Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

PokerStars.net LAPT Florianopolis: Habernig dal Comando alla Vittoria

Matthias Habernig

Dopo quattro intensi giorni di poker, il PokerStars.net Latin American Poker Tour Florianopolis Main Event si è concluso con Matthias Habernig che è stato incoronato campione!

Nel corso di tre giorni, 364 giocatori hanno messo alla prova le proprie abilità in un mix di veterani, qualificati online e grinders part-time, ma dopo una lunga serie di set al river, scale floppate e colori al turn, solo in otto sono rimasti ancora in gioco in una bellissima domenica in Brasile.

Tra tutti coloro che hanno scelto il Costao de Santinho resort invece di godersi il fantastico clima per il tavolo finale, l’attenzione si è focalizzata su Habernig che si è presentato all’atto conclusivo con quasi metà delle chips in gioco.

Con un premio garantito di almeno $18,476, ed un primo premio di $247,441, abbiamo assistito fin dall’inizio a duri scontri tra i presenti, tanto che tre eliminazioni sono arrivate solo nella prima ora.

Rudy Blondeau è stato il primo ad uscire dopo essere rimasto azzoppato quando i suoi {a-Clubs}{a-Hearts} sono stati scoppiati da Alexandre Richard Martins con {j-Spades}{9-Spades} al board che leggeva {q-Spades}{6-Diamonds}{9-Hearts}{10-Hearts}{k-Diamonds}. Rimasto con poco più di tre big blinds, Blondeau ha messo nel mezzo ciò che gli rimaneva con {q-Diamonds}{5-Spades} chiamato da Martins con {a-Diamonds}{8-Clubs}. Il board è sceso bianco e il canadese Blondeau, e chip leader del Day 2, è stato eliminato per $18,476.

Ma lo scoppio degli assi è stata una costante a questo tavolo finale con Rodrigo Scartezani che ha visto i suoi razzi superati da Dayan Vardanega con {9-Diamonds}{9-Clubs}. Vardanega ha preso un progetto di scala al turn prima di trovare un terzo nove al river eliminando il connazionale brasiliano al 7° posto dopo essere arrivato al tavolo finale come lo short stack. Qualche mano dopo, da small blind, Andre Luiz Scaff è andato all in con Habernig che ha fatto call da big blind. Scaff aveva {10-Clubs}{9-Clubs} e non è riuscito a superare Habernig con {q-Spades}{j-Spades} diventando la terza vittima della prima orbita di gioco.

Un altro suckout ha determinato la fine del torneo per Robson Vinicious Kozan quando i suoi {j-Hearts}{j-Spades} hanno visto Martins con {5-Clubs}{5-Spades} prendere un terzo cinque al turn. E in modo simile, Miguel Velasco ha three-bettato all in con {a-Spades}{j-Hearts} ed è stato chiamato da Habernig con {6-Spades}{6-Clubs}. Il board è sceso dieci-alta e i giocatori in gara sono rimasti in tre con Habernig ad avere la maggior parte delle chips in gioco.

Dopo poche mani, Martins da bottone ha spinto con {k-Clubs}{9-Spades}, ma sfortunatamente per lui ha trovato Habernig con {a-Spades}{j-Diamonds} e senza trovare aiuto al board è uscito al terzo posto. Ciò ha lasciato un brasiliano e un austriaco alla sfida heads-up.

Matthias Habernig – 5,730,000
Dayan Vardanega – 1,400,000

Con un vantaggio di quattro-a-uno, Habernig ha iniziato la partita testa a testa andando all in due volte prima che Dayan Vardanega trovasse un grosso cooler raddoppiando con {k-Hearts}{4-Diamonds} contro Habernig con {7-Diamonds}{4-Clubs} al board di {a-Diamonds}{k-Spades}{4-Hearts}{4-Spades}{9-Clubs}. Tutte le chips sono andate nel mezzo al river e Vardanega ha quasi pareggiato lo stack dell’avversario.

Dopo un doppio flop-e-turn check-raise, Vardanega ha preso il comando mentre il giovane austriaco era visibilmente contrariato; alla fine si è rivolto al Team PokerStars Pro Victor Ramdin per quelle che potevano solo essere delle parole di incoraggiamento nella pausa seguente. Venti minuti dopo la discussione con Ramdin, Habernig ha recuperato lo svantaggio ed è tornato in testa grazie a una top pair contro la middle pair di Vardanega.

Un'altra ora e mezza è passata prima che al board di {a-Spades}{7-Diamonds}{10-Hearts}{q-Diamonds}, Vardanega andasse all in con {a-Hearts}{7-Clubs} chiamato da Habernig con {a-Clubs}{10-Clubs}. Nessun sette è sceso al river e Vardanega è uscito al 2° posto mentre Habernig è diventato il primo campione austriaco LAPT.

Payouts del Final Table
1° – Matthias Habernig ($247,441)
2° – Dayan Vardanega ($143,174)
3° – Alexandre Richard Martins ($87,600)
4° – Miguel velasco ($64,676)
5° – Robson Vinicious Kozan ($46,246)
6° – Andre Luiz Scaff ($36,974)
7° – Rodrigo Scartezini ($27,702)
8° – Rudy Blondeau ($18,476)

Non è frequente vedere il chip leader del Day 1 andare così forte per tutta la durata del torneo, ma il qualificato online su PokerStars.net ha messo in evidenza una grande pazienza ed equilibrio, intervallata da un aggressione nei momenti giusti che lo hanno portato a diventare campione del PokerStars.net LAPT Florianopolis e più ricco di $247,441!

Gioca nei Campionati PokerNews su Sisal Poker per oltre €3800 in premi extra. Gioca la serie B, qualificati gratis per tutti i tornei della Serie A e ricevi 5 Euro Subito + 100% fino a 400€ di bonus usando il codice POKERNEWS-405! Scopri le passwords dei tornei nel nostro gruppo Facebook.

Name Surname
Tim Duckworth

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli