittoria di questo evento inaugurale, battendo la controparte americana per 4 a 1.

Gli europei si sono presentati a questa sfida potendo vantare solo tre braccialetti contro i 45 degli americani, ma sono partiti conquistando il comando senza più cederlo fino alla fine. Per il capitano del team americano, Daniel Negreanu, non importa aver perso questa battaglia perché la guerra si è combattuta in favore del poker. "Il mio punto di vista è che questo tipo di evento aiuta a creare maggiore attenzione e affezione da parte del pubblico. Il format e gli scontri sono fantastici. Voglio dire, Huck Seed e Phil Hellmuth dalla stessa parte? Per me è qualcosa di entusiasmante da vedere, ed essere il capitano è divertente. Ciò vuol dire per me essere il collante tra tutti i giocatori e lo stratega, che è quello che amo fare," ha detto Negreanu.

Il format è stato unico in se stesso con gli scontri heads-up; anche se, ogni team mandava due giocatori in ogni sfida, entrambi che potevano vedere le carte private.

Il primo scontro è stato da sogno con le leggende WSOP Phil Ivey e Huck Seed contro i mostri high-stakes europei Patrik Antonius e Ilari “Ziigmund” Sahamies. Il team europeo ha avuto la meglio grazie ad un attacco aggressivo a cui gli americano non hanno potuto rispondere.

La seconda sfida del giorno ha visto Negreanu e Phil Hellmuth contro Bertrand “Elky” Grospellier e il qualificato online su Betfair John Harvey. Sfortunatamente per Negreanu e Hellmuth, le loro speranze sono svaniti quando Grospellier e Harvey hanno preso il quarto outer per una scala che gli ha dato la vittoria.

Il team Americano è riuscito ad evitare il cappotto quando Doyle Brunson e Jennifer Harman sono entrati in azione. Nonostante aver trovato contro due delle stelle più brillanti del team europeo, il capitano, Annette Obrestad, e il fenomeno Dario Minieri, Brunson e Harman hanno vinto la mano finale con un poker di assi, mettendo fine ad uno scontro cruciale che ha rimesso il team americano in gioco, anche se ancora sul 2-1.

Il quarto match ha visto Barry Greenstein e John Juanda per il Team America contro Gus Hansen e Peter Eastgate per quello Europa. Hansen ed Eastgate hanno superato gli avversari in soli 18 minuti, portando la propria squadra sul 3-1.

Il quinto e finale scontro, ha visto un heads-up tra il vincitore del 1996 WSOP Main Event, Huck Seed e la vincitrice del 2007 WSOPE Main Event, Annette Obrestad. L’incontro è durato solo nove minuti con Obrestad che è riuscita a conquistare un saldo comando sul campione WSOP in una grossa mano in cui entrambi hanno floppato la stessa coppia, Seed con un kicker inferiore ma anche un progetto di colore. Il colore non si è completato e Obrestad con asso-jacks ha preso il piatto. Con Seed rimasto corto, la sfida è finita poco dopo e così Obrestad ha conquistato il punto decisivo per la vittoria del torneo.

Con il titolo della Caesars Cup aggiudicato, il commissario WSOP, Jeffrey Pollack, ha consegnato la coppa d’argento al capitano della squadra europea, Annette Obrestad. Tutti i componenti del team hanno posato per la foto con il trofeo per poi offrirsi per lo scatto di gruppo al tavolo.

Il Main Event delle WSOPE si sta svolgendo ora, rimanete in contatto su PokerNews per tutti gli aggiornamenti dall’Empire Casino.

Foto su cortesia di WSOPE.Betfair.com

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli