Su PokerNews.IT puoi giocare solo se hai almeno 18 anni. Il gioco può causare dipendenza. Gioca responsabilmente.

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli Agenzia delle Dogane e dei Monopoli 18+

Poker Live: a Sanremo Cammisuli chiude secondo, altro acuto cipriota

flaviano cammisuli

Il più ambito dei ring svanisce ad un passo dal traguardo per gli azzurri.

Il €1.000 Main Event WSOPC Sanremo non si chiude con il trionfo italiano nella città dei Fiori: Andrea Shehadeh terzo, Flaviano Cammisuli secondo e Georgios Tsouloftas conquista la vittoria, assieme a 120.000 euro di premio.

Dall'anello WSOPC, al primo bracciale WSOP Paradise assegnato alle Bahamas: esulta Allan Mello che conquista un milione di dollari in terra caraibica.

Infine, impresa stoica di Michael Rossitto: il player americano e di chiarissime origini italiane, compie il miracolo nel $600 Opening Event WPT World Championship, al Wynn di Las Vegas. Primo su 4.960 players e una prima moneta da 340.698 dollari.

Vediamo nel dettaglio.

Bracciale a suon di Samba

Esulta il Brasile ed esulta Allan Mello. E' il player verdeoro, il primo giocatore nella storia delle neo nate WSOP Paradise a mettere al polso il bracciale. Il trionfo arriva nell'evento#2 della kermesse in terra caraibica, con il brasiliano che si impone nel $1,500 Millionaire Maker. Torneo ibrido, visto che i day 1 si sono giocati online e il final day nella splendida cornice delle Bahamas.

In 3.496 ci hanno provato online e solo 100 di essi hanno raggiunto il Mar dei Caribi per la battaglia conclusiva. Allan Mello non ha fatto sconti nella discesa al titolo e l'ultimo ad arrendersi ai colpi del carioca è stato Nazar Buhaiov: l'ucraino si consola con un assegno da 593.000 dollari, mentre il neo campione riceve un milione di bigliettoni.

winner Allan Mello
Allan Mello

Il payout del tavolo finale

1 Allan Mello Brazil $1,000,000
2 Nazar Buhaiov Ukraine $593,500
3 Morten Norland Norway $263,500
4 Maksim Vaskresenski Poland $158,500
5 Maxime Parys France $128,000
6 Clemen Deng United States $103,500
7 Kasparas Klezys Lithuania $81,100
8 Arnaud Enselme France $65,000
9 Roland Israelashvili United States $50,000

Italia che beffa a Sanremo

Un trionfo mancato di un soffio da parte dei giocatori italiani nel €1.000 Main Event WSOPC Sanremo. Mentre la Città del Festival della Canzone italiana si anima con i big annunciati da Amadeus, gli altri big, quelli del poker infiammano l’azione nel casinò matuziano. 906 giocatori hanno dato vita a uno spettacolo che da tempo non si vedeva.

Nel montepremi finiscono 720.000 euro, con 135 posizioni “In the Money” e ben 120.000 bigliettoni ad attendere il neo campione. Field ampio e di grandissima qualità, con tanti volti noti che raggiungono l’ultimo giorno di gara. In 24 si affacciano al final day e davvero non mancano i nomi pesanti.

Una costante ribadita qualche ora dopo, con la formazione del tavolo finale. Nella discesa all’ambito anello però, non c’è spazio per Brando Naspetti che alza bandiera bianca in ottava piazza, in cambio di 14.300 euro. Alessandro Orsi vede scorrere i titoli di coda a cinque left, per un assegno da 26.300 euro. Ai piedi del podio finisce l’avventura di Dennis Karakashi.

Così sul podio, oltre a futuro campione ci vanno anche Flaviano Cammisuli e Andrea Shehadeh. Quest’ultimo trova i titoli di coda in terza posizione e si consola con 50.300 euro, mentre il siciliano è chiamato alla rimonta impossibile sul cipriota: per il futuro campione un vantaggio di 10:1 in termini di chips.

In Heads up dunque la strada verso il titolo si durissima per Flaviano che poco dopo cede il passo al secondo posto in cambio di 76.036 euro, mentre Georgios Tsouloftas può finalmente alzare le braccia al cielo in cambio di 120.000 euro e del ring.

La top 10

1° Georgios Tsouloftas 120 000 €
2° Flaviano Cammisuli 76 036 €
3° Andrea Shehadeh 50 300 €
4° Dennis Karakashi 35 300 €
5° Alessandro Orsi 26 300 €
6° Said Tahar 20 800 €
7° Estripeau Ollivier 17 100 €
8° Naspetti Brando 14 300 €
9° Cognet Leo 12 000 €
10° Gutty Mykhailo 10 050 €

Rossitto supera 4.959 rivali

Vincere nel poker live è sempre difficilissimo: figuriamoci quando si emerge da un field di 4.960 giocatori. E’ quanto ha fatto Michael Rossitto nel $600 Opening Event WPT World Championship, l’evento#1 della kermesse, in corso al Wynn Casinò di Las Vegas. Impresa straordinaria del player americano di chiarissime origini italiane.

Otto round di qualificazione hanno messo assieme 4.960 paganti per un montepremi netto di 2.554.400 bigliettoni suddiviso fra i 614 players che hanno raggiunto la seconda giornata. Il day 2 è stata una maratona senza precedenti fino a raggiungere la composizione dell’official final table a 9 giocatori.

Michael Rossitto
Michael Rossitto

Qui Rossitto, nell’ultimo giorno di gara, non ha fatto sconti ed è andato a prendersi la vittoria per una prima moneta da 340.698$, dopo aver steso nel duello finale Brian Barker che porta a casa 268.559 bigliettoni.

Il payout

1st: Michael Rossitto – $340,698*
2nd: Brian Barker – $268,559*
3rd: Lawrence Chow – $186,493
4th: Alex Britton – $143,927
5th: Paul Hizer – $110,888
6th: David Wintersberger – $84,477
7th: Meraf Tedla – $63,479
8th: Florin Iacoban – $46,640
9th: Jai Davenport – $33,372

*Deal

Name Surname
Matteo Felli

SCOPRI DI PIÙ

Altri Articoli