Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

PokerStars.com EPT Monte Carlo Grand Final, Day 1a: Lee Nelson e Luca Pagano davanti a tutti

PokerStars.com EPT Monte Carlo Grand Final, Day 1a: Lee Nelson e Luca Pagano davanti a tutti 0001

Il campo del Day 1a di questo PokerStars.com European Poker Tour Grand Final ha visto la partecipazione di moltissime stelle del poker, tra cui campioni EPT, campioni WSOP, e superstars dell'online che hanno sganciato i €10,000 di buy-in per una chance di diventare il nome più caldo nel mondo del poker che va verso le WSOP di quest'estate.

Tra i 396 contendenti nel Day 1a c'erano i vincitori del Main Event delle WSOP Europe Annette Obrestad e John Juanda, i vincitori del Main Event delle WSOP Chris Moneymaker e Greg Raymer, e i plurivincitori di braccialetti Erik Seidel e Phil Ivey. In campo è scesa anche la maggior parte del Team PokerStars Pro con Barry Greenstein, Lee Nelson, Daniel Negreanu e Luca Pagano.

Nonostante lo stack iniziale di 30,000, non c'è voluto molto prima che le vittime cominciassero a crescre. Mike Vesia ha perso quasi tutto il suo stack iniziale in una delle prime mani contro Erik Cajelais. Le sue ultime chips sono presto finite nel mezzo riuscendo a raddoppiare su Richard Ashby la mano successiva, quindi è nuovamente andato all in con {a-Hearts}{q-Clubs} da under the gun. Il bottone ha chiamato con {4-Clubs}{3-Clubs} centrando un tre sul board {10-Clubs}{7-Clubs}{k-Spades}{3-Hearts}{8-Hearts} che ha spedito Vesia a gustarsi lo scenario di Monte Carlo.

Un'altra vittima precoce è stato Constant Rijkenberg, il cui tentativo di bissare la vittoria dell'EPT a Sanremo è andato a monte venendo eliminato presto nel corso del Day 1a. E' stato poi seguito anche da Phil Ivey, Greg Raymer, Tony G e Mike "Timex" McDonald, il quale pensava che la sua coppia d'assi fosse buona contro la coppia di re di Ben Fineman. Lo è stata fino a quando un K non è arrivato al turn dando il set a Fineman che ha fermato le lancette per Timex.

Una delle storie più felici della giornata è quella che riguarda lo stack di Lee Nelson, che ha visto una crescita costante per tutto il Day 1a per poi finire in cima della classifica. Nelson ha vinto diversi piatti grossi nel corso della giornata, incluso uno in cui il suo avversario ha chiamato una grossa puntata sia al turn che al river su un board {q-Diamonds}{7-Diamonds}{6-Spades}{2-Hearts}{3-Hearts}. Nelson è andato all in al river e l'avversario ha chiamato riluttante, facendo poi muck e raccogliendo le sue cose mentre Nelson mostrava {7-Clubs}{6-Clubs} per la doppia coppia. Il compagno di tavolo e di squadra nel Team PokerStars Pro Johnny Lodden ha detto, "Nice hand. Pensavo che avessi gli assi o le donne."

"Non mi hai messo su 7-6?" ha risposto Nelson

"Non pensavo fosse nel tuo repertorio," ha risposto Lodden scherzando.

Lodden si è poi unito a Nelson nella lista dei sopravvissuti al Day 1a, mentre Nelson e Luca Pagano si sono spartiti le prime due posizioni in testa alla classifica dei chip counts. Tra gli altri grossi nomi che sono riusciti a passare il primo giorno ci sono Annette Obrestad, Humberto Brenes, James Obst e JJ Liu.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli