Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Malmena l'Avversario a Poker: Giocatore di Rugby Perde la Carriera

neilus-keogh

Il giocatore di rugby Neilus Keogh si è visto alleggerire il conto in banca di €10.000, dopo essersi dichiarato colpevole di percosse e lesioni personali in un incidente capitato lo scorso 5 aprile 2012 al The Sporting Emporium di Dublino, la capitale dell'Irlanda. Ma forse la multa è l'ultima delle preoccupazioni di Keogh.

Neilus, originario di Limerick, stava giocando a poker contro altri otto giocatori al The Sporting Emporium Casino, quando ha perso una mano. Non ci sono dettagli su come sia andato il piatto, ma quel che è certo è che il rugbysta si è alzato, ha dato un pugno in faccia a Michael Frisby e susseguentemente gli ha lanciato addosso una sedia.

Secondo quanto riporta il The Irish Times, Frisby si è rialzato da terra con tre ossa del volto rotte e alcuni danni ai nervi attorno alla bocca. In ospedale gli sono state quindi applicate due placche di metallo.

Neilus, che gioca - o sarebbe meglio dire giocava - come seconda linea è stato giudicato lo scorso febbraio, quando gli fu ordinato di sottoporsi a un programma di controllo della rabbia, oltre a versare €10.000 di danni a Frisbu. L'avvocato difensore di Keogh, Ronan Kennedy BL, ha dichiarato che Keogh ha "gestito i suoi problemi di rabbia e di alcolismo molto meglio sin dall'incidente", prima di aggiungere che "Keogh ha pagato a caro prezzo la sua stessa follia".

Il ragazzo aveva firmato un contratto da professionista con il Nottingham, ad una cifra di £1.700 al mese. Tuttavia, il Nottingham Rugby Football Club ha esercitato una clausola nel contratto che gli ha permesso di non rinnovarlo una volta che Keogh è stato condannato. Oggi Neilus lavora come operaio edile e gioca a rugby a livello amatoriale per i London Irish.

Il giudice Patrick McCartan ha utilizzato il Probation Act: questo significa che nella fedina penale di Keogh non risulterà nessuna condanna, dato che il ragazzo si è dimostrato pentito della sua bravata. Commentando la fine della carriera di giocatore di Keogh, McCartan ha affermato come tutto ciò sia "molto triste, ma anche una conseguenza inevitabile del suo errore".

Per rimanere sempre aggiornato su tutto quello che accade nel mondo del poker, segui PokerNews Italia su Twitter e diventa fan su Facebook.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli