Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Italian Poker Tour - il Re è Giannino Salvatore, ma a Nova Gorica Trionfa Di Cicco

IPT

La spettacolare tappa finale dell’Italian Poker Tour svoltasi in questi giorni a Nova Gorica vive di un colpo di scena ulteriore nelle ultime battute.

Oltre al torneo in se, era interessante seguire anche la conclusione della “leaderboard” la classifica generale con i due protagonisti rimasti, Giannino Salvatore e Michele Di Lauro.

Il primo era avanti in classifica prima dello start, per cui Michele doveva provare la rimonta in base a un complicato calcolo di punteggi e parametri di piazzamento, ma proprio durante una delle prime mani succede l’imprevedibile, Giannino e l’ungherese Kamaras si ritrovano all in dopo un raise dell’italiano e il push del magiaro per 400.000. Giannino mostra una coppia di 6 e Kamaras A J, dopo un flop morbido per Salvatore, il turn è per lui devastante: un jack mette a repentaglio la sua leadership nella classifica generale e il lucano, ormai shortissimo, viene eliminato qualche mano dopo sempre da Kamaras.

A questo punto a Di lauro bastava il secondo posto per portarsi a casa l’iscrizione gratuita a tutti gli IPT dell’anno prossimo.

Al settimo posto, qualche mano dopo, era il turno di Paolo Palmieri che perdeva un all in preflop con A 8 contro Di Cicco che mostrava K Q a cuori e chiudeva scala al river.

In successione perdevamo Masullo che chiamava coraggiosamente con J e 9 di cuori che pero’ soccombevano contro la coppia di 8 di Iemina; ancora più cocente l’eliminazione di Tommasone che usciva da short a causa di un’incredibile scala runner runner infertagli dal sempre più chip leader Di Cicco.

Al quarto posto perdevamo il simpaticissimo ungherese Peter Kamaras, che, anch’egli short, era costretto a mandare i resti con A K contro la coppia di 2 dell’inesauribile Iemina che addirittura settava al flop.

A questo punto per vincere la leaderboard sarebbe bastato a Di Lauro salire un altro piccolo gradino, ma, come succede nei migliori film thriller, succedeva l’inimmaginabile; Iemina da bottone fa minimun raise, chiamato da small blind da Di Cicco; a questo punto Di Lauro decide di provare uno steal da big blind che gli costa carissimo: Iemina folda, ma Di Cicco aveva mascherato magistralmente i due assi e lo instant calla. Il board non aiuta in maniera decisiva il bolognese che esce a un passo dalla gloria, in terza posizione.

L’heads up non aveva vita lunghissima anche perché Di Cicco partiva con un vantaggio di chips pari un rapporto di tre a uno; ma la mano decisiva era uno dei più classici coin flip: Di Cicco partiva leggermente avanti con una coppia di Jack contro l’Asso Donna di Iemina che purtroppo usciva dal torneo dopo dieci minuti di testa a testa.

Virgilio Di Cicco si “laureava re di Slovenia” portando a casa 200.000 €.

Giannino “Kart” Salvatore, invece, vinceva la classifica generale e si aggiudicava tutte le iscrizioni degli IPT per la prossima stagione messi in palio da Pokerstars.it

I complimenti della redazione di Pokernews a Giannino.

Questa la classifica finale dell'evento con premi vinti:

1 €200.000,00 DI CICCO GIUSEPPE VIRGILIO
2 €121.000,00 MANLIO IEMINA
3 €75.000,00 DI LAURO MICHELE
4 €57.000,00 PETER KAMARAS
5 €38.000,00 TOMMASONE VINCENZO
6 €30.000,00 MASULLO ROBERTO
7 €23.000,00 PALMIERI PAOLO
8 €15.000,00 SALVATORE GIOVANNI
9 €11.400,00 MENNINI SIMONE
10 €11.400,00 SCEPI FABIO
11 €8.410,00 LO GRASSO FABIO
12 €8.410,00 PISTILLI MARCO
13 €6.500,00 PIN ENZO
14 €6.500,00 MUHAMET PERATI
15 €5.400,00 GRASSANO EUGENIO

L’appuntamento è per l’EPT di Sanremo dal 15 al 21 di aprile

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli