Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

Come giocare multiway – Parte 1: Preflop

Come giocare multiway – Parte 1: Preflop 0001

Nel poker spesso incontrerai situazioni in cui ti troverai in un piatto contro più di un avversario. Nel giocare questi piatti multiway, dovrai aggiustare il tuo gioco in relazione alle mani che giochi heads-up. In questo articolo discuteremo di piatti multiway per il No Limit Hold'em 6-max table. La maggior parte delle situazioni possono inoltre essere applicate al cash game full ring o ai tornei.

Preflop ci sono un paio di fattori che hai bisogno di tenere da conto quando giochi un piatto multiway o ti aspetti di farlo. Per esempio, hai bisogno di pensare alla tua selezione delle mani, ad un possibile squeeze play e alla grandezza degli stack.

Selezione delle mani

Alcune mani funzionano meglio in piatti multiway rispetto ad altre. Può essere piuttosto fastidioso giocare piatti multiway con coppia di J, in quanto spesso vedrai delle overcards sul board. Le coppie alte spesso sono le mani più fastidiose da giocare contro numerosi avversari. Il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di vedere i flop in heads-up con queste mani e ingrandire il piatto il più possibile prima del flop, il che significa che non dovresti semplicemente fare un flatcall dopo un raise (e dei call). Certamente ci sono anche delle eccezioni, ma quelle le discuteremo più tardi.

Ovviamente ci sono anche molte mani con le quali vuoi giocare piatti multiway. Mani come suited connectors bassi (come {5-Spades}{6-Spades}, {6-Hearts}{7-Hearts} e {7-Diamonds}{8-Diamonds}), assi e re a colore e piccole coppie (22-88) sono buone mani per piatti multiway. Queste sono spesso mani con le quali floppi una mano forte o un progetto forte. Dall'altra parte spesso non centrerai niente, con poche possibilità di migliorare la tua mano, nel qual caso puoi facilmente lasciar andare la tua mano. Se centri la top pair con una mano come {6-Diamonds}{7-Diamonds}, dovresti essere in grado di foldare questa mano con relativa velocità quando trovi resistenza. In un piatto multiway le probabilità che qualcuno abbia una mano migliore sono alte. In questi piatti il valore di una coppia è spesso molto basso e ciò di cui tu dovresti andare in cerca sono colori, scale e set.

Quindi, con le mani menzionate sopra spesso vorrai giocare piatti multiway. Ciò significa, per esempio, che effettuerai dei flatcall su dei raise con dei caller. Un'altra possibilità è quella di chiamare un raise in quanto prevedi che ci saranno altri giocatori a fare call dopo di te. Più giocatori ci sono nel piatto, maggiore è il range di mani con il quale puoi chiamare. Certamente potresti anche finire in un piatto multiway limpato, ma con mani come suited connectors e piccole coppie preferiresti rilanciare piuttosto che chiamare. Queste mani sono troppo buone per limitarsi a giocare solo un piccolo piatto con esse.

Squeeze play

Uno squeeze play, per definizione, avviene in piatti multiway. Un giocatore apre con una puntata trovando un call, o più di un call, dopo il quale un giocatore rilancia. La tua mano effettiva qui non è davvero così importante. Specialmente nei tornei, vedrai spesso degli all-in squeeze. Nei cash games sei spesso con degli stack da 100 big blinds, quindi un rilancio di circa quattro volte la puntata è appropriato. Di solito uno squeeze play sarà una cosa di questo tipo:

Seat 1: Kapol ( $102.20 USD )

Seat 2: nitececil ( $104.65 USD )

Seat 3: Edme79 ( $179.85 USD )

Seat 5: valueraiseme ( $94.50 USD )

Seat 6: blazingsmile ( $19.50 USD )

nitececil posts small blind [$0.50 USD].

Edme79 posts big blind [$1.00 USD].

** Dealing down cards **

Dealt to Edme79 {k-Spades}{5-Spades}

valueraiseme folds

blazingsmile folds

Kapol raises [$4.00 USD]

nitececil calls [$3.50 USD]

Edme79 raises [$13.00 USD]

Kapol folds

nitececil folds

Ciò che spesso scoprirai qui è che il raiser iniziale è un giocatore aggressivo. Il caller sa che il raiser ha un range di mani ampio con il quale aprire, quindi il suo range per chiamare diventa a sua volta più ampio. In questa situazione è poco probabile che il giocatore che ha chiamato abbia una mano forte, e pure per il raiser iniziale le mani forti sono solo una piccola parte del suo range. Questo ci mette in una gran posizione per effettuare uno squeeze play.

Ci sono, ovviamente, un paio di fattori che hai bisogno di considerare. Prima di tutto dovresti osservare il raiser iniziale. Se questo giocatore è molto tight allora il tuo squeeze fallirà spesso. Il suo range consisterà spesso in mani con le quali chiamerà o ti farà addirittura un 4-bet. Quindi osserva la grandezza dello squeeze. Mentre con un rilancio normale rilanceresti 3-4 volte la puntata, uno squeeze richiederà un rilancio leggermente più grande perchè abbia successo abbastanza spesso. L'esatta grandezza del rilancio dipenderà dal numero di giocatori che hanno chiamato il rilancio. Se ci sono due call, per esempio, il tuo rilancio ha bisogno di essere leggermente più grande. Dovresti sempre rilanciare almeno 3.5 volte la puntata originale e aggiungere un'altrà metà puntata extra per ogni call. Quindi con due call rilancierai 4 volte la puntata. Puoi decidere di rilanciare di più se il tuo tavolo è molto loose.

Il successo dello squeeze play dipenderà anche dalla tua immagine al tavolo. Se la tua immagine è molto loose, i giocatori spesso ti affronteranno e chiameranno con un range ampio. Se effettui uno squeeze play che si conclude con uno showdown dove giri una mano relativamente debole, questo non è buono per la tua immagine. Assicurati di essere consapevole di ciò. Gli squeeze play funzionano sempre al meglio se hai un'immagine tight al tavolo.

Infine è importante sapere cosa sono capaci di fare i giocatori dopo di te. Meno giocatori ci sono dopo di te, migliori sono le tue possibilità per uno squeeze play di successo. In tavoli 6-max questo spesso non è un grosso problema, ma ai tavolo full ring o nei tornei può spesso accadere che 4-5 giocatori devono ancora prendere una decisione. Ciò ovviamente aumenta la possibilità che qualcuno abbia una mano forte e, in un torneo, chiami un all-in. Nei cash games il risultato potrebbe essere un 4-bet.

Reagire agli Squeeze

Ci sono, ovviamente, situazioni in cui sarà il tuo avversario a fare uno squeeze. Ci sono alcuni modi con cui tu puoi reagire. Tuttavia, dovresti tenere a mente che reagire a degli squeeze play ti costerà sempre molti bui. Quando ci si trova di fronte ad uno squeeze play ci sono 3 scenari sostanzialmente. O tu sei il raiser iniziale, o sei il caller, oppure lo squeeze è successo prima che tu sia ancora entrato nel piatto.

Se tu sei il raiser iniziale allora puoi, ovviamente, chiamare lo squeezer. Sulla base della grandezza dello squeeze, questa è spesso l'opzione meno favorevole, specialmente quando si è seduti fuori posizione relativa rispetto allo squeezer. Dovrai quindi giocare un piatto grosso e spesso multiway fuori posizione. Questo è male, qualsiasi sia la tua mano. Perciò dovrai spesso foldare di fronte ad uno squeeze play, o ad un 4-bet. Ovviamente puoi fare dei 4-bet con le monsters, ma potrebbe anche essere un 4-bet in bluff. Ancora una volta la tua immagine e quella del tuo avversario sono molto importanti qui. Hai bisogno di tenere in considerazione anche il flusso del gioco. Un avversario in tilt è più probabile che vada direttamente all-in, e nel qual caso non puoi davvero chiamare con mani come KJo.

Un'altra situazione in cui puoi anticipare uno squeeze play è se hai uno o più giocatori aggressivi sulla tua sinistra a cui piace fare degli squeeze. Qualcuno punta e tu potresti rilanciare, ma puoi anche chiamare. Se sai che dopo di te c'è qualcuno a cui piace fare squeeze, allora puoi controrilanciarlo. Alcuni giocatori usano qualsiasi opportunità che ricevono per fare uno squeeze. Rispondere allo squeezer in questo modo ti farà spesso vincere un piatto più grosso di quello che avresti vinto se avessi rilanciato la puntata iniziale. Questa mossa inoltre ha un valore psicologico. Mandi un segnale che un call da parte tua non vuol dire sempre debolezza. Di conseguenza sarai in grado di chiamare con più mani in seguito senza subire degli squeeze.

L'ultimo scenario è quello in cui lo squeeze avviene prima che tu sia ancora entrato nel piatto. Ancora una volta hai l'opzione di fare una 4-bet, o con un bluff o con una mano forte. Se decidi di fare un bluff, devi prestare particolare attenzione all'immagine al tavolo del raiser iniziale e a quella dello squeezer. Se entrambi i giocatori sono molto aggressivi e tu hai una buona immagine (es. tight), allora una piccola 4-bet potrebbe funzionare molto bene qui. Se subisci un ulteriore rilancio, puoi assumere con una certa sicurezza che il tuo avversario ha una premium hand, in quanto non affronterai spesso dei bluff in queste situazioni. Fai attenzione tuttavia, questi 4-bets ti costringono ad investire una grossa parte del tuo stack nel piatto e spesso non avrai l'opzione di foldare ancora se il tuo stack non è davvero deep.

Fai attenzione alla grandezza effettiva degli stack

Nei piatti multiway è importante inoltre mantenere un occhio sulla grandezza degli stack. Questo vale per piccoli e gross stack. I piccoli stacks, o shortstacks, limitano la tua azione al tavolo. Nei piatti multiway questo effetto è ancora più grande, in quanto puoi aspettarti che uno shortstack possa fare uno squeeze all-in. Se un giocatore rilancia e tu chiami, devi sempre guardare ai giocatori alla tua sinistra. Prima di tutto dovresti focalizzarti sulle cose che sono state discusse in "squeeze anticipati", ma anche sulla grandezza degli stack dei giocatori dopo di te. Per uno shortstack può essere molto profittevole andare all-in dopo un rilancio con uno o più callers, specialmente se il raiser iniziale è un giocatore aggressivo che apre con un range ampio.

Questo può essere illustrato con un semplice esempio. Il raiser iniziale apre a 4BB. Un giocatore chiama. Lo small blind folda e il giocatore nel big blind va all-in per 20BB. Come puoi vedere, non ha bisogno che i giocatori foldino troppo spesso per rendere la sua giocata profittevole. Inoltre, vincerà il piatto ogni tanto anche se viene chiamato. E questo è il caso con un solo caller. Se ci fosse più di un caller, ciò aumenterebbe solo la probabilità di successo.

Perciò ti devi rapportare agli shortstackers. Ciò può essere fatto chiamando rilanci più contenuti. Potresti anche decidere solo di chiamare un rilancio anzichè controrilanciare perchè presumi che lo shortstacker potrebbe andare all-in. Quindi puoi chiamarlo con un range di mani forti come ATs+, AJo+ e 77+. Questo è lo scenario in cui non c'è più nessuno dopo di te a dover parlare e il raiser iniziale ha già foldato.

Puoi anche effettuare un flatcall sul raiser iniziale con una mano molto forte quando credi che lo shortstacker dopo di te potrebbe andare all-in. In questo caso speri che il raiser iniziale provi a difendersi contro lo shortstacker chiamando o cercando di isolarlo. Contro uno shortstacker ciò accadrà spesso con un ampio range di mani. Quindi puoi ribattere con il seguente range: JJ+ and AQo+

Poker Stars $1/$2 No Limit Hold'em - 5 players

dumbo2000 (BB): $23.45

acix (UTG): $193.50

gongle21 (CO): $198.00

Hero (BTN): $112.25

Kangoosaure (SB): $124.70

Pre Flop: Hero is BTN with {k-Hearts}{k-Diamonds}

1 folds, gongle21 raises to $4, Hero calls $4.00, 1 folds, dumbo2000 raises to $23.45 all in, gongle21 calls $19.45, Hero raises to $54.00, 1 folds

L'esempio sopra si focalizza su come affrontare gli shortstackers, ma ci sono anche situazioni nelle quali un deep stack gioca un ruolo importante. Un deep stack significa che lo stack effettivo è maggiore di 130BB. Nei tornei succede di rado, eccetto forse per le prime fasi. A questo punto neanche ha senso di prendere grossi rischi. Nei cash game, dall'altra parte, questi deep stacks possono cambiare le dinamiche al tavolo. I giocatori spesso possono improvvisamente perdere più denaro. Di conseguenza, Puoi effettuare un bluff con una 4-bet con successo più spesso. Molti giocatori si spaventano un pò quando giocano con deep stacks e, sulla base della tua immagine al tavolo, raramente ti blufferanno con una 5-bet. Con stack da 100BB ciò succederà ancora con regolarità.

Di conseguenza troverai azione solo da una piccola parte di range di queeze dei tuoi avversari, cioè AA o KK, e forse con QQ e AK. Ciò che vedrai più spesso è che le tue 4-bet troveranno un flatcall. Questa è raramente una buona giocata, ma continua a succedere più spesso, e non solo con coppia d'assi. Perciò è importante assicurarsi di essere in una buona posizione contro un possibile squeezer.

Conclusione

In questo articolo abbiamo discusso su come giocare piatti multiway e delle cose su cui hai bisogno di focalizzarti preflop. Focalizzati sempre sulla tua selezione di mani nei piatti multiway. Ci sono mani che lavorano bene in piatti multiway, ma anche mani che preferiresti giocare in heads-up. Inoltre è importante essere consapevoli di possibili squeeze prima del flop. Questo articolo ha trattato di situazioni multiway preflop. Il seguente articolo tratterà di situazioni multiway postflop.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli