Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Notizie della Settimana: Il Groupe Bernard Tapie e il DOJ, 10° Anniversario di PokerStars e Altro

Notizie della Settimana

In questa edizione delle Notizie della Settimana, vi parleremo dell’accordo di principio tra il Groupe Bernard Tapie e il Dipartimento di Giustizia su Full Tilt Poker, dell’anniversario di PokerStars e di altro ancora.

È Morto Alan Meltzer

Lunedì, la comunità del poker è stata rattristata dalla notizia della morte del giocatore di high-stakes poker Alan Meltzer. Secondo l’amico David "Viffer" Peat, Meltzer è morto a casa sua. "Era arrivato il suo momento," ha scritto Peat su Twitter.

Meltzer era un musicista di successo che regolarmente andava a Las Vegas per competere nei cash games più difficili al mondo. Nel 2009, è apparso ad High Stakes Poker giocando diversi piatti contro gente del calibro di Tom Dwan, Phil Laak, Eli Elezra e Doyle Brunson. Ha giocato un piatto memorabile co Dwan con oltre $500,000 che sono finiti nel mezzo.

I nostri pensieri e preghiere vanno alla famiglia e agli amici di Meltzer. Qui trovate alcune reazioni dalla comunità del poker dopo la notizia della morte di Meltzer:

10° Anniversario di PokerStars

PokerStars celebra il suo 10° Anniversario il mese prossimo e vuole festeggiare questa pietra miliare offrendo ai suoi giocatori incredibili promozioni e premi, incluso il più grande Sunday Million di sempre.

Il 18 dicembre 2011, l’evento settimanale di punta del sito avrà un montepremi garantito di $10 milioni — il più grande di sempre al Sunday Million — e sempre con un buy-in di $215. Il vincitore riceverà un colossale primo premio di almeno $2 milioni.
PokerStars assegnerà inoltre 100 pacchetti (ognuno del valore di $15,000) per la PokerStars Caribbean Adventure, che avrà luogo dal 5 al 14 gennaio 2012 a Paradise Island, Bahamas.

"Fantastico, sono passati 10 anni! Sono molto orgoglioso della mia associazione con PokerStars, e le celebrazioni per il 10° Anniversario a dicembre saranno straordinarie!” ha detto il Team PokerStars Pro Daniel Negreanu. “Ci saranno tantissimi premi per i bankroll di tutte le dimensioni, più omaggi e un evento Sunday Million da $10 milioni.”

Jennifer Harman è la Donna più Calda nel Poker

In risposta ad un articolo del WPT Magazine che faceva una classifica delle “20 Donne più Sexy nel Poker,” la rivista Woman Poker Player ha presentato questa settimana la sua classifica delle "giocatrici di poker più calde." Questa classifica, tuttavia, non riguarda gli attributi fisici. L’autore Earl Burton ordina le donne in base ai loro risultati ottenuti al tavolo di poker.

La due volte vincitrice di braccialetto Jennifer Harman è al primo posto, mentre la discussa Annie Duke è al numero 2. Il Team PokerStars Pro Vanessa Selbst è terza in classifica, mentre Kathy Liebert e Linda Johnson chiudono la top 5. Johnson, che è stata recentemente eletta nella Poker Hall of Fame, non rientra tra le sopra menzionate donne per i suoi guadagni nei tornei, ma di certo non discutiamo i meriti della "First Lady del Poker" in qualsiasi top 10 relativa al poker.

A chiudere questa top 10 ci sono J.J. Liu, Victoria Coren, Barbara Enright, Lucy Rokach e Cyndy Violette.

Siamo un po’ sorpresi di non vedere Liv Boeree, Annette Obrestad e Vanessa Rousso in classifica. Obrestad e Rousso sono entrambe nella top five della all-time money list per le donne, e Boeree non è lontana.

E dov’è Shaun Deeb?

Notizie della Settimana: Il Groupe Bernard Tapie e il DOJ, 10° Anniversario di PokerStars e... 101

Il Groupe Bernard Tapie Raggiunge un Accordo con il DOJ

Secondo quanto riportato martedì da Subject:Poker, il Groupe Bernard Tapie e il Dipartimento di Giustizia Americano hanno raggiunto un accordo che potrebbe alla fine permettere il ripagamento dei giocatori di Full Tilt Poker.

L’accordo, che permetterebbe al GBT di continuare la sua acquisizione di Full Tilt Poker, è soggetto all’approvazione degli azionisti di FTP. In caso questi ultimi dovessero dare l’assenso alla vendita della società, l’accordo con il DOJ porterà al pagamento di tutti i giocatori del mondo.

Diverse fonti hanno confermato a Subject:Poker che il CEO di Tiltware dal CEO Ray Bitar ha inviato una email agli azionisti per informarli dell’accordo e illustrare i passi necessari per la finalizzazione dell’accordo con il Groupe Bernard Tapie.

Pius Heinz si unisce al team PokerStars

Notizie della Settimana: Il Groupe Bernard Tapie e il DOJ, 10° Anniversario di PokerStars e... 102

Venerdì, PokerStars ha annunciato che il November Niner Pius Heinz è appena entrato a far parte del Team PokerStars. Il professionista tedesco di poker giocherà per il suo primo bracciale e per $8.7 milioni alle World Series of Poker Main Event il cui Final Table è in corso mentre scriviamo.

Heinz, 22 anni, è un astro nascente di questo gioco dato che online vanta già oltre $700,000 vinti in tornei e altri $100,000 vinti dal vivo. Lui ha raggiunto il suo primo tavolo finale WSOP in un evento $1,500 a giugno al quale ha fatto seguire un’incredibile prestazione nel Main Event. Heinz si presenta al tavolo finale settimo in chips con un premio minimo garantito da $782,115.

“Non sono preoccupato per la partita," ha detto Heinz. "Ci sono numerosi giocatori solidi ancora in gara ma credo di poter vincere. Inoltre essere parte del team di PokerStars mi ha dato fiducia extra.”
Heinz sarà così in squadra con giocatori del calibro di Sanda Naujoks, Sebastian Ruthenberg e Boris Becker che con lui rappresenteranno il Team PokerStars per la Germania.

Giro di Vite di PokerStars sui Giocatori Statunitensi

Ad aprile, PokerStars aveva raggiunto un accordo con il Dipartimento di Giustizia Americano che forzò il sito dal non accettare più puntate dai giocatori statunitensi. La decisione ha spinto molti americani a lasciare il paese per riprendere la loro carriera di poker. Tuttavia, sembra che alcuni giocatori abbiano ignorato i nuovi termini di servizio del sito e hanno giocato da casa loro negli States.

Secondo il PokerStars VIP Manager Steve Day, diversi poker players negli Stati Uniti si sono collegati e hanno giocato ai games a soldi reali usando un Virtual Private Network (VPN), un metodo con cui la connessione internet del giocatore è dirottata in un altro paese mascherando il suo indirizzo IP. Day ha preso parte al TwoPlusTwo Pokercast la settimana scorsa e ha detto che alcuni giocatori hanno eluso la sicurezza di PokerStars, ma altri hanno visto i loro account sospesi e i fondi congelati.

Day afferma che PokerStars vieta l’uso del VPN e, anche se non è sicuro quali possano essere le conseguenze ultime, la punizione potrebbe essere estremamente severa.

“Non siamo ancora sicuri di cosa succederà (agli account sospesi),” ha detto Day. “Gli account sono congelati, e aspetteremo le indicazioni di un moderatore indipendente che ci è stato affidato dal Dipartimento di Giustizia per cosa fare con i fondi in questi account e la loro possibilità di giocare in futuro.”

I Termini del Servizio di PokerStars esprimono chiaramente che il gioco a soldi reali non è permesso dagli USA. C’è scritto, "I giocatori che provano a giocare a soldi reali dagli USA con l’aiuto di VPN o altre soluzioni tecniche perderanno i loro privilegi e/o fondi nei loro account."

Day ha raccontato l’esempio di un giocatore che stava cercando di guadagnare lo status di Supernova Elite e gli è stato detto da un amico che era sicuro giocare su un VPN. Il giocatore ha poi visto il suo account sospeso e questo e lo stato dei suoi fondi sono ora in discussione.

MGM e Boyd Gaming Chiudono un accordo con Bwin.Party sul Poker Online

Lunedì, MarketWatch ha annunciato che MGM Resorts International e Boyd Gaming hanno unito le loro forze con Bwin.Party per creare una nuova società, in vista della corsa all’entrata nel mercato del gioco online qualora venisse legalizzato negli Stati Uniti.

L’amministratore delegato di MGM, Jim Murren ha dichiarato che sarebbe “molto interessato” ad usare il software di Bwin per lo sviluppo di siti per le sue proprietà.

“Sappiamo che ci sono milioni di cittadini americani che rischiano miliardi di dollari su siti illegali e non regolamentati,” ha detto Murren a MarketWatch. “E non c’è modo di far rispettare un buon comportamento, e ciò deve cambiare.”

Per tutti gli aggiornamenti in tempo reale seguici su Twitter.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli