Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Mini IPT Grand Final: vince Niv Ran

Mini IPT Grand Final: vince Niv Ran 0001

Questa notte, proprio mentre si concludeva il Day1A dell'IPT Grand Final di Sanremo, il Mini IPT poteva finalmente acclamare il proprio vincitore. Va in archivio l'ultimo appuntamento con il Mini IPT di questa Season 4, nella formula "accumulator" molto apprezzata dai giocatori e che molto probabilmente verrà riproposta nella prossima stagione.

A spuntarla, dopo 6 intensi giorni di gara, è stato il giocatore nativo di Israele Niv Ran che si è imposto nell'hu finale sul francese Jean Peyron. Per lui un primo premio di 23.000€, frutto di un deal finale a 4.

Questo il payout del final table:

Niv RanIsraele€ 23.000
Peyron Jean MarieFrance€ 19.500
Del Pino MarcoItaly€ 24.000
Salvemini LucaItaly€ 14.000
Berger CyprienFrance€ 8.000
Bindi GianvalerioItaly€ 6.100
Maddalena MarcoItaly€ 4.500
Panetta CosimoItaly€ 3.213
Naspetti BrandoItaly€ 2.500

Il primo ad uscire durante il tavolo finale è Brando Naspetti che iniziava il final day da chipleader. Nella mano della sua uscita,

Naspetti shova diretto per 560.000 da cut off con {9-Hearts}{10-Hearts}, e viene chiamato dal francese Cyprien con {a-Clubs}{4-Hearts}. Board {3-Spades}{3-Hearts}{5-Hearts}{a-Diamonds}{3-Diamonds}.

Per Naspetti amarissimo 9° posto da 2.500€.

Poco dopo è Cosimo Panetta ad abbandonare la contesa:

Da MP apre Peyron a 160.000, Panetta pusha per poco meno di un milione, Peuron chiama con una coppia di Jack, il giocatore italiano mostra una coppia di 10. La mano di Peyron tiene e Panetta è out.

Per lui 8° posto che vale 3.213€.

Al 7° posto esce invece Marco Maddalena che guadagna 4.500€:

Luca Salvemini misclicka la sua apertura sbagliando size e gli viene imposto il call, Maddalena da small blind pusha per 515.000 trovando il call di Salvemini. Maddalena ha {8-Hearts}{7-Hearts}, Salvemini ha {k-Spades}{8-Spades}. Board {k-Hearts}{7-Clubs}{2-Diamonds}{5-Spades}{5-Diamonds}.

Dopo un miracoloso comeback che lo portava da 65.000 a 600.000 chips, si arrendeva poi anche Gianvalerio Bindi:

Su bui 50.000/100.000, Bindi openpusha con una coppia di 5 da cutoff, chiamato da Marco del Pino che ha una coppia di 9. Il board è liscio fino al turn dove scende un 9 che rende drawing dead il napoletano.

Per Bindi 6° posto da 6.100€.

Dopo aver perso il pot del torneo per qualcosa come 7 milioni in chips, anche Berger Cyprien deve abbandonare il sogno di portare a casa questo Mini IPT Grand Final:

Il francese open shova da small blind con {j-Clubs}{9-Clubs} per 1.200.000 chiamato da Luca Salvemini sul grande buio con {k-Spades}{9-Hearts}. Board {5-Spades}{6-Clubs}{8-Hearts}{8-Clubs}{3-Hearts}

Cyprien esce al 5° posto per 8.000€.

Rimasti in quattro, i giocatori ancora in corsa si accordano per un deal che spalma i premi e velocizza il gioco. Esce così poco dopo Luca Salvemini:

Apre Luca Salvemini da cutoff a 200.000, Peyron 3betta a 340.000, Del Pino 4betta a 660.000, Salvemini 5betta 1.100.000, Peyron folda, Del Pino pusha per 7 milioni, Salvemini chiama con {7-Clubs}{7-Spades}, Del Pino mostra {q-}{q-} che tengono fino al river.

Salvemini esce ai piedi del podio e grazie al deal effettuato porta a casa 14.000€.

Il chipleader al momento del deal, ovvero l'italiano Marco Del Pino, si arrende invece al 3° posto:

Apre da bottone a 240.000 Del Pino, 3betta a 400.000 Peyron, Del Pino 4betta a 1.100.000, Peyron pusha per 10 milioni circa, Del Pino chiama per 5.500.000. Del Pino ha {a-Hearts}{q-Hearts} mentre Peyron {7-Spades}{7-Diamonds}. Board {4-Spades}{5-Spades}{6-Clubs}{9-Diamonds}{10-Diamonds}.

Del Pino incassa un corposo assegno da 24.000€.

L'heads up dura poche mani, ed alla fine è l'israeliano Niv Ran a prevalere:

Apre Peyron a 320.000, Niv 3betta a 1.2 milioni, push di 4 milioni del francese con {a-Spades}{5-Hearts} e call di Niv con {a-Diamonds}{2-Diamonds}. Board {q-}{2-}{6-}{4-}{q-}.

Il runner up Jean Marie Peyron porta a casa 19.500€ mentre per Niv Ran c'è un assegno da 23.000€ oltre al trofeo destinato al vincitore.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli