Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Chuck "The Iceman" Liddell: Dal Ring al Tavolo

Chuck "The Iceman" Liddell

Con il PokerNews Sports Legends Challenge che si avvicina rapidamente, siamo lieti di offrirvi un’intervista con Chuck Liddell in cui "The Iceman" ci racconta come è nato il suo interesse per il poker e come intende usare le sue abilità di lottatore al tavolo da gioco.

Chuck grazie per dedicarci un pò del tuo tempo. Come sei passato la prima volta dal ring ad un tavolo di poker?

Ho iniziato guardandolo in TV e sono sempre stato appassionato dai numeri, dalle combinazioni e tutte queste tipo di cose. Poi ho partecipato al Bodog tournament in Costa Rica, dove ho passato tempo insieme a molti pros e ascoltato il modo di parlare di questi ragazzi, che ha reso il gioco molto più interessante per me.

Ora, sappiamo ci saranno di sicuro molti grandi nomi del poker che parteciperanno allo Sports Legend Challenge; c’è in particolare un poker pros il cui gioco vorresti prendere come modello?

Mi piacciono molti giocatori, e mi diverto a vederli in televisione. Ho parlato di più con David Williams, che ho incontrato a Las Vegas. Ma direi che non c’è un giocatore da cui mi ispiro in particolare, mi piace imparare da tutti. Ho avuto il piacere di incontrare Daniel Negreanu di recente a Lake Tahoe per l’American Century Celebrity Golf Championship, ed è stato davvero divertente.

Sii onesto, com’è il tuo swing?

(risata) Sono orribile. Ho battuto Barkley, ma ciò non dice molto.

Abbiamo parlato di Randy Couture la settimana scorsa, e sappiamo della vostra rivalità sul ring. Credi che questa rivalità si manifesterà anche al tavolo di poker o alla sfida di golf una volta che vi rincontrerete?

Siamo entrambi due persone molto competitive, quindi si, sicuramente si manifesterà. Sto imparando a giocare a golf, e quando inizio a prenderci la mano mi vedo sempre più competitivo nelle sfide. Più imparo un gioco più rimango deluso in caso di sconfitta. Ho giocato finora solo sette round interi di golf nella mia vita e tre di questi sono stati delle lotte, quindi quando ho saputo di dover giocare a Tahoe, mi sono allenato per migliorare. In effetti domani mi eserciterò per migliorare il mio gioco con un mio amico professionista.

Molti giocatori di poker amano azzardare. Prevedi che ci saranno delle scommesse alle Bahamas?

Ciò renderebbe il tutto più interessante. Quando ho iniziato a giocare con i miei amici, è stato divertente vederli giocare e allo stesso tempo fare un po’ d’azzardo. Per quanto mi riguarda cerco di essere sempre competitivo perché altrimenti mi annoio. Odio stare fermo senza far niente, preferisco provare a vincere o competere con qualcuno.

Hai una mano di poker preferita?

Non proprio. Al WSOP del 2008, la peggiore mano che ho giocato e con cui mi sono divertito è stata 6-2. Stavo provando a farmi eliminare e mi sono ritrovato contro JJ e AK, prendendo dopo sia il sei che il due. E’ stata un’esperienza eccitante.

Cosa ti aspetti dallo Sports Legends Challenge?

Quello che voglio è passare un grande fine settimana con tutti gli eventi in programma. Conosco molti dei partecipanti e ci sarà sicuramente da divertirsi.

Molte delle leggende dello sport non hanno avuto la possibilità di diventare lottatori AMM visto che questo sport è diventato popolare solo di recente. Pensi che qualcuno di questi sarebbe potuto essere un grande lottatore ai propri tempi?

Non ne sono sicuro. E’ difficile da dire; di sicuro sono degli ottimi atleti ma AMM è uno sport completamente diverso, che richiede differenti abilità. Prendi un buon atleta comunque, che ha voglia di allenarsi e un intenso desiderio di lottare, e avrai la base per un buon lottatore.

C’è qualche caratteristica che puoi prendere dal ring e portarla al tavolo di poker?

Penso che l’AMM sia uno sport molto strategico, è molto più un gioco di mente di quanto le persone pensino, specialmente per i migliori atleti. Come nel poker, per avere successo nelle AMM devi usare la strategia e spingere gli avversari a fare quello che vuoi tu, quindi di sicuro posso usare questa caratteristica a mio vantaggio al tavolo di poker.

Altri preparativi da fare per il weekend allo Sports Legends Challenge?

Si, farò un po’ di allenamento con alcuni conoscenti a Los Angeles. Mi è sempre piaciuto lavorare per migliorarmi in ogni cosa che faccio. Quando ho giocato il mio primo torneo, ho letto un paio di libri, quindi continuerò a farlo ancora prima di arrivare all’Atlantis.

Buona fortuna Chuck, grazie per il tuo tempo.

Ansiosi di scoppiare il sei-due di Chuck?Provate a vincere un posto al PokerNews Sports Legends Challenge su Absolute Poker ora.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli