Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

WSOPE, identikit di un bracciale: Simone Andrian

simone andrian

Il Vento del Nord-Est italiano.

Simone Andrian è uno dei nomi diventati famosi alle ultime WSOPE 2021. Non che non lo fosse anche prima, ma essendo prevalentemente un grindere online, era sicuramente più noto il suo nick "pertugio7" che il suo nome reale.

Poi l'impresa nel 6-Max al King's che lo consacra anche dal vivo, dopo anni di successi pesanti nelle room italiane del poker online. Non un successo casuale, ma che parte da molto lontano.

L'online per crescere ed affermarsi, con il poker dal vivo che diventa il trampolino per mettere al polso il primo bracciale in carriera. Una carriera che vive un prima e un dopo per Simone. Vediamo il percorso del friulano.

Le due vite pokeristiche di Simone

Simone Andrian ha 28 anni, ma già tantissima esperienza alle spalle per quello che concerne il poker. Il suo debutto risale appena compiuti i 18 anni e per i primi 5 anni vive la disciplina senza approfondire oltre modo. Non che si tratta di un giocatore che clicca a caso, ma per sua stessa ammissione predilige un gioco fatto molto sull'intuito e meno sull'aspetto matematico.

A 23 anni mette in pausa il poker per una paio di anni, ma come canta Antonello Venditti, certi amori non finiscono fanno dei giri immensi e poi ritornano. E questa volta il ritorno di fiamma, tra Simone Andrian e il poker è di quelli pesanti. Il player friulano inizia a fare sul serio, approfondisce il gioco sotto il profilo dello studio, della matematica, dei solver e si affida ad un coaching costante per superare le sue lacune.

Si tratta del classico punto di rottura con il passato. Il Simone 2.0 nel poker online inizia a mietere risultati e il nick "pertugio7" diventa quasi un'ossessione per i suoi rivali. Solo su Pokerstars.it negli ultimi 3 anni ha messo assieme oltre 11 mila partite, con 88 mila euro di profitto. Numeri pesanti e che dimostrano il level up compiuto da Andrian. Raccoglie i frutti di un duro lavoro.

Il colpaccio al King's

Dopo aver compiuto il salto di qualità nell'online, per Simone Adrian arriva anche l'ora del live. Il player friulano non ha molto tempo da dedicare agli eventi dal vivo, considerando la mole di gioco che occupa le sue giornate in rete. Piccoli risultati e la voglia di mettersi in evidenza anche negli eventi che si giocano al di fuori dei confini italiani.

WSOPC prima, Poker Classic Master poi e infine, il ritorno al King's per le WSOPE 2021. Qui, l'azzurro si divide tra tornei e tavoli cash game, mentre divide la camera con un altro top torneista come Andrea Ricci. Arriva il 6-max e la voglia del bracciale supera di gran lunga il desiderio di fare profitto in tavolo di cash.

Simone Andrian
Simone Andrian by Pokernews.com

Simone non si lascia scappare l'occasione e dopo un avvio in sordina, prende il largo verso la vittoria. Un trionfo per certi versi inatteso, ma che rende ancor più speciale il bracciale messo al polso. 158 mila euro vinti, a fronte di 1.650 investiti per il buyin. Un rendimento massimo e la sua vittoria acquista maggior valore considerando i nomi dei rivali battuti.

Simone Andrian è la dimostrazione che il lavoro, lo studio e i sacrifici pagano nel poker. E il meglio deve ancora venire.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli