Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

PokerStars EPT Vilamoura Day 4: Impero Britannico in Portogallo, Italiani Out

Toby Lewis

I 24 giocatori rimasti al PokerStars European Poker Tour Vilamoura sono tornati in azione per determinare il tavolo finale di otto. Quattro livelli di gioco sono stati sufficienti per far emergere dei grossi stack e vedere svanire le speranze di successo di gran parte di loro per la conquista del titolo EPT. Il Day 4 è stato dominato dai britannici, visto che tutti loro tranne lo short-stacked Carolyn Gray (che ha spinto con un rispettabile asso-regina trovando il pocket kings ad inizio giornata) sono arrivati tra i nove finalisti, mentre il chip leader Toby Lewis e Sam Trickett dietro di lui, hanno gli stacks maggiori; includendo Teddy Sheringham nel conteggio significa che i britannici in vista del Day 5 hanno il 73% delle chips totali in gioco.

L’andatura della giornata è stata piuttosto veloce nonostante la struttura lenta avrebbe potuto offrire una diversa sorta di spettacolo al pubblico e ai giocatori del side event (senza menzionare Annette Obrestad e Scott Montgomery che alla fine erano tra gli spettatori a sostenere Jason "JaspudUF" Lee). C’è stata più azione all-in preflop di quanto si potesse immaginare, con Grzegorz Cichocki che ha eliminato con asso-dieci Trickett che aveva asso-regina iniziando la sua ascesa al dominio in chips, Sheringham ha eliminato il finalista di Tallinn Nicolò Calia con kings vs. tens e Lewis ha isolato Dmitry Gromov avanti con asso-regina vs. asso-jack eliminando il russo.

Nel frattempo, è sembrato che Marton Czuczor avesse ottime possibilità per ottenere un posto al tavolo finale, avendo eliminato Konsta Vesterinen e tenuto l’azione accesa per tutta la giornata. Tuttavia, è uscito all’11° posto (vincendo €20,486) quando non è riuscito ad avere la meglio in uno scontro con Trickett.

La bolla del tavolo finale è arrivata quando Fabrizio Ascari è stato eliminato al 10° posto e i rimanenti giocatori si sono ritrovati tutto allo stesso tavolo, con gli short stack a caccia di un raddoppio per ritornare in corsa. Ma lo stack di Erik Van den Berg era in zona pericolo e quando finalmente ha fatto la sua mossa per cinque big blinds da bottone, con regina-sei offsuit, è stato chiamato da Toby Lewis da small blind con re-sette. Il re-alta è rimasto il punto migliore e con ciò le chips sono state contate e impacchettate.

Sfortunatamente tutti gli italiani ancora in gioco sono stati eliminati prima che venisse determinato il tavolo finale. Sergio Coutinho rimane in rappresentanza del Portogallo, mentre l’Olanda ha un forte contendente nel campione EPT Rob Hollink che potrebbe essere il primo a ripetersi. A loro si uniranno oggi a mezzogiorno Martin Jacobson (3° all’EPT Budapest, 6° a Monte Carlo €5,000 six-max, runner up al WPT Venice e con buoni risultati anche a Vegas), Frederik Jensen e il chip leader Lewis. La mano finale della giornata è stata quella a dargli tale titolo, chiudendo esattamente con 4,000 chips in più di Trickett. I due sono amici ma di sicuro non si risparmieranno al tavolo. E come ha detto Lewis, in puro stile britannico da bicchiere mezzo vuoto, “Pur avendo tutte le chips possiamo trovare lo stesso un modo per bruciarle tutte.”

Lineup del Final Table

Seat 1: Teddy Sheringham - 1,783,000
Seat 2: Toby Lewis - 3,322,000
Seat 3: Martin Jacobson - 441,000
Seat 4: Jason Lee - 1,167,000
Seat 5: Sergio Coutinho - 872,000
Seat 6: Sam Trickett - 3,318,000
Seat 7: Rob Hollink - 259,00
Seat 8: Frederick Jensen - 375,000

Rimanete in contatto su PokerNews per seguire tutti gli aggiornamenti dal tavolo finale!

Gioca nei Campionati PokerNews su Sisal Poker per oltre €3800 in premi extra. Gioca la serie A e ricevi 5 Euro Subito + 100% fino a 400€ di bonus usando il codice POKERNEWS-405! Scopri le passwords dei tornei nel nostro gruppo Facebook.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli