Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

WSOP 2009: Evento #16, Lisandro Vince nello Stud

WSOP 2009: Evento #16, Lisandro Vince nello Stud 0001

Jeffrey Lisandro ha messo a frutto con grande efficacia tutta la propria esperienza nell'evento #16, il $1'500 Seven-Card Stud, vincendo il torneo dopo aver dominato un velocissimo tavolo finale durato meno di tre ore e mezza. Con questa vittoria, Lisandro ha ottenuto il secondo bracciale WSOP personale dopo quello conquistato nel 2007 al torneo da $2'000 di Seven-Card Stud. Lisandro, uno dei professionisti più noti del circuito internazionale, ha iniziato la giornata finale di questo torneo come chip leader concludendo con un primo premio da $127'975.

La strada di Jeff Lisandro verso la vittoria non era però tutta in discesa dato che tra gli avversari c'erano giocatori del calibro di John Juanda (quattro bracciali WSOP incluso uno nel seven-card stud nel 2003) e Rod Pardey (due bracciali, entrambi nel seven-card stud). Inoltre nella corsa al titolo si trovava ancora coinvolto anche Nick Frangos che poteva già vantare un secondo posto in un evento di stud del 2007.

Il primo giocatore ad essere eliminato, dopo soli 30 minuti dall'inizio del torneo, è stato Mitch Schock che per il proprio ottavo posto ha ricevuto $13'373. Daniel Studer è uscito al settimo posto guadagnando $15'862 quando la sua doppia coppia è stata superata al river dal colore di John Juanda.

Dopo soli 90 minuti di tavolo finale restavano in gara solo cinque giocatori dato che Eric Pardey, nipote del più famoso Rod Pardey, è stato eliminato al sesto posto per un premio da $19'690.

Tre dei restanti cinque giocatori si sarebbero trovati a riscuotere il premio alla cassa in meno di trenta minuti. Il primo della serie è stato John Juanda (quinto per $25'634) che è stato eliminato quando la sua doppia coppia di queens e otto non ha potuto battere il full di dieci e cinque chiuso da Steve Stencil al river.

Subito dopo è stato eliminato Nick Frangos che al river aveva una doppia coppia ma di poco inferiore a quella di Lisandro che aveva chiamato il suo all-in.

Prima che Steven Stencil perdesse la sua ultima mano, la maggior parte del suo stack era già finita ad arricchire quello di Lisandro a causa di una serie di piatti persi in maniera piuttosto frustrante. È stato però Rod Pardey ad infliggergli il colpo di grazia. Lisandro aveva il bring-in con il {2-Clubs}. Stencil ha chiamato con {5-Hearts} e Pardey ha completato con il {3-Hearts}. Lisandro ha passato e Stencil ha optato per il call. I due giocatori hanno fatto check alla fourth street e alla fifth Stencil ha aperto le puntate venendo rilanciato da Pardey. Stencil ha chiamato e poi puntato nuovamente alla sixth street quando mostrava un board con {5-Hearts}{a-Spades}{9-Clubs}{j-Hearts}. Pardey con {3-Hearts}{j-Spades}{9-Hearts}{a-Hearts} ha rilanciato ancora una volta e Stencil ha chiamato all-in per 11'000. Pardey ha quindi scoperto {k-Hearts}{q-Hearts}{4-Clubs} per un colore all'asso. Stencil ha spinto nel muck per poi andare a riscuotere il premio per il terzo posto - $50'626.

Jeff Lisandro ha iniziato la fase finale del torneo con un vantaggio di oltre 3-a-1 e gli sono bastati 40 minuti per sbarazzarsi del suo ultimo avversario. Tutto è finito quando Lisandro ha chiuso un colore all'asso eliminando Pardey al secondo posto per $77'230.

I $127'975 ricevuti da Lisandro per questa vittoria portano l'australiano a 27 piazzamenti a premio alle WSOP per un totale di $1'931'857.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli