Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Lo Strizzacervelli del Poker, Vol 18 – Anatomia del Tilt

Lo Strizzacervelli del Poker, Vol 18 – Anatomia del Tilt 0001

Non importa che sia il tavolo finale del Main Event delle World Series of Poker o una partita $2/$4 nel casinò della vostra città; i giocatori vanno in tilt. Abbiamo visto tutti Mike Matusow perdere al tavolo e tutti avremo visto qualche volta il chip leader del nostro tavolo iniziare quasi a regalare le proprie chips dopo che il giocatore loose alla sua destra lo ha battuto un paio di volte con un runner, runner. La domanda è perché questo avviene? Perchè tutti noi, prima o poi, perdiamo la nostra abilità al tavolo da poker? Perché alcuni giocatori vanno in tilt meno frequentemente di altri?

Ho riflettuto su questo la scorsa notte quando ho giocato un torneo al Venetian. Alla prima mano, appena seduti, mi viene servita una coppia di donne mentre siedo al buoi ed al bottone vengono dati due Jacks. Lui è riuscito a buttare via due terzi del proprio stack sovragiocando i propri Jacks e andando in super-tilt. Ha lanciato le sue carte al mazziere per cinque mani consecutive sinchè lei non lo ha richiamato. Lui praticamente ha inveito per buona parte dell'ora durante la quale è stato seduto al tavolo sino a venire quasi accompagnato all'uscita a causa del suo comportamento. Fortunatamente, è riuscito a pescare una carta miracolosa al river che gli ha permesso di restare nel torneo, si è calmato ed è anche riuscito a farsi una chiacchierata con me durante il secondo break. Era un giocatore di poker piuttosto bravo ma senza controllo delle proprie emozioni.

Mi sono allora chiesto, sono solo le carte o c'è qualcosa di più quando un giocatore va in tilt? Questo porta ad una domanda molto più semplice: perchè i giocatori si arrabbiano? O ancora più semplice, perché in genere ci si arrabbia?

La rabbia è un'appropriata reazione psicologica alla percezione di un pericolo. Diventando più civilizzati, quelli che percepiamo come pericoli si sono trasformati da minacce fisiche a più sottili percezioni di minacce verbali. Ci arrabbiamo quando veniamo insultati o ci sentiamo disprezzati o ridicolizzati. Oppure ci sentiamo arrabbiati quando la nostra religione, razza, lavoro o pensiero vengono rifiutati o sminuiti.

Spesso la rabbia deriva da una errata percezione o interpretazione di qualche parola o azione. Altre volte semplicemente ci arrabbiamo quando le cose non vanno come vogliamo. Sembra proprio questo il caso che coinvolge i giocatori al tavolo da poker quando le cattive carte o le cattive giocate li mandano in tilt. Studi psicologici hanno comunque dimostrato che la rabbia (che è la causa del tilt) viene generata solo quando certi fattori sono già intervenuti ad agire sulla persona prima che la vera causa scatenante entri in gioco.

Tutti noi conosciamo persone "arrabbiate". Ci sono tra noi persone la cui risposta al mondo è la rabbia. Sono in genere uomini e, se siete stati fortunati, sono i padri di qualcun'altro. Questi estremi esempi di persone arrabbiate ci permettono però di avere qualche indicazione sul perchè chiunque, con qualsiasi temperamento, può andare in tilt. La domanda di base che dovete porvi per capire i motivi dei vostri tilt è: perché mi arrabbio?

Di seguito elenco i principali precursori del tilt al tavolo da poker:

1) State giocando con denaro che non potete permettervi di perdere. Era proprio questo il caso del tizio in tilt al Venetian, tanto che ha dovuto farsi prestare il rebuy da $50 da un amico del tavolo vicino. Lui chiaramente non avrebbe dovuto giocare nel torneo con i suoi ultimi $125 perdendo poi stupidamente la maggior parte delle sue chips alla prima mano..

2) Eravate già arrabbiati o nervosa prima di sedervi al tavolo. Le vostre confusionarie giocate potrebbero essere causate inizialmente da qualche problema esterno che vi disturba. Quando poi per questa causa iniziate a giocare male, le cattive giocate a loro volta divengono motivo di rabbia. Quello che ne consegue è il tilt.

3) Avete frainteso il gioco e pensate che la vostra abilità possa bastare a controllare la variabilità delle carte. Questo è comunemente noto come il Phil Hellmuth factor: nessuno vince ogni mano in ogni partita.

4) Siete arrabbiati di natura ed il tilt è solo una consueta risposta al vostro modo di vedere la vita.

Nella prossima settimana, andate meno in tilt, vincete di più e divertitevi molto di più.

Ndr: non andare in tilt, scarica Full Tilt Poker… gioco di parole scarso, lo so, ma sito tra i più amati e con ben sette freeroll di PokerNews per le WSOP!

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli