Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Inside Gaming: Buone Notizie, CityCenter Meglio del Previsto; Cattive Notizie, Nevada Pessimista

citycenter

Le notizie provenienti dal business del gioco d’oltre oceano ruotano, come spesso accade, attorno alla Sin City. Il nuovo CityCenter di Las Vegas ha completato la realizzazione di 25 appartamenti in tre mesi riuscendo a venderli. I locali ancora da portare a termine sono 2’375 ma gli analisti stanno cercando di presentare questo come un parziale successo. Intanto, nel Nevada sono stati resi noti i dati sulla raccolta ottenuta nel settore del gioco nel mese di febbraio. Nonostante i dati siano incoraggianti gli analisti prevedono problemi nei tempi a venire. Infine, vi racconteremo di un’altra compagnia che ha deciso di abbandonare il progetto per realizzare un casinò in Louisiana.

CityCenter Ritiene il Completamento dell’1 Percento dei Condomini un Risultato Oltre le Aspettative

CityCenter ha completato e venduto 25 dei 2’400 appartementi in realizzazione a partire dalla fine di gennaio. Questo significa che il progetto da $8.5 miliardi ha completato l’uno per cento del lavoro in tre mesi. Ciò nonostante, gli analisti vedono in questo dato un risultato positivo.

Secondo alcuni anche la vendita di una sola unità è da considerarsi un successo. "Gli investitori non danno alcun valore alle vendite di locali residenziali al CityCenter (poiché il cuore di Las Vegas è zona ambita più per i locali commerciali che per abitazioni private), così ogni unità venduta rappresenta un traguardo oltre le aspettative," ha detto il direttore dello Union Gaming Group Grant Govertsen. "La rapida realizzazione e vendita di queste unità è un dato incoraggiante soprattutto perché siamo solo nelle prime fasi del progetto CityCenter, anche se dobbiamo ammettere che questa è solo la punta dell’iceberg."

In uno dei mercati immobiliari più difficili dell’Unione, “i condomini del CityCenter rappresentano l’apice della sfida alla crisi." Le 25 unità sono state vendute nel complesso per $38 milioni che significa circa $10’000 al metro quadro. Solo sei degli appartamenti acquistati erano al Vdara, che dispone di 1’495 unità. Le altre 19 erano al Mandarin Oriental, che ha 227 cunità. La messa in vendita non è ancora iniziata per le 670 unità del Veer Towers.

Per scoprire il centro residenziale nel dettaglio, consulta http://www.citycenter.com/

Nevada Pessimista nonostante la Raccolta Record di Febbraio

Infine un buon mese per Las Vegas. Tra Super Bowl e Capodanno Cinese, i turisti hanno affollato la città del peccato nel mese di febbraio - e soprattutto, hanno speso un bel po’ di soldi. I casinò del Nevada hanno reso noto un incremento percentuale a due cifre questo febbraio dopo quasi tre anni di declino. Stando ai dati pubblicati dalla Nevada Gaming Control Board giovedì scorso, i casinò dello stato hanno realizzato proventi per $946.6 milioni, per un incremento percentuale del 13.9 rispetto al febbraio 2009.

È stato questo il più grande incremento mensile di ampiezza nazionale dal Dicembre 2006 e solo i secondo mese che ha visto un incremento positivo dallo scorso novembre. Prima di allora i proventi erano precipitati per 22 mesi consecutivi. I guadagni sono stati ancora migliori per le proprietà nella Las Vegas Strip. Questi locali hanno infatti realizzato un incremento del 32 percento rispetto al febbraio 2009 - il più grande incremento mensile dal 1999.

Questi dati potrebbero però essere in qualche modo ingannevoli. La raccolta proveniente dal gioco nel febbraio 2010 è dovuta al fatto che per la prima volta in tanti anni Super Bowl e capodanno cinese sono venuti a coincidere nello stesso mese. "febbraio si è dimostrato essere la tempesta perfetta," ha detto il direttore del Control Board Tax e License Division Frank Streshley. "È stato un record per qualsiasi capodanno cinese. Ci sono state un gran numero di puntate al baccarat che ha infatti realizzato percentuali molto sopra la media." Un forte contributo ai risultati positivi è arrivato anche dalle scommesse sportive stimolate dal Super Bowl.

Alcuni analisti, consapevoli dell’influenza di questa particolare congiuntura sul dato statistico, non vedono comunque segni positivi per il settore del gioco. Anzi il dato di febbraio non fa altro, a loro giudizio, che confermare la dipendenza di Las Vegas dal turismo estero - il solo in grado di portare un vero incremento alla debole economia americana. Bill Eadington, professore di economia all’Università del Nevada, ha detto "l’abnorme incremento dei proventi realizzati con il baccarat nei sei mesi passati è segno certo dell’influenza cinese... Il che di per sé non è un cattivo segno. Il dato cattivo è quello che conferma la scarsa ripresa del mercato interno."

Anche la Pinnacle Rinuncia a Progetto per Casinò in Louisiana

La scorsa settimana, Steve Wynn ha annunciato il ritiro della propria compagnia da un progetto per la realizzazione di un nuovo casinò a Philadelphia. La settimana prima, la Morgan Stanley ha annunciato l’intenzione di abbandonare la costruzione di un grande resort e casinò ad Atlantic City. Questa settimana è stato il turno della Pinnacle Entertainment che ha rinunciato al progetto di costruzione di un cainò in Louisiana.

La Pinnacle ha scartato il progetto per il Sugarcane Bay, un complesso con casinò e hotel che avrebbe dovuto essere costruito di fronte al L'Auberge du Lac Casino Resort. La società ha detto di aver abbandonato il progetto per potersi concentrare su casinò già esistenti in Louisiana. La Pinnacle venderà comunque la licenza per il gioco che si era già assicurata per il progetto.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli