Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Main Event PCA 2012: recap all’alba del day2

Luca Pagano

Con 418 giocatori nel day 1A e 654 nel day 1B, per un totale di 1072 players, è partito il Main Event del Pokerstars Caribbean Adventure e come sempre le presenze di lusso sono numerosissime a Paradise Island, Bahamas. Tantissimi pro e, dopo un day 1 lungo 48 ore, molte celebrità out. Solo qualche nome (rigorosamente in ordine alfabetico) tra gli eliminati all’Atlantis Resort & Casino: Blom, Duhamel, Heinz, Negreanu, J. Mercier, Rousso.

La nostra bandiera svetta però alta sui cieli caraibici: alla fine del Day 1 Salvatore Bianco chiude con 192.400 chips, mentre 148.600 è lo stack di Marco Palombi. Nei parziali di giornata del Day 1B, invece, Luca Pagano chiude dodicesimo con 136.300 chips: ha perso le valige ma non lo smalto! Tra gli altri players italiani, Michele Ugolini partirà al Day 2 con 95.900 chips, Minieri con 77.100 chips, Olivieri con 49.000, Scaramazza con 45.500 e Moschitta con 22.700 chips.
220.100 chips è invece lo stack del chipleader Alexey Repik, russo, che ha giocato il Day 1A. Staremo a vedere cosa accadrà nei prossimi giorni.

Nel frattempo, qualche altro flash dal PCA: Viktor Blom (aka Isildur1), uscito dal Main Event, si può sicuramente consolare, con il primo posto nel Super High Roller, dove ha totalizzato 1.254.400 USD; runner up Dan Shak, con 846.700 USD.
Randy Lew (aka Nanonoko), ha battuto il Guinnes dei Primati per il maggior numero di mani (tot. 23.493) giocate in 8 ore complessive. Dando un’occhiata ai profitti, ecco le cifre: 22.784 FPP e ben 7.65 UDS!

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli