Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Allan Bække Conquista il PokerStars.net European Poker Tour Snowfest

Allan Bække

Dopo sei giorni di sole sulle Alpi, l’inaugurale PokerStars.net EPT Snowfest è arrivato alla conclusione. Il danese pro Allan "Sifosis" Bække ha avuto la meglio del field di 546 giocatori e di un particolarmente difficile tavolo finale per guadagnarsi un paio di trofei e il suo primo titolo EPT.

L’Alpine Palace di Saalbach-Hinterglemm, in Austria ha accolto gli otto finalisti venerdì per la battaglia decisiva. Con tre qualificati online, due mostri online e un Team PokerStars Pro nel gruppo, tutto faceva credere in una grande giornata di poker.

Dopo pochi minuti di azione, l’olandese Daniel van Kalkeren ha preso {5-Diamonds}{5-Hearts} e ha messo il suo short-stack nel mezzo preflop. Alain Medesan ha chiamato con {a-Diamonds}{k-Spades} e van Kalkeren (8° posto, €37,000) non ha trovato aiuto al board che leggeva {k-Hearts}{10-Spades}{8-Hearts}{2-Spades}{q-Hearts}. Mezz’ora più tardi, un altro coin flip ha decretato la seconda eliminazione. Questa volta è stato Lukas Baumann (7° posto, €46,000) ad andare all-in contro Johannes Strassmann con {8-Diamonds}{8-Hearts}. Baumann ha girato {a-Hearts}{j-Clubs} ma non ha trovato niente al board che è sceso {4-Diamonds}{k-Diamonds}{9-Diamonds}{2-Clubs}{3-Spades}.

Il gioco a sei ha dato tanta azione e aggressione, la battaglia è durata due ore prima di vedere un'altra eliminazione. L’americano Jonathan Schroer e il suo comportamento in all-in hanno fatto sorridere tutti nei cinque giorni scorsi. Ogni volta che si trovava a rischio, si portava tra il pubblico e si copriva la faccia con gli occhiali da sole e la felpa con il cappuccio. La sua avventura è giunta al termine (6° posto, €65,000) quando ha mandato i resti con {k-Spades}{j-Spades} ma ha trovato Strassmann con {k-Diamonds}{k-Clubs}.

Qualche momento dopo l’uscita di Schroer, un piatto enorme si è giocato tra Brent "bdubs3737" Wheeler e Medesan. I due sono andati heads-up al flop che ha servito {2-Spades}{5-Clubs}{q-Diamonds} e Wheeler ha fatto seguire al suo rilancio preflop una puntata di 140,000. Medesan ha rilanciato a 280,000 e Wheeler ha contro-rilanciato a 530,000. L’avversario ha chiamato e il turn ha dato {8-Diamonds}. Medesan ha puntato 500,000, Wheeler ha rilanciato all-in e Medesan ha chiamato all’istante, e così, un piatto di circa 4.5 milioni era sul tavolo in attesa del vincitore. Wheeler ha girato {q-Clubs}{2-Clubs} per doppia coppia ma ancora più fortuna ha avuto Medesan con {5-Diamonds}{5-Hearts}. Il river è sceso bianco azzoppando Wheeler che è stato eliminato nella mano successiva (5° posto, €88,000).

Il poco ortodosso stile di Medesan ha fatto miracoli per cinque interi giorni, ma il suo torneo è arrivato alla fine al 4° posto (€111,000). Il romeno non è stato fortunato quando con {j-Diamonds}{j-Clubs} ha trovato l’opposizione di Russell "rdcrsn" Carson con {k-Diamonds}{k-Spades}. Questo colpo lo ha lasciato con solo un paio di grandi bui, anche se è riuscito a triplicare nella mano successiva evitando al momento l’eliminazione. Tre mani dopo, ha spinto con {k-Hearts}{10-Clubs} dal bottone e non è riuscito a superare Allan Bække con {a-Clubs}{10-Hearts} ad un board bianco che leggeva {6-Spades}{6-Diamonds}{5-Clubs}{9-Spades}{q-Clubs}.

Così tre giocatori molto forti sono rimasti a battagliare per raggiungere il premio più ambito e il resto del gioco è stato di alto livello. Ognuno di loro ha avuto il comando ad un certo punto. Gli stack erano profondi ma i tre non si sono risparmiati nel giocare grossi piatti.

Altre ore sono passate prima di un'altra eliminazione. È stato il Team PokerStars Pro a cedere, vittima di Bække. Strassmann ha rilanciato preflop con {a-Hearts}{k-Spades} e poi sempre al board di {10-Diamonds}{a-Clubs}{4-Clubs}{9-Diamonds}{k-Diamonds} ritrovandosi alla fine all-in. Bække ha fatto un call istantaneo al river con {4-Diamonds}{5-Diamonds} e grazie al suo colore ha conquistato un enorme piatto e la testa del pericoloso Strassmann (3° posto, €166,000).

Un heads-up da batti-cuore è stato la perfetta conclusione di un memorabile tavolo finale. Bække è stato al comando per gran parte del duello, ma Carson non è stato a guardare. Dopo un paio di ore di scontri, Bække si è trovato con {a-Clubs}{q-Diamonds} a dominare Carson con {a-Hearts}{j-Spades}. Se non fosse stato per un drammatico {j-Diamonds} che è sceso al river, la notte sarebbe terminata. Qualche mano dopo, Carson si è trovato ancora a rischio contro Bække con {5-Diamonds}{5-Spades}. Carson con {a-Clubs}{k-Clubs} ha gradito il flop che ha servito {3-Clubs}{2-Clubs}{7-Hearts} e ancora di più il turn che ha dato {k-Spades}. Questo secondo raddoppio ha reso la sfida ancora più equilibrata e i due hanno giocato per un'altra ora prima della mano finale.

Carson (2° posto, €296,000) ha fatto la sua ultima mossa con {k-Clubs}{j-Spades} e Bække con {7-Clubs}{7-Diamonds} ha chiuso i giochi al board che è sceso {6-Diamonds}{7-Spades}{2-Diamonds}{10-Diamonds}{4-Clubs}. Carson e Bække si sono congratulati tra loro, ma è stato Bække a rimanere l’ultimo in piedi. La vittoria gli è valsa l’ambito trofeo EPT insieme a €445,000.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli