Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Pokerforlife for Abruzzo: Quando il Poker non è più solo un Gioco.

Pokerforlife for Abruzzo: Quando il Poker non è più solo un Gioco. 0001

Non c'è più ormai alcun dubbio che il poker sia diventato qualcosa di più un semplice gioco, di una passione per un ristretto numero di persone, di un qualcosa che ricorda bische, ambienti fumosi e azzardo.

Il poker è diventato un fenomeno di massa e i numeri dell'online, delle partecipazioni ai tornei live (su questo fronte basti citare il recentissimo record di presenze fatto registrare all'ultimo EPT di Sanremo), e anche la continua apertura di nuovi circoli di Texas Hold'em in tutta Italia, ne sono una testimonianza.

Gli stessi media, televisioni, radio e giornali, dedicano sempre più spazio a questo fenomeno. Se si dà uno sguardo ai palinsesti delle reti televisive non è difficile trovare sempre più format legati al poker, talk show in cui spesso il poker la fa da protagonista e l'attenzione dei telegiornali alle news sui principali eventi.

Ma da aprile di quest'anno il poker ha un qualcosa in più. Una veste nuova che contribuisce ad allontanare ancora di più da questo gioco l'idea di "bisca fumosa e ambiente degradante": Pokerforlife, una onlus nata per iniziativa di Luca Pagano (il noto campione di poker) e Alberto "Grandealba" Russo, personaggio molto noto nell'ambiente del Texas Hold'em anche per essere la voce ufficiale italiana dei tornei dell'EPT.

Lo scopo di questa onlus è quello di raccogliere fondi dal mondo del Poker per poi destinarli alle associazioni a scopo umanitario più conosciute ed affidabili, attraverso donazioni dirette o organizzando eventi nei quali una parte del montepremi venga devoluto ad opere benefiche.

La prima iniziativa di questa associazione si è realizzata proprio in occasione dell'EPT di Sanremo, con l'organizzazione dell'Abruzzo Charity Tournament, un vero e proprio torneo di beneficenza in favore della popolazione colpita dal recente tragico sisma in Abruzzo.

L'evento è stato sostenuto anche da Pokerstars.it e dalla stesso staff dell'EPT che ha devoluto interamente i 200 € di fee d'iscrizione di ogni giocatore, ai quali Pokerstars ha aggiunto 300 € per ogni partecipante. Con 140 iscritti all'evento, tra i quali i nomi di alcuni vip come Daniele Interrante e la fidanzata Guendalina (del Grande Fratello) e Alessia Fabiani, Pokerforlife ha raccolta la considerevole cifra di 70.000 €, con la quale contribuire ad alleviare il disagio delle persone terremotate, e che verrà consegnata nei giorni prossimi alla Croce Rossa Italiana.

Quasi un segno del destino, il vincitore del torneo è risultato proprio un abruzzese, Aldo Antonacci di Penne in provincia di Pescara che con queste parole ha commentato l'evento: "Ci tenevo davvero molto ad andare fino in fondo in questo torneo. La mia casa ha riportato solo piccoli danni ma ho un caro amico che purtroppo ha perso un figlio durante la tragedia del terremoto in Abruzzo e voglio impiegare buona parte della mia vincita per aiutare la sua famiglia. Ringrazio PokerStars.it e PokerForLife.it per l'organizzazione di questo evento di beneficenza e per l'impegno concreto stanno portando avanti con la tragedia abruzzese".

Anche noi ci uniamo nel ringraziare Pokerforlife e quanti hanno contribuito alla realizzazione di questo piccolo grande successo, che ci mostra come da una realtà ancora vista con dubbio e perplessità da molte persone, possa derivare qualcosa di veramente buono e utile.

Nei giorni prossimi Pokerforlife comunicherà i numeri definitivi della raccolta fondi di tutto questo periodo e il giorno della consegna alla Croce Rossa Italiana.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli