Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Latin American Poker Tour, Day 2: Eric Levesque in Pole Position

Playa Conchal

Il secondo giorno di azione del 2009 PokerStars.net Latin American Poker Tour Playa Conchal si è concluso con Eric Levesque in pole position.

All’inizio della giornata, 119 giocatori erano i sopravvissuti del Day 1 e quando il gioco è terminato solo in 30 sono rimasti.

Tornati con un discreto stack, Steven Merrifield, Daniel "djaniel" Mar e Clay Maguire sono riusciti a migliorare le loro posizioni i vista del terzo giorno di gioco. Maguire e Merrifield sono stati seduti uno accanto all’altro per gran parte del tempo, ma hanno evitato di farsi del male a vicenda, attaccando solo i più corti al tavolo. Mar è rimasto aggressivo dall’inizio alla fine rimanendo lontano dai guai ogni volta si trovava a rischio.

Anche Eric Levesque, Fred Dykes ed Eduardo Hernandez hanno offerto una prestazione di livello. Tutti quanti hanno ammassato un grosso stack posizionandosi tra i primi in classifica. È stato Levesque a terminare come chip leader con 420,000. Il suo colpo più grosso è arrivato proprio alla fine del giorno grazie a un massiccio piatto. Levesque è andato all in preflop con {a-Clubs}{q-Spades} e Garoar Hauksson ha chiamato con {j-Diamonds}{j-Hearts}, a rischio eliminazione in un coin flip del valore di 200,000 chips. Hauksson è rimasto al comando fino al river, quando la {q-Hearts} è scesa sul tavolo eliminandolo.

Il gioco è stato veloce e furioso fino all’arrivo della zona premi, dopo di che c’è voluta oltre un’ora per scoppiare la bolla. Tutti gli short stack hanno cercato disperatamente di resistere con le ultime chips, passando spesso i grandi bui e aspettando di afferrare un premio. È stato quando Gustavo Justiniano e Brad Stebeleski si sono ritrovati all in (Justiniano con il suo ante e Stebeleski dal suo piccolo buio) che la bolla è scoppiata. Stebeleski ha perso la mano ed è diventato il bubble boy.

Rob Woodcock ha iniziato la giornata come chip leader come aveva già fatto nel 2008. Un anno fa, ha sfruttato il comando acquisito al Day 1 per classificarsi al non posto. Quest’anno, è stato eliminato molto prima dopo aver perso piatto dopo piatto. Tra gli altri volti noti ad essere usciti ci sono Alex "Assasinato" Fitzgerald, Derek Lerner e Shirley Rosario.

Anche ieri il Team PokerStars Pro era fortemente rappresentato. Un grosso gruppo di membri del team hanno preso parte all’azione, ma solo Maria "Maridu" Mayrinck ed Alexandre Gomes sono arrivati a premi e passano al Day 3. Hanno terminato rispettivamente con 97,900 e 87,100 chips. Maridu è stata l’unica donna ad andare a premio e rimane l’unica ancora in gioco. Humberto Brenes, Andre Akkari e Leo Fernandez tra gli altri eliminati prima dei premi.

Con tutti i rimanenti che si sono assicurati una vincita garantita, si è avuto l’ultimo rush di azione e poi la giornata è terminata. Diversi giocatori sono usciti nella stessa mano finale della notte, facendo scendere il conto dei sopravvissuti a 30 invece che a 32 come programmato.

I 30 finalisti giocheranno oggi fino a che non si determinerà il tavolo finale di otto.

Il LAPT è un ottimo appuntamento per testare le vostre abilità. Registrate un account PokerStars oggi e iniziate a vincere un posto per il prossimo evento LAPT.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli