Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Aussie Millions - Main Event, le Prime due Giornate

Aussie Millions - Main Event, le Prime due Giornate 0001

Già da due giorni si sta disputando il Main Event Championship dell'Aussie Millions che ha preso il via nel Crown Casino di Melbourne in Australia. La cerimonia di apertura è stata una vera festa con la tradizionale canzone di aperture con una sgargiante cantante e uno sfondo con ballerina in stile Las Vegas. C'è stata poi la presentazione dei giocatori di spicco come Howard Lederer, il campione delle WSOP del 2005 Joe Hachem, l'attrice Shannon Elizabeth ed il giocatore di poker Mark Philippoussis. Tutti assieme hanno dato il via al torneo con le famose parole "Shuffle up and deal!"

La prima giornata è stata divisa in due tronconi con 358 concorrenti per il Day 1 Flight 1. Si tratta di un numero impressionante visto che i partecipanti totali al Aussie Millions Main Event 2006 erano stati 418.

Alcuni grandi nomi erano sul campo e tra questi Dan Alspach, Billy the Croc, Gary Benson, Scott Fischman, Melissa Hayden, Matt Hilger, Mel Judah, Jesse Jones, Lee Nelson, JJ Liu, Patrik Antonius, Jeff Lisandro, Jack McClelland, Daniel Negreanu, Paul "The Virus" Ravesi, Joe Reina, Shane "Shaniac" Scheleger, Paul Wasicka, Marsha Waggoner ed Haralbos Voulgaris. Anche numerosi membri del Team Full Tilt erano in gara… Andy Black, Richard Brodie, Steve Brecher, Allen Cunningham, John D'Agostino, Chirs "Jesus" Ferguson, Kristy Gazes, David Grey, Carlos Mortensen, Greg FTB Mueller, Joe Sebok, David Singer, Erik Seidel, Keith Sexton, Ram Vaswami, e Steve Z.

I Pro che sono sopravvissuti alla prima battaglia erano decisamente meno numerosi: Kristy Gazes, Patrik Anontius, Shaniac, Jimmy Fricke, Andy Black, Alex Jacob, Billy the Croc, Haralabos Voulgaris, John D'Agostino, David "The Dragon" Pham, Dan Alspach, Jesus Ferguson, David Grey, David Singer, Jason Gray, Jimmy Satch, JJ Lui, Keith Sexton, Lee Nelson, Marek Kolk, Marsha Wagonner, Paul "The Virus" Ravesi, Paul Wasicka, Sam Khouiss, Tracey Moore e Weng Wong.

Il Day 2

I sopravvissuti alle prime due giornate del "Day 1" si sono ritrovati per il Day 2 dell'Aussie Millions Main Event. Alcuni giocatori hanno fatto su e giù come fossero sulle montagne russe con i chip stacks che dale vette precipitavano al limite del baratro. Proprio prima della fine serata si è entrati in bolla con i restanti 80 giocatori sicuramente a premio..

Brivido anche per un blackout, che comunque si è verificato in una pausa tra livelli. Evento comprensibile visto che Melbourne stava affrontando una delle giornate più calde con 40°C. Questo non ha impedito a giocatori e staff di procede nella competizione. Dopo tutto c'erano in palio $1.5.

Dei 747 partecipanti, 299 hanno iniziato il Day 2 mentre 80 sono passati al 3. Haralabos Voulgaris ha finito la giornata come chipleader con oltre $634K. Patrik Antonius dopo aver perso la chiplead è stato quasi eliminato ma si è ripreso portando il suo stack da 6K a 236K in poche ore. Alcuni altri professionisti erano ancora in gara e tra questi Joe Hachem, Shane "Shaniac" Schleger, Gus Hansen, Andy Black, Kristy Gazes, David "The Dragon" Pham, Lee Nelson, Marek Kolk, Paul Wasicka, Ross Boatman e Kirill Gerasimov.

Una delle più sorprendenti notizie della giornata ruotava attorno al prodigio internet Jimmy "Gobboboy" Fricke. Il diciannovenne dell'Illinois, che si è qualificato tramite PokerStars, ed ha concluso il giorno nei Top 3 in chips.

Alcuni nomi ben noti erano hanno concluso la loro esperienza al Day 2 e tra questi Carl Olson, Brandon Schaefer, Peter "Nordberg" Feldman, Joe Cassidy, Jesus Ferguson, Erick Lindgren, JJ Lui, Ed "Bolivia" Moncada, Amanda Baker, John D'Agostino, Billy the Croc e Michaela Johansen.

Dopo la cena l'azione ha subito un rallentamento andando a passo di lumaca con l'avvicinarsi del bubble. Dopo essere sopravvissuti per quasi due giornate intere di gioco, i restanti concorrenti hanno adottato precauzioni extra per non commettere nessun errore cruciale. Ogni cattiva giocata sarebbe costata loro la possibilità di fare soldi. Al fine di evitare un errore del costo di $15K, i giocatori con medi e piccoli stacks si sono fatti molto più tight.

Alcuni professionisti come Joe Hachem e Gus Hansen hanno usato il tempo del bubble per accaparrarsi un po' più di chips togliendole ad amatori ed ai qualificati via internet. Per coloro che si erano qualificati tramite internet i $15'000 almeno offerti a coloro che andavano a premio rappresentavano un eccezionale guadagno.

Ecco il chip count dei Top 10 alla fine del Day 2:

1. Haralabos Voulgaris 634'500

2. Gus Hansen 562'500

3. Jimmy Fricke 535'500

4. Jan Suchanek 516'000

5. Emanue Seal l 514'000

6. Andy Black 501'500

7. Patrick Fletcher 484'500

8. Paul Wasicka 451'500

9. Chronis Chris 416'000

10. Michael Ismael 400'500

L'azione è ripresa alle 12:30 PM ora locale. Per una copertura completa dell'Aussie Millions, usate i live updates di PokerNews.

Ndr: anche tu avrai la possibilita' di diventare un piccolo prodigio del poker scaricando Poker Stars e ricevendo un bonus del 150% sul primo deposito

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli