Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Come sopravvivere alle WSOP: 5 consigli

WSOP

Giocare e vincere un torneo di poker è un sensazione stupenda, ma farlo alle World Series of Poker è qualcosa di impareggiabile. Non sempre è una mera questione di bravura e fortuna, come ci rivela David Chicotsky.

Chicotsky negli anni del boom del poker online era tra i migliori giocatori da torneo; non a caso, nel 2008 ha vinto il titolo di Online Player of the Year. Appese le chip al chiodo, David è diventato un noto e stimato poker coach, nonché editorialista dalla penna sagace e puntuale. Un suo articolo, comparso su PokerPlayerNewsPaper.com, ci fa notare come per ben comportarsi in una kermesse lunga e faticosa come le WSOP, skill e buona sorte non siano sufficienti.

1. Bevete Molta Acqua

Tra i dettagli che molti sottovalutano c'è il pericolo della disidratazione. Chicotsky consiglia di bere molta acqua, anche a costo di andare in bagno qualche volta più del dovuto e di perdersi così qualche mano.

In fondo i tornei di poker delle WSOP hanno livelli dei bui da un'ora e pause ogni due ore (Main Event a parte): non giocare qualche mano val bene il beneficio di evitare fastidiosi mal di testa dovuti alla disidratazione. Bene anche tè e caffè, ma ricordate: si tratta di bevande diuretiche!

2. Mangiate Sano!

Collegato al punto precedente c'è il consiglio di portarsi qualche snack. I 15 minuti di pausa tra un livello e l'altro sono pochi e solitamente il primo cibo a portata di mano, al Rio Hotel & Casino, non è esattamente una delizia.

Meglio portarsi qualche frutto, o comunque uno snack salutare e leggero. Chicotsky consiglia di non mangiare seduti al tavolo da gioco, per evitare che il contatto con le chip e le carte infesti di germi ciò che finirà nel vostro stomaco.

3. Circondatevi di Persone Positive

Il terzo suggerimento è quello di circondarsi di persone positive. "L'ultima cosa da fare - scrive Chicotsky - è stare insieme a gente che conoscete appena. Non c'è niente di peggio che arrivare al Day 2 di un torneo e non riuscire a riposare perché i vostri compagni di stanza vogliono fare baldoria".

4. Riposate Bene

Ergo, riposare bene la notte è il consiglio successivo. Magari non sarà possibile dormire le canoniche 8 ore, visti i ritmi serrati delle World Series of Poker. In ogni caso, finito di giocare mangiate un boccone, fatevi una doccia calda e andate a nanna.

A meno che non siate stati già eliminati, ovviamente.

5. Non Fate Tardi

Infine, un monito: arrivate per tempo. Chicotsky cita uno studio secondo il quale le persone che arrivano presto per un esame, sono quelle che hanno le maggiori probabilità di comportarsi meglio.

Perciò invece di correre per sedervi al tavolo prima che le carte vi vengano distribuite, concedetevi almeno un quarto d'ora di concentrazione 'in loco'.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli