Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

I Grandi Operatori Americani Pagano Multa Milionaria per Promozione Gioco d'Azzardo

I Grandi Operatori Americani Pagano Multa Milionaria per Promozione Gioco d'Azzardo 0001

Nel 2004, Microsoft, Yahoo e Google hanno smesso di pubblicizzare i casinò online dopo le pressioni ricevute da parte del dipartimento americano di giustizia, ma a quanto sembra tale mossa non è bastata a placare le ripercussioni del DOJ. Mercoledì il DOJ ha annunciato che tre gestori di motori di ricerca hanno accettato di pagare un totale di $31.5 milioni per far ritirare l'accusa di aver aiutato e promosso gioco d'azzardo illegale. Stando ai termini dell'accordo, le società non negano e non riconoscono alcuno dei capi di imputazione.

La Microsoft ha accettato di pagare $21 milioni, $4.5 dei quali finiranno direttamente nelle casse del governo. Il centro internazionale per i bambini dispersi e sfruttati riceverà $7.5 milioni ed i restanti $9 milioni andranno ad un servizio pubblico per una campagna pubblicitaria destinata a educare i giovani in modo da prevenire i problemi legati al gioco. Yahoo darà $3 milioni allo stato e $4.5 per la campagna pubblicitaria. Google pagherà un totale di $3 milioni.

Non è questo il primo caso di società impegnate nel settore dei media ad avere problemi con lo stato in merito al gioco d'azzardo ed alla pubblicità dello stesso. Nel 2003, Disney Channel ha pagato milioni di dollari per pubblicità ritenute poi illegali. Nel 2006, The Sporting News si è accordata per $7.2 milioni con il DOJ per far ritirare l'accusa di aver promosso il gambling via Tv, radio e stampa.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli