Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

WSOPE Event #3, £5,000 Pot Limit Omaha, Day 1: Jason Mercier al Comando

WSOPE Event #3, £5,000 Pot Limit Omaha, Day 1: Jason Mercier al Comando 0001

Il Pot-limit Omaha è sicuramente una variante che ha messo radici in Europa prima che esplodesse in America, quindi è stato naturale che alcuni dei più grandi nomi europei sarebbero venuti fuori per l'Event #3 delle World Series of Poker Europe - £5,000 Pot-Limit Omaha. Tra i famosi giocatori europeri che sono scesi in campo al Day 1 c'erano Joe Beevers, Max Pescatori, Padraig Parkinson e il campione 2007 WSOPE PLO Dario Alioto. Numerose anche le star americane che hanno attraversato l'oceano, tra queste Doyle Brunson, Phil Laak, David Williams e Shaun Deeb. Sono 165 alla fine i giocatori che hanno composto il Event #3, creando un montepremi di £825,000.

L'Omaha è un gioco d'azione, e il formato pot-limit ha portato alla creazione di grossi piatti nelle prime fasi e ad alcune eliminazioni degne di nota durante i livelli iniziali. Daniel Negreanu è stato una delle prime vittime contro Anssi Tuulivirda nei primi livelli. Altre precoci eliminazioni comprendono Alioto, Jens Voertmann e Yuval Bronshtein, il quale è arrivato a premio nell'Event #2, £2,500 H.O.R.S.E.

Il campione EPT Jason Mercier è partito velocemente, eliminando Gus Hansen ad inizio giornata. La fine di Hansen è arrivata su un board con {a-Diamonds}-8-{6-Diamonds}-Q-J con Mercier che aveva 8-{7-Diamonds}-6-{4-Diamonds} per la doppia coppia. Hansen aveva {9-Diamonds}-7-{5-Diamonds}-3, e il Great Dane è stato eliminato. Altre eliminazioni nel Day 1 includono Mike Matusow, Phil Ivey, Eli Elezra, Brandon Adams e Annette Obrestad. La Obrestad aveva inizialmente raddoppiato per cortesia di Piergiorgio D'Ancona, ma poi qualche mano dopo si è scontrata con il suo full house contro quello più grande di David Williams che l'ha spedita a casa.

Verso la fine del Day 1, molti short stacks hanno iniziato ad andare all in sperando nel double up o nell'eliminazione, per risparmiare a se stessi il problema di ritornare a giocare il Day 2 da short-stack. Josh Gould è andato all-in con tutte le sue chips per non rivederle più, David Williams invece è passato da chip leader al fondo della classifica per poi risalire nuovamente tra le prime posizioni prima della fine del giorno. Dave "Devilfish" Ulliott è andato all in ogni singola mano verso la fine del giorno, sperando di raddoppiare o di venire eliminato, ma non trovando alcun caller ha concluso il Day 1 con poco più del suo stack iniziale.

La star americana dell'online Shaun Deeb ha terminato il Day 1 al secondo posto dietro Jason Mercier, spedendo a casa diversi giocatori lungo il suo percorso. Verso la fine del giorno, Deeb ha eliminato il campione GUKPT Jerome Bradpiece, prendendo la chip lead grazie all'assimilazione delle chips di Bradpiece. Con tutti gli stack nel piatto, Deeb ha girato {9-Diamonds}{k-Clubs}{q-Spades}{Kd] contro Bradpiece {a-Clubs}{8-Clubs}{k-Spades}{q-Hearts}. Sul board {2-Clubs}{8-Hearts}[7d}{10-Hearts}{3-Diamonds} non arrivano aiuti per Bradpiece, e i re di Deeb resistono eliminando Bradpiece.

La top ten degli stack era questa alla fine del Day 1:

Jason Mercier - 209,800

Shaun Deeb - 190,700

Roy Brindley - 140,600

Neil Channing - 128,000

Erik Dalby - 125,900

Bruno Fitoussi - 123,700

David Williams - 122,400

Phil Laak - 111,400

Andy Bloch - 109,200

Sorel Mizzi - 105,000

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli