Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

WSOPE 2010 Event #4, Day 4: Hansen Batte Collopy; Cattura il Primo Braccialetto WSOP

Gus Hansen

La finale dell’evento £10,350 No-Limit Hold'em High Roller Heads-Up si è giocata alla meglio di tre partite. Il direttore del torneo Jack Eiffel aveva fermato la sfida sull’1-1 con il programma di ritornare il giorno successivo per giocare la partita rimanente. Entrambi i giocatori hanno voluto partecipare al Main Event di venerdì ma sono stati eliminati sabato, così è stato deciso che l’azione sarebbe ripresa domenica alle 18 per l’assegnazione dell’ambito braccialetto.

Gus Hansen ha impiegato meno di quattro ore per vincere la partita e conquistare il suo primo braccialetto WSOP. Gli è stato chiesto se fosse felice per questo successo? “Naturalmente. Gioco alle WSOP da quando nel 1996 il mio amico, Huck Seed, ha vinto il Main Event. Ci ho provato tante volte da allora e ci sono arrivato vicino in un paio di occasioni. Sono sorpreso che sia venuto in un evento heads-up” ha risposto.

Entrambi i giocatori hanno dovuto superare sei sfide prima di giungere in finale e Hansen ha risposto su come è stato arrivare fino in fondo. “Sono stato fortunato a battere Phil Ivey. Quella è stata sicuramente la mia partita peggiore ma sono rimasto contento per come ho giocato il resto,” ha detto.

La sfida di ieri è stata molto diversa dai primi due incontri. Come ci si aspettava da due giocatori di classe mondiale, hanno cambiato il loro approccio in base alle informazioni acquisite in precedenza. Jim Collopy si è preparato giocando molte mani contro Stephen Chidwick all’ultimo limpando ogni bottone; cosa che Hansen ha ripetuto quasi sempre nelle prime due partite. Ieri, tuttavia, Hansen ha rilanciato molto di più da bottone e in poche occasioni ha 4-bettato dopo il limp dell’avversario, mostrando una volontà di giocare piatti più grandi rispetto a prima. Anche Collopy è stato contento di giocare piatti più grandi ed è stato addirittura più aggressivo del solito. “Si è aggiustato bene” ha detto Hansen. “Sono stato davanti a lui dall’inizio,” ha aggiunto.

Collopy ha recuperato quando Hansen ha fatto una “bad call” come da lui descritta. Poi è arrivata una mano chiave che ha portato la partita a suo sfavore. Al board di {8-Spades}{j-Hearts}{j-Diamonds}{5-Diamonds}{3-Diamonds} Hansen ha spinto all-in chiamato da Collopy con {q-Diamonds}{j-Clubs} per tris di jack. Ma Hansen aveva un full chiuso al river con {2-Hearts}{2-Clubs} e ha ripreso il comando. Questa mano è sembrata aver abbassato l’aggressività della sfida e Hansen è riuscito a incrementare il suo vantaggio costantemente. La mano chiave successiva è stata quella finale. Eravamo al livello cinque con i bui saliti a 20,000/40,000 e Collopy era sotto a 1.2 milioni. In due occasioni quando Hansen ha rilanciato, Collopy ha deciso di andare all-in ed ha funzionato. La terza volta tuttavia Hansen ha chiamato con {4-Hearts}{4-Diamonds}. È stato un buon call visto che Collopy era dominato con {k-Spades}{4-Spades} e Hansen evitando il colore ha conquistato il titolo.

Hansen attendeva da tempo un braccialetto WSOP e il mondo del poker sembra essere un poco più giusto ora che ne ha vinto uno. Le nostre congratulazioni vanno anche a Jim Collopy che ha giocato ad alti livelli nonostante la sua giovane età (21). Ci aspettiamo grandi cose da lui in futuro.

Gioca nei Campionati PokerNews su Sisal Poker per oltre €3800 in premi extra. Gioca la serie A e ricevi 5 Euro Subito + 100% fino a 400€ di bonus usando il codice POKERNEWS-405! Scopri le passwords dei tornei nel nostro gruppo Facebook.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli