Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Come Giocare Con A-K In Controrilancio Pre-Flop

A-K manca il flop: nessuna paura!

Il poker sa essere un gioco brutale. Che crediate o meno al fatto che "non è gambling se sei tu ad essere bravo", il fatto è che è facile perdere dei soldi. Ovviamente a nessuno piace perdere, ma molti giocatori cercano così tanto di evitare tale eventualità che finiscono per non approfittare di molte opportunità favorevoli.

Probabilmente avete già imparato che di solito non è una grande idea foldare {k-}{k-} preflop. Ci sono molte situazioni nelle quali andare all-in con i re è corretto, non perché siete sicuri che il vostro avversario non abbia {a-}{a-} - cosa pressoché impossibile da determinare - ma perché siete sicuri che potreste avere contro diverse mani più deboli, tipo {q-}{q-} or {a-}{k-}. Quando considerate tutte le possibilità, capite che l'all-in è giusto, anche se i vostri soldi potrebbero finire all'avversario.

Nel poker è piuttosto comune che un certo tipo di giocata sia corretta, ovvero che abbia un valore atteso più alto rispetto a tutte le altre opzioni, anche se lo scenario peggiore possibile che potrebbe aprirsi con tale giocata potrebbe essere del tutto indesiderabile. Se vi concentrate sull'evitare gli scenari possibili, allora non coglierete molte opportunità profittevoli e alla fine vincerete meno soldi nel corso della vostra carriera, rispetto a quanto avreste guadagnato accettando più rischi.

Un esempio meno ovvio dello stesso ragionamento sullo scenario peggiore possibile capita quando i giocatori evitano di controrilanciare con {a-}{k-} perché non sono sicuri di come procedere se qualcuno fa call e al flop non arriva aiuto. È importante capire che questo è, sebbene non il peggiore in assoluto, uno dei risultati meno buoni che otterrete dopo un controrilancio. Se vi concentrate eccessivamente su quanto non vi piace tale risultato, invece di pensare a quanto siano profittevoli gli altri possibili scenari, commetterete lo stesso errore di quel giocatore che folda i re preflop perché ha paura di incappare negli assi.

Quando controrilanciate con {a-}{k-}, a grandi linee possono capitare quattro situazioni:

1. Tutti Foldano e Voi Vincete un Piatto Medio-Piccolo Senza Sforzo folds.

Un risultato decisamente buono, quindi anche se non succede spesso nelle partite loose, ciononostante contribuisce molto alla proficuità di tale giocata.

2. Uno o Più Giocatori Fanno Call e Voi Floppate la Top Pair Col Top Kicker… O Ancora di Meglio!

Questo è un risultato ancora migliore rispetto al primo, anche se la varianza aumenta il fattore del rischio. Non vincerete ogni volta, e quando perderete probabilmente perderete parecchio, ma di solito vincerete un piatto grosso e non di rado un piatto davvero grosso.

3. Qualcuno Piazza una Four-Bet.

A seconda della situazione, questa evenienza può essere molto positiva o moderatamente negativa, ma raramente è un disastro. {a-}{k-} spesso è una mano sufficiente ad andare all-in pre-flop, e se non lo è, allora il vostro avversario deve avere un range di four-bet davvero tight, il che significa che tale situazione succederà molto di rado. Anche se qui la varianza è più alta e le perdite potenziali ancora più significative, in fin dei conti questo non è un risultato che vi costerà denaro nel lungo periodo.

4. Un o Più Giocatori Fanno Call e Voi Mancate il Flop.

Anche questo caso non è un disastro. Una continuation bet al flop potrebbe farvi ottenere un piccolo profit, anche se pure qui la varianza in gioco è molto alta e potreste cadere nella tentazione di concentrarvi solo sullo scenario peggiore possibile; la cosa più importante da capire è che con buona probabilità non è questo il caso. L'altro risultato è talmente positivo che persino facendo check-fold ogni volta che vedete un flop senza un {a-} o un {k-}, probabilmente una three-bet risulterà comunque una mossa profittevole nel lungo periodo.

Capite il parallelo con l'all-in pre-flop con la coppia di re? Lo scenario peggiore possibile potrebbe essere spiacevole, ma non dovete fare in modo che sia questo pensiero a guidare la vostra decisione. Dovete pesare il positivo e il negativo e scegliere l'opzione dal valore atteso più alto.

A volte - più spesso di quanto vi piacerebbe - capiterà una situazione spiacevole che potrebbe farvi perdere dei soldi. Ma è questo quel che succede quando ci si siede al tavolo da poker. Non c'è modo di evitare grosse perdite o decisioni difficili, e cercare di farlo è in realtà uno dei modi migliori per assicurarsi di perdere dei soldi durante la carriera pokeristica. Potreste perderli più lentamente, ma il potenziale profitto lasciato per strada sarà così alto che alla fine, nel lungo periodo, non vincerete affatto.

Per rimanere sempre aggiornato su tutto quello che accade nel mondo del poker, segui PokerNews Italia su Twitter e diventa fan su Facebook.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli