Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Campionato Italiano Sanremo - Al Main Event Trionfa Canfailla

Campionato Italiano Sanremo - Al Main Event Trionfa Canfailla 0001

181 giocatori hanno pagato i €2'000 di buy-in per giocare il Main Event di questa prima tappa del Campionato Italiano a Sanremo generando un montepremi totale da €351'140.

Tra i partecipanti anche numerosi volti noti del poker italiano: Alessio Isaia, Simone Rossi, Giorgio Bernasconi, Gino Alacqua, Gregory Genovese, Claudio Rinaldi, Matteo Pecorella, Bisccio Ascari, Alessandro Pastura e il presidente della FIGP Isidoro Alampi.

Uno dei tavoli più interessanti della prima giornata di gara è quello che vede seduti fianco a fianco Biccio Ascari e Alessandro Pastura. Anche Genovese però si da da fare al proprio tavolo e l'azione è intensa per tutta la giornata. Il gruppo di partecipanti viene infatti più che dimezzato nel corso del giorno 1 e a fine serata soli 77 giocatori sono ancora in gara. Lo stack medio è di circa 47'000 ma il chip leader Oreste Fagà riprenderà il giorno 2 con un più che confortevole stack da 200'000 chips.

Ecco il Chip Count provvisorio alla fine del pri,o giorno di gara per i primi 10 giocatori:

Fagà Oreste 234'200

Schifalaqua Silio 112'100

Zarbo Giuseppe 111'300

Alampi Isidoro 107'600

Terracciano Marcello105'800

Delli Santi Aniello 99'400

Isaia Alessio 96'700

Falcone Angelo 84'700

Oralheide Sacha 83'600

Bruscella Joseph 82'800

La seconda giornata di gara vede un Alampi partire a tutta e mantenere un buon ritmo fino a fine serata qualificandosi per la giornata conclusiva. In una delle prime mani di giornata,

Schifalaqua rilancia da middle position a 30.000 e Alampi dal big blind chiama. Flop: {a-Clubs}{q-Hearts}{k-Spades}. Alampi fa check, Schifalaqua punta 50K e Alampi va all-in. Schifalaqua chiama e i giocatori mostrano rispettivamente {a-Diamonds}{q-Diamonds} e {a-Hearts}{j-Spades}. Turn e river sono rispettivamente{6-Clubs} e {j-Diamonds} e Alampi vince un piatto enorme salendo a 380K.

La giornata conclusiva parte non con un tavolo finale ma con due tavoli da sei giocatori. Tavoli così strutturati:

Tavolo 1

1) Delli Santi Aniello 315000

2) Canfailla Stefano 632000

3) Longobardi Alessandro 318000

4) Cecchi Claudio 285000

5) Vasta Carmelo 361000

6) Sfameni Mario 155000

Tavolo 2

1) Terraciano Marcello 202000

2) Drago Giovanni 360000

3) Schifalacqua Silio 302000

4) Giaroni Silio 109000

5) Alampi Isidoro 545000

Lancellotti Lancillotto 50000

Lancillotti, piuttosto short, trova subito un raddoppio: va all in dal bottone per 38.000 e viene chiamato da Drago sul grande buio che chiama senza guardare le carte. Lancillotti rivela {k-Clubs}{10-Diamonds} Drago lo affronta con {6-Clubs}{8-Clubs}. Il board da {5-Clubs}{10-Clubs}{k-Diamonds}{8-Diamonds}{6-Diamonds} regalando a Lancillotti un piatto da 76'000. Questi,comunque, rimane sempre lo short stack del torneo e dovrà tentare ancora di raddoppiare.

Proprio in un tentativo di raddoppio però Lancillotti viene eliminato al 12° posto. La mano dopo il raddoppio Lancillotti va allin ancora dal cutoff con Q9 offsuited e viene chiamato sempre da Drago che mostra 10 10. Il board è A 3 2 J 6 e non aiuta Lancillotti che termina 12° e si porta a casa un premio di 5.500 €. Lo segue poco dopo Longobardi eliminato all'11° posto; bubble boy del tavolo finale.

Ecco la composizione del tavolo finale in ordine di posto e il relativo Chip Count:

1) Gianni Giaroni 76K

2) Stefano Canfailla 470K

3) Carmelo Vasta 360K

4) Aniello Delli Santi 280K

5) Mario Sfameni 160K

6) Giovanni Drago 320K

7) Claudio Cecchi 585K

8) Marcello Terracciano 185K

9) Isidoro Alampi 530K

Silio Schifalaqua 220K

È Gianni Giaroni il primo eliminato del tavolo finale. 10° posto per lui. Delli Santi da under the gun rilancia a 32.000. Tutti foldano e la parola arriva a Gianni Giaroni che esordisce dicendo: "Qualsiasi cosa abbia mi tocca andare" e sposta il suo piccolo stack oltre la linea di puntata, stack grande appena per chiamare il rilancio di Delli Santi. Delli Santi gioca con {a-Hearts}{k-Spades} mentre Giaroni ha {q-Hearts}{j-Diamonds}. Sul board scendono: 4 5 K 5 5 è Giaroni viene eliminato e porta a casa 5.500€

Terracciano segue il compagno di tavolo poco dopo venendo eliminato al 9° posto. Schifalacqua rilancia da early position a 43'000 e viene visto solo da Terraciano sul grande buio. Flop {a-Clubs}{q-Clubs}{5-Hearts}; Check di Terraciano, Schifalacqua va all-in e Terraciano fa un insta-call. Terraciano {a-Spades}{q-Diamonds} e Schifalacqua {k-Clubs}{j-Clubs}. Turn {10-Hearts} e River {j-Hearts}. Schifalacqua centra la scala al turn ed elimina Terracciano che termina al 9° posto portandosi a casa un premio di 6.890 €.

È quindi il turno di Delli Santi eliminato all' 8° posto. Schifalacqua rilancia a 42.000 da UTG e Delli Santi va allin coi suoi rimanenti 80.000, Schifalacqua chiama. Schifalacqua {a-Diamonds} {k-Clubs}; Delli Santi {5-Diamonds}{5-Spades}. Flop {7-Spades}{9-Clubs}{8-Clubs}. Turn {a-Clubs} e River {k-Diamonds}. Schifalacqua chiude la doppia coppia ed elimina Delli Santi che chiude alla ottava posizione vincendo un premio di 10.000 €.

Mario Sfameni viene eliminato al 7° posto quando rilancia 60K da utg+1, tutti i giocatori foldano fino a Vasta che dal big blind va all-in e Sfameni decide di chiamare. Vasta gira 99 e Sfameni A 10. Sul board scendono: 10 7 7 9 A e Sfameni viene eliminato 7° aggiudicandosi un premio di 14.000€.

Drago rilancia da middle position a 70.000 e Schifalaqua chiama dal bottone. A questo punto la parola arriva a Canfailla che va all-in. Drago inizia a pensarci e passa un periodo di tempo che appare davvero interminabile. Dopo circa 6-7 minuti alla fine decide di passare la sua mano e la parola torna su Schifalacqua. Inizialmente inizia a pensarci anche lui ma sembra più intenzionato ad abbandonare. Alla fine invece decide di chiamare e sbatte sul tavolo una coppia di 10-10. Canfailla mostra AK. Sul Board scendono: {2-Hearts}{3-Hearts}{4-Diamonds}{j-Diamonds}{5-Spades}. Canfailla chiude la scala al river e Schifalaqua viene eliminato al 6° posto vincendo 25.000€.

I giocatori restanti, dopo non essere stati in grado di finalizzare un primo accordo, hanno stato approvato un nuovo deal dopo la pausa. Ogni giocatore rimasto vince 40.000 € di base tranne Camfailla che a cui spettano 45.000 €. Il vincitore avrà quindi 20.000 € in più rispetto agli altri.

Isidoro Alampi viene quindi eliminato al 5° posto (25.000€). Dopo essere andato all-in per due mani di fila, alla terza Alampi ha trovato un caller in Canfailla. Dopo un fold generale Alampi dallo small blind spinge le sue restanti chips,circa 300K, in mezzo al piatto e Canfailla dallo small blind decide di chiamare. Alampi gira {k-Hearts}{4-Diamonds} e Canfailla: {a-Spades}{6-Hearts}

Sul board scendono: {7-Hearts}{2-Spades}{j-Hearts}{q-Spades}{10-Spades} e Canfailla vince il piatto eliminando Alampi al 5° posto. Il presidente della FIGP porta a casa un premio di 25.000€.

Poco più tardi e Cecchi ad andare allin da UTG per 550.000 trovando il call di Drago dal grande buio. Cecchi gioca con {a-Spades}{q-Hearts} e Drago con 8 8. Board: {10-Spades}{4-Hearts}{8-Hearts}{9-Clubs}{q-Spades}.

Drago trova il set ed elimina Cecchi che si porta a casa un premio di 40.000 €.

Rimasti in tre è Vasta l'eliminato al 3° posto (40.000€). Vasta ormai shotr stack rilancia a 300.000 con 10 10 e Canfailla va all-in. Vasta chiama. Canfailla gira AK. Il K al flop sancisce l'eliminazione di Vasta che porta a casa un premio di 40.000 € per il suo terzo posto.

Rimasti in heads up dopo poche mani Canfailla va all-in e Drago rimasto con pochissimo chiama. I giocatori mostrano:

Drago: {a-Diamonds}{9-Spades}

Canfailla: {k-Clubs}{10-Diamonds}

Sul board scendono: {k-Spades}{10-Hearts}{2-Hearts}{j-Spades}{6-Hearts} Canfailla chiude la doppia coppia al flop che gli consente di vincere il torneo aggiudicandosi un premio di 65.000 €. Particolare interesante: Canfailla non aveva pagato l'ingresso diretto al torneo ma si era qualificato grazie ad un satellite da 160€ su King Solomon.

Drago termina secondo aggiudicandosi un premio di 40.000 €

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli