Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente Gioca Responsabilmente 18 +

World Poker Tour Bay 101 Shooting Star Day 1a: Squali all’Attacco

bay 101

L’originale formato adottato dal World Poker Tour Bay 101 Shooting Star ed il favore della stagione che permette già di respirare aria di primavera hanno contribuito a trasformare questo evento in un grande successo. Il Day 1a di questo torneo da $10’000 di buy-in è iniziato lunedì al Casinò Bay 101 Casino di San Jose dove si sono presentati 136 giocatori. Tra questi, 17 erano stati identificati come “Shooting Stars.” Si trattava di professionisti famosi sui quali era posta una taglia da incassare eliminandoli. Oltre ai soldi guadagnati con le taglie, i due chip leader della prima e seconda giornata di apertura avrebbero ricevuto un bonus extra da $10’000. Con tutti questi bonus in palio - per quasi $100’000 - l’azione non è di certo mancata e così quasi due terzi dei giocatori in gara non ha superato i primi dieci livelli.

T.J. Cloutier è stato il primo giocatore a cedere la propria taglia quando è stato sopraffatto da Wade Griffith già nel primo livello di giornata. Gus Hansen è durato un altro paio di livelli ma ha poi pagato con l’eliminazione un progetto di colore non trasformato in punto e Jen Harman ha perso un coin flip con ace-king lasciando a Masa Kagawa la propria taglia. Jason Mercier, Bertrand “ElkY” Grospellier e Tom “durrrr” Dwan sono tra le altre celebrità che hanno dovuto cedere la propria taglia venendo eliminati prima di fine giornata.

Con il ridursi dei tavoli e un presenza ancora massiccia di Shooting Stars molti tavoli si sono fatti particolarmente interessanti. Ad un certo punto quattro giocatori con taglia si sono trovati allo stesso tavolo (Chris Ferguson, Gavin Smith, Steve Brecher, e Mike Matusow) per la gioia degli altri bounty killers seduti al tavolo. Anche Greg Mueller e Hoyt Corkins si sono venuti a trovare seduti accanto rendendo il finale di serata ancora più emozionante.

Negli ultimi minuti della serata, i quattro chip leaders si sono ritrovati allo stesso tavolo e con stacks pressoché identici e quindi destinati a darsi dura battaglia per il bonus di $10’000 che spettava al primo della classifica provvisoria. Mueller, Vanna Tea, e Odie Dardon avevano tutti più di 100’000 e Scott Montgomery li seguiva a breve distanza. Chiudendo la serata con 143’900 chips, è stato Tea, esperto giocatore californiano, ad aggiudicarsi i $10’000 di bonus - per lui il resto del torneo diventa un freeroll.

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli