Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

AAMS sui giochi: a febbraio poker online in calo

AAMS sui giochi: a febbraio poker online in calo 0001

Il gioco online in Italia è ormai diventato a tutti gli effetti un fenomeno di massa. L’affacciarsi di nuovi operatori del gaming rende il mercato sempre più competitivo e ricco per gli appassionati on line.

Crescono, nel mese di febbraio 2012 gli utenti che si sono collegati a internet almeno una volta: sono stati 27,7 milioni, il 50,7% della popolazione, con una crescita del 9,2% in un anno. Sempre nello stesso mese, aumenta anche la spesa per il gioco, stando alla differenza tra la raccolta e le somme restituite in vincite nei giochi a distanza che si attesta a più di 78 milioni di euro (78.606.298), un dato che si colloca al secondo posto tra i valori più alti di tutti i tempi.

I giocatori hanno investito il 7,% in più rispetto allo stesso mese dell'anno trascorso, molto probabilmente per effetto dell’aumento delle licenze AAMS che favoriscono l’ulteriore transizione dei giocatori dai siti .com a quelli con regolare italiana.

In mezzo a questi numeri che indicano un trend positivo, diminuisce tuttavia la raccolta per i tornei di poker online : i dati AAMS di febbraio 2012 parlano di 127.273.000 di euro con un 5% in meno rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Anche per il cash game i dati indicano un calo: si passa da 786 milioni di euro raccolti in febbraio agli 883 del mese precedente. Dall'inizio dell'anno il cash game ha raccolto 1,7 milioni di euro per una spesa di 43 milioni di euro.

Stillando una classifica tra i concessionari che propongono Giochi di abilità, nell’ambito dei tornei di poker la prima risulta essere PokerStars con il 35,80%, seguita da Poker Club Lottomatica con l'11,42% e Bwin Italia con il 10,1%. Subito dopo Snaicon il 5,42% e poi People's, ovviamente tenendo conto che in questo caso di tratta di un network composto da moltissime room, Sisal ha il 3,70% e Agile il 3,54%.

Nel cash game domina semprePokerStars col un ottimo 25,82%, subito dopo Lottomatica col 12,50% e People's e Bwinsopra al 6%. Benissimo per Agile con un 5,42% di raccolta, prima di Snai e Sisal Poker.
Le preferenze del pubblico si sono in parte modificate, indicando tendenzialmente un ribasso per il poker on line se pensiamo alle cifre degli anni passati, dove il poker on line deteneva una fetta ampissima di mercato: ora i più gettonati sono i giochi di carte organizzati in forma diversa dal torneo e i giochi di sorte a quota fissa, seguiti dalle scommesse sportive. Per quanto riguarda i primi due mesi del 2012, rappresentano il 90,4%, aggiungendo a questi il bingo si arriva a toccare il 96,6% della spesa in giochi

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli