Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

PokerStars.com EPT Monte Carlo High Roller Championship, Day 1: Alaei in Testa

PokerStars.com EPT Monte Carlo High Roller Championship, Day 1: Alaei in Testa 0001

Mentre l'EPT Grand Final procedeva con il terzo giorno di gara, al Monte Carlo Bay Hotel and Resort prendeva il via, nel tardo pomeriggio di venerdì, il PokerStars.com EPT Monte Carlo High Roller Championship. Un totale di 79 high rollers hanno pagato €25'000 di buy-in per prendere parte a questo evento creando un montepremi totale da €1'975'000. Quando il torneo è stato sospeso a conclusione della prima giornata era l'americano Daniel Alaei a dominare la classifica provvisoria con oltre 300'000 chips in buon vantaggio sul tedesco Florian Langmann - suo più immediato inseguitore.

Tra i partecipanti figurava più di qualche faccia familiare e tra i grandi in gara ricordiamo Barry Greenstein, Dave "Devilfish" Ulliott, Bruno Fitoussi, Daniel Negreanu, Erik Seidel, Dan Shak, Peter Eastgate, Tony G, Phil Ivey, Vanessa Rousso, Juha Helppi, Mike McDonald, Gus Hansen, Alexander Kostritsyn, Ilari "Ziigmund" Sahamies, John Juanda, Ivan Demidov, Bertrand "ElkY" Grospellier, Andy Bloch, James Mackey e Chris "Jesus" Ferguson.

I giocatori hanno iniziato con uno stack da 50'000 chips e blinds a 50/100 il che vale a dire che tutti partivano con ben 500 big blinds. Grospellier e Alaei hanno da subito fatto fruttare questa ricchezza mentre Tony G e Langmann tentavano di tenere il passo. Per qualche fase di gara Langmann è riuscito anche a detenere la leadership con 140'000.

Daniel Negreanu ha invece sofferto per tutta la serata venendo infine eliminato dopo aver perso la maggior parte delle proprie chips contro Gus Hansen. Servito un flop al dieci, Hansen ha riflettuto per qualche istante prima di andare all-in. Negreanu ha chiamato con A-10 solo per scoprirsi in svantaggio contro la coppia di queens con la quale giocava Hansen. Il resto del board non ha portato sorprese e Negreanu ha poi perso le proprie ultime 2'000 chips qualche istante più tardi. Con il progredire della serata hanno condiviso la sua stessa sorte, tra gli altri, Seidel, Ivey e Fitoussi.

Nel frattempo, l'ungherese Sandor Demjan si portava a oltre 180'000 chips guadagnando la vetta della classifica mentre Andrew Lichtenberger, Ilari Sahamies e Tony G tenevano il passo. È stato quindi il turno di Andy Bloch che, primo giocatore a passare quota 200'000, si è guadagnato il primo posto provvisorio mantenendo a lungo il vantaggio.

Con l'avvicinarsi della conclusione del Day 1, il campione del Main Event delle WSOP 2008 Peter Eastgate è stato eliminato da Michael Binger (terzo al Main Event delle WSOP 2006). Dopo il rilancio di apertura di Dave "Devilfish" Ulliott, Binger ha rilanciato a 14'000 dal cutoff ed Eastgate ha chiamato dal bottone. Ulliott ha passato ed il flop è stato servito tutto dello stesso seme - {q-Spades}{4-Spades}{9-Spades}. Binger ha fatto check, Eastgate è andato all-in per circa 80'000 e Binger ha chiamato. Nessuno dei due giocatori è sembrato troppo preoccupato per tutte quelle carte a picche dato che Binger ha scoperto {q-Clubs}{q-Hearts} per il set migliore mentre Eastgate giocava con ben pochi outs avendo in mano {a-Hearts}{a-Diamonds}. Il turn ha dato {5-Spades} offrendo ad Eastgate qualche out in più per lo split, ma il {k-Clubs} del river ha confermato la sua eliminazione dal torneo.

Un ultimo grande piatto è stato vinto da Alaei proprio nel finale permettendogli di scalzare Langmann dalla prima posizione. La mano è iniziata con il rilancio di apertura di Yevginiy Timoshenko seguito dal raise di Alaei. Sandor Demjan ha chiamato il reraise quindi Timoshenko è andato all-in per altri 36'200. Alaei ha riflettuto per qualche istante per poi andare a sua volta all-in venendo comunque chiamato da Demjan. Timoshenko ha scoperto {a-Hearts}{k-Spades}, Alaei {j-Diamonds}{j-Clubs} e Demjan {a-Clubs}{q-Spades}. Il board ha dato {9-Spades}{10-Clubs}{5-Hearts}{5-Clubs}{4-Spades} permettendo alla coppia di jacks di Alaei di reggere ed eliminare i due avversari.

Un totale di 37 giocatori sono sopravvissuti alla prima sessione al termine della quale si aveva questa classifica provvisoria:

Daniel Alaei (USA) — 302,100

Florian Langmann (Germania) — 230,800

Bertrand "ElkY" Grospellier (Francia) — 194,600

Juha Helppi (Finlandia) — 192,200

Roberto Romanello (Galles) — 180,400

Dan Shak (USA) — 175,300

Tony G (Lituania) — 155,100

John Kabbaj (Inghilterra) — 145,300

James Mackey (USA) — 144,600

William Thorson (Svezia) — 140,300

Tra gli altri VIP ancora in gara ci sono Michael Binger (12°), Ilari "Ziigmund" Sahamies (17°), Dave "Devilfish" Ulliott (20°), Vanessa Rousso (21°), Chris "Jesus" Ferguson (23°), Barry Greenstein (28°), Andy Bloch (29°), Shaun Deeb (33°) e Thomas Wahlroos (36°).

Il torneo continua oggi la sua marci di avvicinamento al primo premio da €720'000. Ricordate che potete seguire in diretta anche l'EPT Monte Carlo High Rollers sul blog di PokerNews.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli