Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

   

Una Coppia di Donne... Col Freno a Mano

Jonathan Little

Oggi vi parlo di una mano tratta da un torneo delle World Series of Poker della scorsa estate, una mano in cui ricevo una coppia alta che però finisco per giocare in maniera molto cauta sia prima sia dopo il flop.

Il livello dei bui è 600/1.200/200 e inizio la mano con circa 80.000 chip. Apre il gioco un player con circa 35.000 pezzi, che rilancia da UTG a 2.800. Tutti foldano fino a me da cutoff, che ricevo {Q-Diamonds}{Q-Spades}.

Se l'UTG fosse un giocatore particolarmente attivo, controrilancerei sempre; se invece fosse tight, chiamerei senza dubbio. Ma non avevo informazioni su di lui, e di norma in questi casi faccio solo call - cosa che ho fatto.

Il big blind ha circa 35.000 anche lui e si appoggia: il piatto vale 10.800 quando il flop è {10-Diamonds}{9-Diamonds}{8-Hearts}.

Entrambi i miei avversari fanno check, ma nonostante il boad coordinato decido di puntare 4.000 per valore. Solo l'original raiser fa call. Il turn è un {9-Hearts} e stavolta sul check del mio unico avversario decido di fare check-behind. Come spiego nel video, a questo punto penso di essere in una situazione marginale.

Il {3-Clubs} al river completa il board e il mio avversario punta 10.500 (più di mezzo piatto). Date un'occhiata a cosa ho scelto di fare, ascoltate il mio ragionamento e pensate a come avreste giocato voi la mano:

Avreste puntato dopo il check altrui sul flop? E al turn e al river? Avreste giocato in maniera diversa?

Jonathan Little è un giocatore di poker professionista e autore, che nei tornei live ha vinto oltre $6.700.000. Ogni settimana scrive sul suo blog e produce un podcast all'indirizzo JonathanLittlePoker.com. Potete seguirlo anche su Twitter @JonathanLittle.

Per rimanere sempre aggiornato su tutto quello che accade nel mondo del poker, segui PokerNews Italia su Twitter e diventa fan su Facebook.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli