Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Il Gioco ai Raggi X - tra Conferenze e Regolamentazione il Settore Continua a Crescere

business

Mercoledì 21 aprile presso il Politecnico di Milano saranno presentati i risultati della Ricerca 2010 dell’Osservatorio Gioco Online, promossa dalla School of Management del Politecnico di Milano, dall’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato e da Sogei. Maggiori dettagli sull’evento possono essere reperiti in questo articolo.

L’edizione 2010 della Ricerca è stata realizzata in collaborazione con MAG Consulenti Associati e Agipro, e con il supporto di: 4A The Poker Suite, Betpro, bwin, Buongiorno, Cogetech, frog design, Gioco Digitale, Lottomatica, PokerStars, SIA-SSB, Sisal, Snai, VASCO.

Da Agipronews arriva intanto un comunicato stampa molto significativo. Si pone fine alle speculazioni sui veri profitti che lo stato può fare con i giochi pubblici. Aams rende infatti noto che la raccolta dei giochi pubblici nel primo trimestre del 2010 ha toccato i 15,3 miliardi di euro, un dato in crescita del 16% rispetto all'analogo periodo del 2009. Se il trend dovesse mantenersi costante, a fine anno gli incassi potrebbero superare i 61 miliardi di euro.

Il mese di marzo si è chiuso con incassi per 5.245 milioni di euro. Con 2,6 miliardi, gli apparecchi da intrattenimento hanno totalizzato il 49,6% della raccolta complessiva.

Lotterie e Gratta e Vinci toccano 909 milioni di euro (17,3%), seguite al terzo posto dai giochi a base sportiva con 456 milioni (8,7%). Il lotto raccoglie 401 milioni (7,6%), gli Skill Games 291 milioni (5,6%), mentre i giochi numeri a totalizzatore 262 milioni (5%). Appaiati bingo e giochi a base ippica, rispettivamente con 161 e 160 milioni.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli