Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

WSOP 2009: Jeff Lisandro Vince il Terzo Bracciale nell'Evento 37 - Stud Hi/Lo

Jeffrey Lisandro

Il day 3 dell'evento #37, $10'000 World Championship Seven-Card Stud Hi/Lo, è stato uno dei più lungi dell'edizione 2009 delle World Series of Poker, e solo dopo le 4 del mattino si è giunti a decretare il vincitore. Jeffrey Lisandro ha vinto il secondo bracciale dell'anno dopo quello conquistato meno di due settimane fa nell'evento 16, $1'500 Seven-Card Stud. Con questo successo, Lisandro raggiunge Brock Parker e Phil Ivey nel club dei vincitori di due bracciali nel 2009 ed incassa un primo premio da $431'656.

La giornata è iniziata all'1:00 p.m. dal livello 19 con 12 giocatori ancora in gara. Scotty Nguyen è stato tra i primi eliminati — 11° posto per lui e $33'668 di premio. Rimasti in nove, i giocatori sono stati raggruppati attorno ad un unico tavolo anche se il final table ufficiale sarebbe iniziato solo dopo un'altra eliminazione. Dopo trenta minuti di gioco in questa situazione è stato Anthony Rivera a guadagnarsi il titolo di uomo bolla del tavolo finale. Doyle Brunson era a questo punto ancora in gara ed un nugolo di tifosi si è radunato attorno al tavolo nella speranza di assistere alla conquista dell'11° bracciale da parte di questa leggenda vivente del poker.

Sono però trascorse altre due ore prima che si potesse assistere alla successiva eliminazione. È stato infine Justin Smith ad ottenere l'ottavo posto ed i $54'896 di premio per questo piazzamento. Nel frattempo, Brunson aveva visto il proprio stack calare drasticamente e Abe Mosseri ha concluso l'opera infliggendo al texano un altro duro colpo. Brunson, rimasto con 19'000 chips al livello 22 (con limiti 25'000/50'000), non aveva nemmeno una small bet e, inoltre, si è visto subito assegnare il bring-in da 7'000. Non gli è restato che giocare all-in contro Farzad Rouhani. Brunson giocava K-Q/ 2-4-9-7/ X contro Rouhani che aveva A-4/ 4-4-10-10/ X. Rouhani ha così chiuso il full eliminando Brunson al settimo posto per $62'234.

Dopo la pausa cena, gli ultimi sei giocatori si sono dati battaglia per altri 90 minuti prima di arrivare all'eliminazione di Abe Mosseri al sesto posto ($74'258). Sono bastati altri 15 minuti per l'eliminazione di Yan Chen al quinto posto ad opera di Rouhani. Chen ha ricevuto un premio da $93'513.

Frank Mariani è stato eliminato al quarto posto ($124'684) da un uno-due vincente di Jeff Lisandro proprio alla fine del livello 25. Prima, i due uomini si sono dati battagli in un piatto rilanciato ad ogni street che ha lasciato a Mariani una sola chips da 10'000 - esattamente quanto bastava per mettere l'ante successivo. Poi, in questa seconda mano, ancora Lisandro ha inflitto il colpo decisivo riducendo il field a soli tre contendenti.

Sono serviti altri 90 duri minuti di contesa per arrivare al testa a testa finale. Mike Wattel ha iniziato la sua ultima mano con una coppia di sette ben mascherata da uno dei due sette coperto ed ha giocato un check-raise all-in contro Lisandro alla fourth street. Lisandro ha chiamato con quattro carte per il punto low ed un progetto di scala ad incastro. L'australiano a fallito entrambi i progetti ma è riuscito a legare una doppia coppia runner-runner. Wattel non è invece riuscito a migliorare il proprio punto ed ha così concluso con un terzo posto da $176'605.

Il testa a testa finale è iniziato alla mezzanotte e quarantacinque con Farzad Rouhani in leggerissimo vantaggio. Il formato di gioco, unito ad un esasperato tatticismo, ha però portato ad una finale lunghissima e solo dopo 13 ore di gara è stato decretato il vincitore (dopo tre ore e mezza di testa a testa).

Nella mano finale i due sono arrivati a piazzare quattro puntate alla Third Street. Check di entrambi alla Fourth e puntata di Lisandro alla Fifth. Rouhani ha chiamato all-in scoprendo {a-Spades}{5-Spades}/ {2-Clubs}{3-Clubs}{10-Spades}{2-Hearts}/ {k-Diamonds}. Lisandro giocava invece con {2-Spades}{6-Diamonds}/ {6-Spades}{10-Clubs}{10-Hearts}{k-Hearts}/ {5-Hearts} che gli ha dato vantaggio, piatto e torneo.

Rouhani ha concluso al secondo posto con un premio da $266'804 e Lisandro ha portato a tre i propri bracciali WSOP migliorando le proprie statistiche che alle WSOP dicono ora 11 tavoli finali, 29 piazzamenti a premio e vincite per $2'500'451.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli