Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Poker-Fai-Da-Te: Cinque Ingredienti Per Organizzare la Partita Perfetta

Il Poker Fai Da Te

Vi piace il poker al casinò. E vi divertite a giocare online. Ma avete deciso di provare a organizzare una partita tra amici a casa vostra. Più economico, non si paga la rake, e ci si diverte (o almeno si spera) giocando contro persone che si conoscono - al posto di perfetti sconosciuti.

Bene, ecco una lista di cinque ingredienti per organizzare una perfetta partita tra amici:

1. I Giocatori

Non si può organizzare una partita di poker senza giocatori. A parte rare eccezioni, però, spesso non si riesce a raggiungere un buon numero. Quindi come fare per costruirsi una base di giocatori? Tramite public relations!

Iniziate parlandone ai familiari, agli amici, ai vostri compagni di poker. Espandete i vostri contatti visitando quante più partite possibile e chiedendo alle persone che incontrate i loro contatti, ovviamente a quelle che intendete invitare a casa vostra.

2. Cibo e Bevande

Ho scoperto che una buona scelta di alcolici, così come una bella scorta di altre bevande (incluse le bevande dietetiche) e una bottiglia d'acqua (problemi ambientali permettendo) attirano molti dei miei giocatori. Quindi mi preoccupo di avere un bell'assortimento di tutto.

Ho capito che avere a portata di mano anche del buon cibo aiuta a mantenere popolare la mia partita. Servo parecchio stufato, così come piatti facili da preparare e da mantenere caldi per molte ore per un gruppo di persone, come lo stufato, il chili, la zuppa, le lasagne, le polpette e piatti di pasta. Ho anche affettato e formaggi per chi preferisce prepararsi un sandwich.

Completo l'opera con una serie di dessert facili da mangiare: biscotti, cioccolato, frutta fresca e caramelle. Ho scoperto che il cibo fa in modo che i giocatori continuino a giocare, li incoraggia a rimanere in partita, a sentirsi meglio, e aumenta la probabilità che vogliano tornare da me. Compro il cibo e le bevande facendo pagare una piccola quota per la serata - di modo che sia comunque conveniente per i giocatori.

3. Programmare ed Avvisare

L'ideale è avere una serata fissa a settimana dove riunirsi in un tavolo di giocatori affidabili. Ma non fatevi scoraggiare se riuscite a radunare un tavolo pieno solo un volta ogni tot settimane. A meno che abbiate già una partita ben avviata, è necessario dotarsi di un modo affidabile per avvisare tutti i giocatori con buon anticipo. Di solito la mail è il modo più comodo.

Chiedete ai giocatori di "prenotarsi" il posto entro un determinato giorno, tipo entro tre giorni prima della partita, spiegando che cancellerete la serata se non ci saranno abbastanza player. Il primo avviso dovrebbe arrivare sei o sette giorni prima della partita, con aggiornamenti ogni due giorni. Questo aiuta i giocatori che hanno manifestato la volontà di partecipare a sapere che la partita si farà, mentre incoraggerà gli altri player che ancora non hanno confermato.

4. Equipaggiamento: Carte, Tavolo e Chip

Suggerisco di investire in un paio di set di carte di plastiche, tipo le Kem, le Gemaco, le Da Vinci o le Copag. Anche se costano tipo 20 dollari per uno o due mazzi, dato che possono durare centinaia di sessioni senza essere sostituite, si rivelano in realtà più economiche rispetto a spendere 4 dollari praticamente ad ogni partita, per mazzi di minore qualità come quelli della Bee o della Bicycle.

Di tavoli da poker, invece, ce ne sono per tutti i gusti. Potete usare il tavolo di casa vostra, senza spendere nulla. Potete spendere dai 30 ai 100 dollari per una cover, oppure costruirvi da soli un bel tavolo, procurandovi il necessario e spendendo sui 150 dollari.

Se volete un tavolo nuovo, ci sono tavoli ottagonali economici creati apposta per le partite dealer's choice, al costo di circa 200 dollari. Un tavolo oblungo da nove piedi, con tanto di gambe ripiegabili, costa dagli 800 ai 1000 dollari. Potete anche spenderne fino a 2000 per uno di quei tavoli decenti con piedistallo in legno permanente. E i tavoli più sofisticati possono costare pure di più.

Mi sono reso conto che le chip sono il fattore meno importante. Anche se può sembrare davvero bello avere un set di chip Paulson Top Hat & Cane come quelle dei casinò (che costano 1 dollaro a chip), ho scoperto che ai giocatori importa poco il tipo di chip che usano. Molti sono felici di giocare con le chip colorate della Super Diamond da 6 centesimi l'una.

5. Stake

Infine, a quali stake giocare? Questo dipende da voi e dai vostri invitati. Conosco un gruppo di avvocati, dottori e altri professionisti che si riuniscono con entusiasmo ogni due settimane per giocare a poker con gli spiccioli della merenda. Ma ci sono partite casalinghe in cui possono girare anche migliaia di dollari.

Siate chiari e coerenti per quanto riguarda gli stake, e tutto andrà per il meglio.

Photo: “Poker night,” Russell James Smith. Creative Commons Attribution 2.0 Generic.

Per rimanere sempre aggiornato su tutto quello che accade nel mondo del poker, segui PokerNews Italia su Twitter e diventa fan su Facebook.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli