Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

European Poker Tour Barcellona Day 4: Carter Phillips Conduce al Final Table

Carter Phillips

Con un field di soli 23 giocatori (tra i quali cinque ex-campioni dell’EPT di PokerStars) il Day 4 è stato ricco d’azione soprattutto perché solo quattro potevano vantare uno stack superiore all’average ad inizio gara. Ciò nonostante, sono servite ben dieci ore di gioco per decidere gli otto che daranno vita oggi al tavolo finale.

Il chip leader ad inizio giornata era il greco Georgios Kapalas, ma non è stato lui il giocatore più attivo nelle prime fasi. Questo titolo spetta, infatti, al veterano francese Patrick Bueno che si era guadagnato il terzo posto in classifica la sera prima. La sua aggressività gli è però costata cara. Nei guai si è venuto a trovare anche Bertrand "ElkY" Grospellier che era partito sotto la media con 520’000. Dopo aver chiamato all-in con K-J, "ElkY" è stato eliminato al 19° posto dall’ucraino Oleksandr Vaserfirer che lo aveva chiamato con A-3. In genere, è stata una giornata negativa per tutti i francesi. "ElkY" è stato seguito alla cassa dal connazionale Jan Boubli che ha ottenuto il 18° posto e dall’altro francese Patrick Bueno.

Per gli inglesi è stata invece una giornata di gara dai due volti: il vincitore del “triple-crown” Roland de Wolfe è stato eliminato al 15° posto seguito dall’israeliano Ari Kolpanitzki al 14° e dal londinese Michael Greco, 13°. La sorte ha però sorriso a Marc Goodwin. Partito ad inizio giornata dal secondo posto in classifica, si è presto guadagnato la vetta con uno stack enorme per poi concludere come era partito - al secondo posto. Il connazionale Asa Smith, dopo aver superato indenne alcuni rischi iniziali, si è costruito un buono stack soprattutto per merito di due ottime letture che gli hanno permesso di scoprire grossi bluff di Matt Lapossie. Smith arriverà al tavolo finale con quasi 1.4 milioni di chips.

È stato proprio Lapossie ad offrire alcune tra le giocate più fantasiose e audaci. Senza problemi ha giocato più di una volta doppi check-raise in bluff o tre rilanci per poi passare immediatamente al quarto. Conseguentemente, il suo stack ha patito ampie oscillazioni che si sono però concluse in positivo: torna infatti oggi al tavolo finale vantando il terzo posto con quasi tre milioni di chips.

Carter Phillips si è guadagnato il primo posto provvisorio solo a tarda serata ammassando chips con pazienza e cautela per tutta la giornata. Il balzo in vetta gli è stato concesso dall’eliminazione - al 12° posto - del campione dell’EPT Copenaghen Jens Kyllonen. Dopo questa eliminazione, gli 11 giocatori ancora in gara sono andati in pausa cena e al rientro Phillips ha ripreso come aveva concluso: eliminando il campione dell’EPT Dortmund Mike "Timex" McDonald.

Phillips era ancora in testa quando i nove giocatori in gara sono stati fatti accomodare attorno ad un solo tavolo. Julien Nuijten è stato quindi crudelmente eliminato al nono posto con A-K contro Marc Goodwin che giocava con A-Q.

Questa la situazione del tavolo finale ufficiale di oggi:
Carter Phillips: 4,377,000

Marc Goodwin: 3,072,000

Matt Lapossie: 2,938,000

Asa Smith: 1,376,000

Georgios Kapalas: 818,000

Toni Ojala: 750,000

Santiago Terrazas Ambite: 542,000

Mihai Manole: 406,000

Non perdetevi nemmeno una giocata seguendo la nostra Diretta via blog.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli