Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

PokerStars European Poker Tour Barcellona Day 3: Georgios Kapalas in Testa; Bertrand “ElkY” Grospellier in Agguato

Georgios Kapalas

Tutti i giocatori che sono rientrati nella sala da poker del Casino Barcelona per il Day 3 del PokerStars European Poker Tour Barcelona erano già certi di essere a premio. Tra i 72 ancora in gara, era il canadese Matt Lapossie a vantare la posizione migliore ad inizio giornata con uno stack da 700’300 chips - quasi 100k più del suo immediato inseguitore.

Il miglior scatto dai blocchi di partenza è stato però quello di Roland de Wolfe che si è trovato in mano il big slick con il quale si è giocato tutto contro una coppia servita di nove. Un asso al flop gli ha dato il vantaggio e il river ha confermato il raddoppio con doppia coppia.

Un paio di ore più tardi si è disputata una controversa mano tra Tobias Reinkemeier e lo stesso Roland de Wolfe. Il board dava {7-Clubs} {9-Hearts} {4-Hearts} {10-Clubs} {a-Hearts} ed al river entrambi hanno fatto check. Il piatto valeva almeno 200'000 ma nessuno dei due giocatori voleva mostrare la propria mano e alla fine de Wolfe ha detto "King-high." "Bene, allora mostralo," ha risposto Reinkemeier. De Wolfe non sembrava affatto intenzionato ad esaudire la richiesta ma alla fine ha girato {k-Clubs} per poi spingere le proprie carte nel muck sotto quelle bruciate dal dealer. Reinkemeier ha allora girato il {q-Clubs} {6-Clubs} con il quale aveva fallito il colore. de Wolfe è subito andato a riprendersi le carte dal muck scoprendo {k-Clubs} {8-Diamonds}. È stato subito chiamato Thomas Kremser per decidere poiché entrambi i giocatori reclamavano il piatto. De Wolfe sosteneva che le proprie carte potevano essere riprese dal muck al contrario di quanto affermava Reinkemeier. Thomas Kremser ha parlato con il dealer per un paio di minuti poi ha deciso in favore di Reinkemeier. de Wolfe ha scosso la testa con disappunto restando con 200'000.

De Wolfe non era il solo ex-campione del PokerStars EPT ancora in gara ieri. Con lui cercavano la doppietta anche Jens Kyllonen, Noah Boeken, Jan Boubli, Bertrand “ElkY” Grospellier e Mike “Timex” McDonald. Tutti sono arrivati a guadagnarsi un premio in denaro e, fatta eccezione per Boeken - eliminato al 58° posto, sono ancora in gara adesso per cercare il prestigioso traguardo.

Matt Lapossie è stato in grado di restare in testa alla classifica per la maggior parte della giornata nonostante alcuni bluff tentati ma scoperti dagli avversari proprio a fine serata. Fortunatamente per lui, si è trovato dal lato fortunato di un confronto tra assi e queens che ha portato all’eliminazione dell’avversario ed alla sua momentanea riconquista della vetta della classifica. Lapossie ha concluso poi al secondo posto con uno stack da 1.6 milioni di chips.

Samer Rahman si è da subito costruito uno stack enorme facendosi però eliminare all’ultima mano della sera. Lui aveva chiuso la doppia coppia e, al river, è andato all-in. Georgios Kapalas aveva però realizzato una scala al turn riuscendo così a vincere uno dei più grandi piatti del torneo. Con questo è potuto a balzare in vetta alla classifica con 1.7 milioni di chips.

23 giocatori sono rientrati in sala oggi per cercare un posto al tavolo finale. Volete sapere come sta andando? Accedete subito al blog della diretta!

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli