Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

WSOPE 2010 Event #2, Day 3: Lisandro fa Cinque

Jeffrey Lisandro

Dopo la bolla-maratona all’evento £5,000 Pot-Limit Omaha in 15 sono tornati per l’ultimo atto; tutti con la speranza di conquistare il braccialetto World Series of Poker. Tra questi il chip leader era il November Nine John Racener seguito dal membro di Hit Squad Karl Mahrenholz che hanno iniziato entrambi a oltre 200,000. Con pazienza hanno aspettato il tavolo finale, ma nessuno dei due ha ottenuto la vittoria questa volta, con Mahrenholz che ha chiuso al sesto posto e Racener subito dopo al quinto. Ad unirsi a loro tra gli ultimi dieci c’era un mini filed di esperienza WSOP, con il quattro volte vincitore di braccialetto e WSOP Player of the Year 2009 Jeff Lisandro a metà classifica ad inizio giornata, insieme al due volte vincitore di braccialetto Chris Bjorin (che aveva chiuso al terzo posto all’evento six-max solo qualche giorno fa) e Jeff Madsen.

Prima del raggiungimento del tavolo finale (tutti erano già a premi ad inizio giornata) c’era un altro possessore di braccialetto, Steve Jelinek, che ha vinto il $1,500 Pot Limit Omaha 8-or-Better quest’anno a Vegas. Lui ha chiuso questo evento al 15° posto per poco più di £10,000, mentre Jeff Kimber (che terminò all’ottavo posto a questo stesso evento l’anno scorso) si è ripetuto anche questa volta. È stato Lisandro ad eliminare Kimber, salendo al comando che non ha più lasciato. Nel frattempo, il brasiliano Felipe Ramos, ha perso gran parte del suo stack quando gli assi di Willie Tann hanno retto contro la sua top pair e il progetto di scala ad incastro. Sebbene abbia passato il livello successivo a raddoppiare e scendere, Ramos alla fine ha chiuso al settimo posto.

Madsen a un certo punto si è trovato al comando per poi finire al quarto posto dopo aver battagliato con Racener, fatto raddoppiare Willie Tann, e alla fine eliminato dagli assi di Joe Serock. A questo punto Tann era l’ultimo in gara sostenuto dai locali inglesi.

Serock, rimasti in tre aveva oltre un milione in chips (due volte lo stack di ciascuno dei suoi avversari), ma dopo diversi scontri Lisandro ha scoppiato i suoi re eliminandolo al terzo posto per £71,184.

Il gioco heads-up è iniziato con un all-in in cui Serock aveva {a-Spades}{j-Spades}{q-Diamonds}{10-Diamonds} e Lisandro {a-Clubs}{10-Clubs}{10-Hearts}{4-Hearts}; in qualche modo sono riusciti a dividere il piatto con entrambi i giocatori che hanno chiuso una scala broadway. I tifosi di Serock sono aumentati sempre di più, e il suo vantaggio veniva e andava ma alla fine è stata una situazione all-in preflop da 1.36 milioni che ha deciso la sfida. Assi contro re con Lisandro che ha preso un terzo re catapultandosi in posizione dominante, che ben presto avrebbe chiuso la partita.

Serock si è dovuto accontentare del suo secondo runner-up in un evento WSOP – si era piazzato secondo al $2,500 6-max No-Limit Hold’em nel 2009 – mentre Lisandro si è guadagnato il quinto gioiello World Series, il suo primo in una disciplina non Stud, e £159,514. Visto che questa Series è molto meno lunga delle WSOP di Vegas, sarà difficile per lui vincere tre braccialetti come nel 2009, ma questo è un inizio maledettamente buono.

Rimanete sintonizzati su PokerNews per tutti gli aggiornamenti e ricordate che a partire dal 23 settembre seguiremo in diretta il Main Event sul nostro blog.

[I]Gioca nei [B][URL="http://it.pokernews.com/sisal-poker/download/?BN=Review&BID=133"+]Campionati PokerNews su Sisal Poker[/URL][/B] per [B]oltre €3800 in premi extra[/B]. Gioca la serie A e ricevi [B]5 Euro Subito + 100% fino a 400€[/B] di bonus usando il codice [B]POKERNEWS-405[/B]! Scopri le passwords dei tornei nel nostro [URL="http://www.facebook.com/group.php?gid=121195057923547"+]gruppo Facebook[/URL].

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli