Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

L’IPT dei record – Sanremo Day 1B

ipt sanremo

Si è appena conclusa la seconda giornata di gare all’Italian Poker Tour in corso di svolgimento a Sanremo e si tirano le prime somme.

Partiamo dai numeri: 488 iscritti per un montepremi che sfiora il milione di Euro e un primo premio di ben 227.000 € che andranno a chi riuscirà ad avere la meglio su tutti gli altri avversari. Un record senza precedenti che è molto più di una risposta a chi pensava che il poker italiano fosse in crisi.

Anche in questo day 1B presenze davvero prestigiose, ma il torneo comincia con le scintille fin dalla terza mano quando nella sala si leva un brusio di sorpresa quando il dealer annuncia “sit open”; è Giovanni Iovine la più veloce eliminazione di un Italian Poker Tour, la sua mano sfortunata si conclude con full di 9 contro uno di assi di Marco Pistilli, un torneo lampo dal buy in di 2.200 €…

Sfortunato anche il torneo di Nicola Fedeli al quale un Cristiano Blanco in gran spolvero, “cracka” gli assi chiudendo una doppia coppia di donne e 9 al flop; poche mani e perdiamo anche il sardo Alessandro Lusso che prima perde una mano incredibile settando i jacks ma perdendo da un poker di 9 chiuso al river, e dopo va fuori con una coppia di donne contro il K 10 di Speziale che trova un re al flop.

Tra i giocatori più in forma prima dell’inizio della pausa il solito Roberto Pompei e un Giannino “Kart” Salvatore che si riconfermava in pieno rush.

Al rientro dalla cena era Alberto De Nardi ad abbandonare mestamente il torneo: la coppia di assi del ligure veniva difesa con un reraise per 3, ma l’avversario di turno non ci stava e mandava tutto con una coppia di Jack che veniva trasformata in un devastante set al river.

Anche Luana Spadaro usciva in un “cooler” quando si scontrava contro Marcellino Terracciano che mostrava una coppia di assi sull’all in della tarantina che mostrava AK e non otteneva miracoli dalle carte comuni; ancora più curiosa l’uscita di Diego Fiorani che si appoggiava da big blind dopo un min raise della romana Giorgia Tabar e mandava le sue restanti 8.000 dopo un flop mono seme a fiori con in draw con la sola donna ma col kappa di cuori; la ragazza instant callava con colore nuts e spediva a casa Diego.

Durante gli ultimi livelli ci salutavano anche Pistilli, Castelluccio, Irene Baroni, Limongi e soprattutto Stefano Puccilli, il capofila della classifica IPT.

Allo scoccare della mezzanotte, tra l’ottavo e il nono livello, si effettuava il chip race, con la sostituzione delle chips da 25 con quelle di taglio maggiore, ed era proprio l’ultimo livello di giornata a regalare emozioni importanti: Francesco Nguyen fa l’aggressivo ma dopo aver chiuso top pair al flop, viene eliminato da una scala runner runner dell’avversario possessore di una coppia di 8.

Una giornata letteralmente dominata da Michele Slama Saad e Andreino Benelli che hanno chiuso in testa il chip count della giornata.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli