Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Texas Hold'em in Due: Come Giocare a Poker Con Due Giocatori

Poker a due giocatori

C'è chi preferisce i tavoli pieni di giocatori, chi tavoli un po' più intimi, e c'è chi invece adora giocare a Texas hold'em in due, quella modalità di gioco conosciuta come heads-up.

Se volete sapere come giocare a poker con due giocatori, siete arrivati nel posto giusto. Perché contrariamente a quanto un principiante può pensare, c'è una bella differenza tra il gioco in heads-up e il gioco contro più di un avversario. Anche dal punto di vista delle regole.

Texas hold'em in Due: Quando il Bottone Parla per Primo

Chi gioca a Texas hold'em sa benissimo che la posizione migliore di tutte è quella del bottone, altrimenti detto dealer. Prima del flop, infatti, il bottone parla per terz'ultimo: dopo di lui, solo piccolo buio e grande buio dovranno esprimersi.

Dal flop in avanti, invece, il giocatore di bottone avrà sempre il vantaggio della posizione: sarà in ogni caso l'ultimo a parlare, a prescindere dal numero di giocatori ancora attivi nella mano.

Ma giocare a poker con due giocatori è tutta un'altra cosa. In un heads-up di Texas hold'em, infatti, il bottone del dealer corrisponde al piccolo buio (small blind), mentre l'altro giocatore è il grande buio (big blind). A differenza di quanto succede normalmente, il bottone riceve per primo le carte (perché è anche small blind).

Tocca sempre al bottone/small blind agire per primo nella fase pre-flop. Tuttavia, quando compaiono le prime tre carte private, l'ordine si inverte ed è il big blind a dover prendere la sua decisione prima che lo faccia l'avversario. Questo ordine viene poi mantenuto anche al turn e al river, per le eventuali successive puntate.

Poker a Due Giocatori: il Motivo dell'Inversione

Il motivo per il quale succede quanto abbiamo appena spiegato, quando si gioca in due a Texas hold'em, è che se il dealer fosse anche il big blind, il suo vantaggio nella mano sarebbe semplicemente troppo grande. Il bottone, infatti, essendo grande buio avrebbe già investito il maggior numero di chip e in più sarebbe costantemente in posizione nei confronti del suo avversario.

Così facendo, il gioco in heads-up sarebbe troppo tight: lo small blind sarebbe portato a giocare soltanto le premium hand, cosa che a sua volta porterebbe al fold il dealer - a meno che anch'egli non abbia una mano forte. Quindi, facendo in modo che il dealer coincida con lo small blind, il gioco del poker a due giocatori diventa molto più equilibrato e divertente.

Come Giocare a Poker Con Due Giocatori: la Strategia

Il Texas hold'em in due giocatori è una disciplina che va affrontata adattando la strategia. Non è possibile giocare seguendo gli stessi dettami tattici che si adotterebbero nei confronti di un tavolo da 6 o 9 giocatori, semplicemente perché così facendo si folderebbero troppe mani e si finirebbe per esaurire il proprio stack praticamente senza aver giocato.

Nell'heads-up, il gioco deve essere più aggressivo e più loose. Questo significa che il range di mani con cui aprire il gioco (possibilmente rilanciando) deve essere nettamente più ampio del normale.

Probabilmente è ancora un bene sbarazzarsi delle mani peggiori (tipo 7-2, 9-4, 8-3 e affini), ma occorre giocare praticamente ogni mano contenente almeno una figura, oltre ai connector anche bassi con due gap (tipo 8-6 o 7-5) e potenzialmente anche qualsiasi mano di partenza formata da due carte dello stesso seme.

Nel Texas hold'em a due giocatori c'è molto più gioco post-flop. Questo significa che riuscire a padroneggiare la fase heads-up è qualcosa di decisamente difficile, che richiede molta più pratica e molto più tempo rispetto a quanto necessario per imparare a giocare a poker in un tavolo da 6 o 9 giocatori.

Per rimanere sempre aggiornato su tutto quello che accade nel mondo del poker, segui PokerNews Italia su Twitter e diventa fan su Facebook.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli