Su PokerNews.IT puoi giocare solo se hai almeno 18 anni. Il gioco può causare dipendenza. Gioca responsabilmente.

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Agenzia delle Dogane e dei Monopoli 18+

WPT Prime Sanremo: Carta canta e il titolo si colora di azzurro

Priamo Carta

Il WPT Prime Sanremohttps://www.pokernews.it/news/2024/06/wpt-prime-sanremo-zarbo-pignataro-tavolo-finale-133669.htm resta in Italia.

Merito di Priamo Carta che al tavolo finale non fa sconti e mette le mani sul trofeo del €1.100 main event: un successo meritato e che vale la prima moneta da 124.700 euro, dopo aver steso in heads up Traian Stanciu.

Quarto e quinto posto, rispettivamente per Giuseppe Zarbo e Luigi Pignataro, mentre il quarto italiano al final table è Erico Iervasi che si accomoda in sesta piazza.

Vediamo nel dettaglio.

Subito out l'ultima donna in gara

Il tavolo finale del €1.100 WPT Prime Sanremo vede otto players tornare a caccia del trionfo. Stanciu detta il passo in testa al count e soprattutto detta legge nelle battute iniziali: sarà lui a mettere a segno la prima eliminazione, quando con AK domina K8 di Vladas Burneikis.

Passano poche mani ed esce di scena Kym Nguyen: la giocatrice francese si arrende con A8 vs QQ del leader e abbandona la corsa al settimo posto in cambio di 19.000 euro. Nel mentre c'è un double per Erico Iervasi che trova il full con Ax10x vs A-J di Priamo Carta , per un derby tutto azzurro.

Kym Nguyen
Kym Nguyen

Giuseppe Zarbo a sua volta trova il raddoppio con AK vs 88 di Stanciu e torna a sperare. A sei left, ecco la prima eliminazione italiana che investe proprio Iervasi. A2 non basta vs 99 di Uladzimir Luchkou, con il player del Bel Paese che si assicura 24 mila euro.

Zarbo e Pignataro senza podio

Gli azzurri iniziano una sorta di parabola discendente al tavolo finale del €1.100 WPT Prime Sanremo. Lo sanno bene Luigi Pignataro e Giuseppe Zarbo. Il player romano cerca di risalire la china e dal cutoff spara l'allin con K8, mentre Uladzimir Luchkou dal bottone snappa con JJ.

Luigi Pignataro
Luigi Pignataro

La coppia tiene e "Gigetto" è fuori dai giochi al quinto posto per 32.500 euro. Giuseppe invece crolla con 99 vs KK di Traian Stanciu che vince monster pot e lascia con pochissimi gettoni il player italiano che uscirà la mano seguente al quarto posto, per 43.000 euro. Ma l'amarezza resta.

La volata al titolo

In tutto questo, Priamo Carta tiene botta e strappa pot di un certo spessore un po' a tutti. A tre left piazza le basi per andare a prendersi il trionfo con KJ vs 109 di Uladzimir Luchkou. Eliminato il rivale, il nostro connazionale sale a 19.000.000 di pezzi, vale a dire un milione in meno di Traian Stanciu.

I due si giocano l'heads up che diventa un tira e molla fatto di sorpassi continui. Poi Carta ha la forza di dare lo strappo che lo porta sui 30 milioni e a quel punto, il duello finale inizia a colorarsi di azzurro. Fino alla mano che fa calare il sipario, dove il romeno ci prova con A7 e l'italiano chiama con K6.

Traian Stanciu
Traian Stanciu

Il board K910108 certifica la vittoria di Priamo Carta che si laurea campione nella città dei fiori e riceve la prima moneta da 124.700 euro che comprende anche il ticket da 10.400 dollari per il WPT World Championship di Dicembre. Traian Stanciu si accomoda al secondo posto per 77 mila bigliettoni.

Il payout del tavolo finale

PlacePlayerCountryPrize (EUR)
1Priamo CartaItaly€124,700*
2Traian StanciuRomania€77,000
3Uladzimir LuchkouBelarus€57,000
4Giuseppe ZarboItaly€43,000
5Luigi PignataroItaly€32,500
6Erico IervasiItaly€24,700
7Kym NguyenFrance€19,000
8Vladas BurneikisLithuania€14,700
Name Surname

Nel mondo del giornalismo sportivo da quando avevo 16 anni, ho all'attivo quasi 800 radiocronache di eventi sportivi e quasi 20 mila articoli sportivi. Da 20 anni nel mondo del poker, del betting e del gaming. Cavallo di battaglia: "Amici Miei".

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli