Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Delli Santi domina il Portorose Open

aniello delli santi

Devastante, assolutamente devastante.
Aniello Delli Santi, salernitano, domina indisturbato il tavolo finale del Portorose Open al Casino’ Metropol in Slovenia, e porta a casa un primo premio pari a 11.400 € sfiancando la resistenza di tutti i suoi avversari.

Il main event di Portorose si apre sabato pomeriggio quando arrivano in terra slovena parecchi giocatori conosciuti, tra cui si riconoscono nomi importanti come Marco Della Monica, Fabrizio Ascari, Salvatore Di Mauro, Andrea Torri e Mimmo Cuzzucoli.

Fin dal day 1 sembrano tre i protagonisti che lasceranno il segno.
Il primo e’ senz’altro Mauro Scagliarini che diventa ben presto chip leader insieme a Fabrizio Ascari, fino a quando i due si ritrovano allo stesso tavolo e qua succede il primo, tremendo patatrac.
Scagliarini raisa tre volte tanto al sesto livello quando i bui sono 200/400, Ascari reraisa ancora per 3 e Scagliarini chiama. Il flop e’ pericoloso e si va ai resti che sono monster per entrambi. Il risultato e’ set di donne per Ascari e set di assi per Scagliarini che vola strachipleader del torneo, mentre Ascari rimane super short.

In un altro tavolo e’ invece Giustiniano Bussola che fa il bello e il cattivo tempo accompagnato da Delli Santi che conferma di essere un giocatore iper regolare
Il day 1 termina con questi tre giocatori al comando e l’ uscita di Ascari nonostante i miracoli di risalita che riesce a snocciolare uno dietro l’ altro.

Il day 2 non ha alcuna storia.
Aniello Delli Santi parte secondo in chips dietro Scagliarini, ma dopo l’ uscita prematura di Buonanno, Roberti e Amirante arriva il momento che fa da spartiacque al torneo.
Da UTG su bui 1500/3000 Delli Santi rilancia 10.000 chiamato solo dal BB Bussola.
Al flop viene giu’ J e Q di picche e una carta ininfluente. Si va incredibilmente ai resti con Bussola che gira AQ per una top pair e Delli Santi che mostra AK a picche per draw di colore con incastro reale, con la speranza di prendere tutti i 10 e tutti i K del mazzo.

Al turn viene subito fuori il K che da il piatto del torneo, e leadership al salernitano che da li’ in poi non sbaglia piu’ un colpo e li elimina tutti uno ad uno. Prima si decide per un deal grazie al quale anche il sesto classificato (in questo caso Domenico Cuzzucoli), va a premio riprendendo la quota di iscrizione.

Da quel momento in poi Delli Santi li manda tutti a nanna. Prima tocca a Torri che da short manda tutto dopo un raise del salernitano con 3 e 5. Torri trova il K sul board per la sua top pair, ma Delli Santi chiude colore a quadri con il 5.

Subito dopo e’ la volta di Scagliarini che cade con una coppia di 8 contro una di 10 di Aniello.
Terzo Carlo Parpajola, che finisce sul gradino piu’ basso del podio quando con A6 e’ costretto da short a chiamare il solito, martellante raise del suo small blind, Delli Santi. Stavolta il salernitano mostra A 10 ed elimina Parpajola che porta a casa 4.800 €.

L’heads up non ha storia e dura il tempo di 4 mani. Bussola apre da small blind con 4 e 7 di cuori, instant callato da Delli Santi con K J off, che, oltretutto, trova anche il J sul board. Bussola secondo con 7.600 € di premio.
Aniello Delli Santi vince con una facilità disarmante il torneo di Portorose portando a casa, come gia’ detto in apertura, un buon primo di 11.400 €.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli