Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

   

Talento e Spregiudicatezza nel Poker di Dario Minieri

Talento e Spregiudicatezza nel Poker di Dario Minieri 0001

Dopo la bella prestazione alla terza tappa dell'EPT, quella di Baden in Austria, crediamo Dario Minieri si meriti un po' di attenzione anche qui su PokerNews Italia. In particolar modo, merita attenzione il suo gioco che definire iper-aggressivo sarebbe riduttivo. Con un eufemismo lo si potrebbe dire fantasioso o imprevedibile. Comunque lo si voglia etichettare, il gioco di Minieri è vincente… o quasi.

Come per ogni Scheda Personaggio che si rispetti, dobbiamo però iniziare con qualche dato anagrafico ed un po' di background. Dario Minieri, anche conosciuto col soprannome di "Supernova", è italiano, di Roma. Ha ormai 22 anni, dal 2005 partecipa ad eventi internazionali con i quali si è aggiudicato premi per $210´941. Tra i risultati più prestigiosi, oltre al recente terzo posto all'EPT di Baden, vanno ricordati il quinto posto al torneo di Nova Gorica, la buona prestazione alle WSOP 2006 anche se concluse con il 543° posto al No Limit Texas Hold'em - World Championship Event ed il 22° posto al gran finale dell'EPT 2005 a Monaco.

Minieri è solito giocare su Pokerstars (sembra che utilizzi lo screen name "dariominieri"), sala che lo ha portato al successo ed alla notorietà. A meno di una anno dall'introduzione del Vip-Club su PokerStars, un solo giocatore era riuscito ad ottenere il livello di Supernova ed a guadagnare così tanti Frequent Player Points da avere diritto, primo, e sinora unico, ad una Porsche Cayman S. Questi era Minieri che in dieci mesi aveva accumulato oltre tre milioni di FPPs, abbastanza per vedersi consegnare la favolosa macchina a casa ed avere ancora qualche punto da spendere nello shop del sito.

Nella vita Dario Minieri non è certo aggressivo e intimidatore come quando gioca a poker. Ma al tavolo verde si trasforma in un impavido gladiatore. Egli è solito imporre il proprio gioco al tavolo ove si siede, adotta uno stile iper-aggressivo, vede tutti i flop che non costano troppo con qualsiasi coppia di carte in mano. Quando gioca per un piatto, lo fa in modo deciso con rilanci e contro-rilanci che spesso intimoriscono gli avversari. Questo stile, soprattutto nei tornei, gli vale il guadagno di molte fiches che può impiegare nel corso dell'evento per fare sentire maggiormente il proprio peso. L'aspetto negativo di questo atteggiamento è che in un paio di mani da chipleader può trovarsi short stacked se gli avversari osano arrivare a vedere cosa ha in mano. In altre parole si tratta di un giocatore spregiudicato che impone il proprio gioco ma che, in mani sfortunate o contro professionisti che hanno migliore lettura del gioco, può subire drastiche perdite. Il risultato è un andamento altalenante ed imprevedibile.

Atteggiamenti e risultati questi che sembrano rientrare nella figura del giovane gambler che ritrae bene la personalità di Minieri. Attorno alla sua immagine si formano "miti" che ugualmente si adattano bene all'immagine del giovane spregiudicato scommettitore. Voci di incredibili incassi realizzati in un solo giorno ai tavoli cash persi completamente il nella giornata successiva per la smania di scommettere lo hanno fatto paragonare a Stu Ungar.

Minieri ha dato prova di questo atteggiamento anche all'ultimo evento live. Una mano da lui giocata è emblematica del suo stile:

Tavolo finale
Thang Duc Nguyen rilancia a 45´000
Daniel Dodet rilancia nuovamente a 165'000
Dario Minieri rilancia ancora a 390´000
Nguyen passa immediatamente
Dodet pensa più a lungo ma anche lui decide di passare
Minieri vince la mano e mostra il suo A – 5 offsuite!

Giocata azzardata ma che è valsa al romano il superamento del milione nel conteggio delle fiches.

Al tavolo finale il gioco aggressivo di Minieri era costato caro già ad un paio di giocatori. Mani meno emblematiche, ma comunque tipiche, mostrano la grande varietà di carte con cui il romano può entrare in un piatto. Si tratta di "Hole cards" spesso pericolose ma che se giocate abilmente possono portare grossi risultati. Si vedano ad esempio le mani giocate contro Sasa Biorac e Peter Eirchhardt spediti a casa al 5° ed 8° posto rispettivamente o, ancora, il tentativo di squeeze su Marc Goodwin.

Spregiudicatezza e talento sembrano aver trovato il giusto equilibrio in Dario Minieri e la giovane età fa ben sperare per il futuro.

[I]Ndr: tre milioni di FPPs non sono facili da ottenere ma potete provarci scaricando Poker Stars ora.

Cosa ne pensi?

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli