Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

PokerStars European Poker Tour London Main Event: Vince Aaron Gustavson!

Aaron Gustavson

Un interessante gruppo di giocatori è ritornato all’Hilton Metropole di Londra per il giorno conclusivo del PokerStars.com European Poker Tour London. Alcune tra le più brillanti giovani star del poker si sono ritrovate a sfidarsi al tavolo finale o comunque erano presenti a sostenere i loro giocatori favoriti.

Il chip leader, con un vantaggio di 2 a 1 rispetto all’avversario più vicino, era il giovane americano Aaron Gustavson, relativamente sconosciuto in Europa ma che si è già fatto notare negli Stati Uniti quest’anno aggiudicandosi un side-event al Borgata la scorsa estate e arrivando secondo in un altro. L’attrazione principale, con tutta l’attenzione del pubblico su di se, era il campione in carica World Series of Poker Peter Eastgate giunto al tavolo finale secondo in chips.

Il primo ad essere eliminato è stato il marocchino Karim Bennani rimasto con solo un paio di grandi bui quando si è scontrato con il portoghese Rui Milhomens. Per vedere la successiva eliminazione si è dovuto attendere altre due ore, ma, come gli autobus, li aspetti a lungo e poi ne arrivano due in una volta. Il PokerStars Team Asia Pro Raymond Wu è uscito al settimo posto e Rui Milhomens al sesto a distanza di un minuto uno dall’altro.

Eastgate era il chip leader quando si è passati al gioco a cinque, ma Gustavson ri è ripreso il comando quando la sua coppia di otto è diventata un tris contro il finalista britannico Dominic Cullen con A-10 che è stato così eliminato al quinto posto. Il successivo a lasciarci, il norvegese Martin Gudvangen, ha perso prima gran parte delle sue chips contro Gustavson e poi è uscito in una mano contro il tedesco Nikolai Senninger che aveva come porta fortuna il pupazzetto del Re Leone accanto alle sue chips. Ma Senninger con il suo amico peloso è stato il seguente ad essere eliminato quando la sua coppia di otto non è riuscita ad avere la meglio contro Gustavson con Q-10 ad un board regina/alta.

Con solo Gustavson (con un vantaggio di 2-a-1) ed Eastgate rimasti, si è deciso di andare in pausa cena prima di iniziare il gioco heads-up. Quello che è seguito è stato uno degli scontri a due più breve della storia dell’EPT. Nella prima mano dopo la pausa, Eastgate ha perso metà del suo stack rilanciando preflop e puntando sempre fino alla fine ad un board che leggeva Q-5-2-K-5 ma poi passando dopo un rilancio di Gustavson. "Nice bluff," ha detto ridendo, ma il giocatore danese a questo punto si ritrovava in una scomoda posizione con solo un sesto delle chip in gioco nelle sue mani. Ed infatti non c’è voluto molto prima che le mettesse tutte nel mezzo. Eastgate ha rilanciato con A-9 per poi ri-rilanciare tutto ed uscire sconfitto contro A-Q di Gustavson. Dopo sole sette mani heads-up, Gustavson è stato incoronato vincitore per il premio più grosso della sua carriera mentre Eastgate si è dovuto accontentare del secondo posto.

Risultati del Final Table

1. Aaron Gustavson - £850,000
2. Peter Eastgate - £530,000
3. Nikolai Senninger - £285,000
4. Martin Gudvangen - £227,000
5. Dominic Cullen - £173,000
6. Rui Milhomens - £124,000
7. Raymond Wu - £87,000
8. Karim Bennani - £50,100

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli