Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

WSOP 2021: Hellmuth a caccia del bracciale, Melara on fire nello Stud

phil hellmuth

Ottavo giorno agli archivi per le WSOP 2021.

Da una parte Phil Hellmuth che stacca il pass per il tavolo finale del Championship e pur da short, mette nel mirino il sedicesimo bracciale in carriera. Ma serve la grandissima rimonta.

Nel frattempo, l'evento#14 è decollato e prova a parlare italiano grazie all'ottima prestazione di Maurizio Melara. Regular del poker live ai tempi del casinò di Campione d'Italia e due volte vincitore del mitico Barracudas.

Vediamo gli eventi più rilevanti in corso alle WSOP 2021.

Hellmuth per la remuntada

Alle WSOP 2021 brilla sempre la stella di Phil Hellmuth. Il sedici volte campione ha raggiunto il suo secondo tavolo finale in questa edizione, oltre ad aver timbrato il terzo "In the Money". Questa volta però sempre il miracolo, visto che il player di Palo Alto è ultimo e staccatissimo nel count del "$10,000 Omaha Hi/Lo 8 or Better". Phil deve compiere la grande rimonta con appena 390.000 chips, quando il resto della truppa è ben sopra il milione.

Il day 3 dell'evento#9 ci consegna 18 giocatori in corsa per i 5 posti del tavolo finale. Field di grandissimo spessore e con oltre 30 bracciali in gioco. Lungo la discesa senza appello alzano bandiera bianca i vari Brian Rast (15°), Paul Volpe (14°), Chris Vitch (10°), Robert Mizrachi (7°) e Geroge Wolff che sbolla il tavolo finale al sesto posto.

Phil Hellmuth
Phil Hellmuth by Pokernews.com

Dunque Phil Hellmuth punta con decisione al sedicesimo bracciale, pur rimanendo un gap altissimo con i rivali in termini di chips. L'uomo da battere è Ari Engel. Il nomade del poker live vola letteralmente con 3.485.000 gettoni e sembra imprendibile. Tutti i finalisti si sono assicurati almeno 80.894 dollari, mentre al futuro campione andranno 317,076 bigliettoni.

Il count ufficiale

1 Ari Engel 3,485,000
2 Zachary Milchman 1,660,000
3 Eddie Blumenthal 1,405,000
4 Andrew Yeh 1,105,000
5 Phil Hellmuth 390,000

Maurizio Melara on fire

Si parla italiano nell'evento#14 delle WSOP 2021. Il $1,500 Seven Card Stud trova in Maurizio Melara uno dei protagonisti del day 1. L'azzurro a lungo staziona nei quartieri nobili del count e solo nel finale ha un netto calo che lo porta a chiudere con 88.000 pezzi. Resta una dote importante con cui assaltare il day 2.

Ottimo field quello visto in gioco al Rio, con 260 paganti e 77 promossi alla seconda giornata. Sono 39 le posizioni al sole in questo torneo, con il cash minimo fissato a 2.457 dollari, mentre il futuro campione incasserà la prima moneta da 82,262 dollari. A proposito di Campioni, il vincitore di questo evento nel 2019 è stato Eli Elezra, ma non ptrà puntare al Back to Back in quanto out.

Maurizio Melara
Maurizio Melara by Pokernews.com

Fuori dai giochi anche Daniel Negreanu e Scott Seiver. Il comando delle operazioni è invece nelle mani di Elias Hourani che imbusta 240.000 pezzi. Promossi a loro volta David Williams (172,500), Sean Yu (123,500), Yueqi Zhu (122,000), Brandon Shack-Harris (95,500) e Adam Friedman (78,000).

La top 10 del day 1

1 Elias Hourani 240,000
2 Brendan Taylor 236,500
3 Jeffrey Mitseff 228,000
4 Kevin Gerhart 220,500
5 Dan Heimiller 184,000
6 Steve Albini 174,500
7 David Williams 172,500
8 Hal Rotholz 154,500
9 William Buckley 138,000
10 David Singer 128,000

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli